Home

blonde_-_frank_ocean

Non fumo da un anno, ma ora voglio proprio accorciarmi di un attimo la vita. Tanto la finiremo assieme.

1. Nikes
2. Ivy
3. Pink + White
4. Be Yourself
5. Solo
6. Skyline To
7. Self Control
8. Good Guy
9. Nights
10. Solo (Reprise)
11. Pretty Sweet
12. Facebook Story
13. Close to You
14. White Ferrari
15. Seigfried
16. Godspeed
17. Futura Free

1. NIKE (Nikes)
‘Ste troie vogliono delle Nike,
Sono in cerca di un assegno –
Vorrei solo fargli sapere che è improbabile.
Ha bisogno di un anello, tipo Carmelo1,
Deve essere fatta di bianca, tipo Otello2.
Tutto quello che vuoi sono Nike
Ma quelle vere, proprio come te
E proprio come me.

Non sto giocando, non perdo tempo,
Ma se hai bisogno di cazzo sono l’uomo giusto, schiaccio dalla linea del tiro libero.
E ne verso ancora per A$AP3,
Pimp C, riposa in pace,4
Trayvon, riposa in pace – quel negro mi assomigliava un casino5.
Woo, sto uscendo di testa, woo!
Guarda il mio cuginetto, ha la sua piccola attività:
La sua ragazza gli gestisce le bilance, è una sirenetta6.
Stiamo in piscina, ecco un po’ di sirenette:
Gel nei miei, nei loro capelli,
Tipo le ciocche di twigs
Quella si che è una vera sirenetta.
È da un po’ che trattieni il respiro,
Che ti senti un peso addosso.
Madre punk, papà punk:
Non gli piaccio particolarmente
Ma si prende cura di me,
E questo basta.
Non parliamo molto,
Ma quando parliamo di qualcosa
Facciamo belle discussioni.
La settimana scorsa ho incontrato i suoi amici,
E sembra che stiano organizzando qualcosa.
È un bene, per noi.

Vi lasceremo dire le vostre profezie.
Vi lasceremo dire le vostre profezie,
Tanto saremo noi i primi a vedere il futuro.
Vi lasceremo dire le vostre profezie,
Tanto saremo noi i primi a vedere il futuro.
Vivo così che le mie ultime notti non sembrino vite passate.
A proposito di – non so che gli è preso alla gente,
I miei amici sono posseduti,
Demoni che provano a passare di corpo in corpo:
Perché credete sia qua con un cazzo di yarmulke in testa?
Acido su di me come pioggia,
Erba si sgretola e diventa glitter.
Pioggia, glitter:
Siamo qua, stesi su questo pavimento bagnato,
In trasferta, zero Astro.6
Il luccichio delle strobo mi incanta,
Guardo tutti i piedi della gente che balla.
So che sei venuto assieme al tuo negro,
Ma a quanto pare lui non è con te.
Siamo uomini, e mi sento umido con ‘sta roba di Balmain addosso.
Voglio dire – questi jeans mi fanno sudare le palle,
Respiriamo feromoni / Amber Rose,7
Sorseggiamo limonate rosa e oro,
Proviamo emozioni.

Sarò anche più giovane, ma mi prenderò cura di te.
Non siamo innamorati, ma farò l’amore con te.
Quando non sarai qua risparmierò un po’ anche per te.
Nono sono lui, ma significherò qualcosa per te.
Significherò qualcosa per te.
Significherò qualcosa per te.
Il tuo compagno di stanza sentirà quello che faremo,
E sarà strano solo se ti stai scopando anche lui.

1 Carmelo Anthony è un celebre giocatore della NBA che, nonostante le sue grandissime abilità tecniche, non ha mai vinto un titolo (o, appunto, un “anello”).
2 Un bel gioco di parole: da un lato ci sono la pelle nera di Otello e quella bianca di Desdemona, la donna di cui è innamorato; dall’altro, la tipa di cui Frank parla è fatta di “bianca”, e quindi coca, se crede di ottenere qualcosa da lui.
3 A$AP Yams, fondatore e manager della A$AP Mob, morto a gennaio 2015 per un’overdose.
4 Pimp C era un leggendario rapper texano che, insieme a Bun B, fondò gli iconici UGK. È morto nel 2007 per un’overdose di purple drank.
5 Trayvon Martin, ragazzo afroamericano ucciso nel 2012 da un agente di polizia. Il suo omicidio è stato l’inizio del movimento Black Lives Matter e dell’attuale attenzione sociale e mediatica alle violenze della polizia negli Stati Uniti, soprattutto contro la comunità afroamericana.
6 L’AstroTurf è un tipo di erba finta usata per coprire campi sportivi. Frank sta descrivendo la sensazione di euforia che accompagna lui e i suoi amici quando sono fatti: si sentono come sollevati; come se il terreno, quindi l'”Astro”, si allontanasse dai loro piedi.
7Amber Rose è un’importante modella e stripper americana conosciuta benissimo nel mondo del rap per le sue storie con Kanye West (che ne ha parlato ampiamente in 808s & Heartbreak, ma non solo) e Wiz Khalifa.

2. EDERA (Ivy)
Quando mi hai detto che mi amavi
Pensavo di essere in un sogno.
È cominciato tutto dal nulla,
Non ho avuto nemmeno il tempo di prepararmi.
Stavi arrivando e non sono riuscito a vederti,
È cominciato tutto dal nulla.
Potrei anche odiarti, ora;
E odiarmi, ora, è piuttosto ok
Dato che sappiamo entrambi che nel profondo,
Dentro di noi, proviamo solo qualcosa di buono.

Se potessi vedere attraverso i muri
Mi renderei conto che stai fingendo.
Se potessi vedere i miei pensieri
Vedresti le nostre facce.
A quei tempi mi sentivo al sicuro nella mia macchina noleggiata, come se fosse un blindato;
A quei tempi non ce ne fregava un cazzo –
Non sono più un ragazzo,
Non saremo più i ragazzi che eravamo.
Prendevamo la macchina e andavamo da Syd1, avevamo la X6, ricordi?
A quei tempi,
Qualsiasi cosa facessi,
I disegni nei miei capelli non venivano mai bene;2
A quei tempi, tutto faceva schifo
Ed eravamo amici.

Quando mi hai detto che mi amavi
Pensavo di essere in un sogno.
È cominciato tutto dal nulla,
Non ho avuto nemmeno il tempo di prepararmi.
Stavi arrivando e non sono riuscito a vederti,
È cominciato tutto dal nulla.
Potrei anche odiarti, ora;
E odiarmi, ora, è piuttosto ok
Dato che sappiamo entrambi che nel profondo,
Dentro di noi, proviamo solo qualcosa di buono.

Nei corridoi del tuo hotel,
Con un braccio attorno al mio collo, così che potessi rendermi conto
Di quanto contavo per te… a quei tempi ero sincero, te lo dicevo perché lo credevo veramente.
A quei tempi avevamo tempo da perdere.
Ma non sei più un ragazzino,
E non saremo più i ragazzi che eravamo.
Qualcosa è cambiato – l’avorio è illegale,
Non ricordi?
La settimana scorsa ti ho spezzato il cuore,
Probabilmente questo fine settimana ti sentirai già meglio.
Ricordo ancora come ti ho fatto impazzire
E gridare il mio nome.
Nel profondo, proviamo solo qualcosa di buono.

Quando mi hai detto che mi amavi
Pensavo di essere in un sogno.
È cominciato tutto dal nulla,
Non ho avuto nemmeno il tempo di prepararmi.
Stavi arrivando e non sono riuscito a vederti,
È cominciato tutto dal nulla.
Potrei anche odiarti, ora;
E odiarmi, ora, è piuttosto ok
Dato che sappiamo entrambi che nel profondo,
Dentro di noi, proviamo solo qualcosa di buono.

Tutte le cose che non volevo veramente dire,
Che non volevo veramente fare –
C’erano cose che non dovevi davvero dire,
Che non dovevi… non dovevi…
Potrei sognare tutta la notte,
Sognare tutta la notte.
Potrei guidare tutta la notte,
Guidare tutta la notte.
Sognare, sognare.

1 Syd tha Kid, ai tempi membro della Odd Future Wolf Gang Kill Them All – a cui Frank era affiliato – e oggi metà dei The Internet.
2 “My waves wouldn’t dip” è difficilissimo da tradurre. Le “waves”, le “onde”, sono un tipo di taglio per capelli che potete vedere qua. Consiste nel pettinare e appiattire i ciuffi dei capelli in un pattern definito, e questo processo si chiama “dipping.” Quindi, sarebbe “il pattern dei miei capelli era irregolare”, o qualcosa del genere. :)

3. ROSA + BIANCO (Pink + White)
Ed è così che va ogni giorno,
Ogni volta che non possiamo controllare
Il modo in cui il cielo si colora di rosa e bianco,
La terra si colora di nero e giallo.
È proprio come mi hai insegnato:
“Annuisci, non chiudere gli occhi:”
Sto facendo un gesto, lentamente, e sono solo a metà.
È proprio come mi hai insegnato.
Se potessimo volare, capiremmo subito dov’è il sud:
A nord inizierà presto a far freddo.
Ma ora, per come stanno le cose, siamo bloccati a terra
E io sono una persona da tenere vicina, con cui essere sinceri.
Ti terrò al fresco finché avrà senso,
Non ti deluderò quando tutto sarà in rovina.

È proprio come mi hai insegnato, insegnato,
Come mi hai dimostrato il tuo amore.
Una gloria che viene dal cielo –
Ricorda, caro mio,
Che ora è tutta in discesa.

Appena dopo un uragano,
Pelle scura di un’ombra d’estate;
Un tuffo di testa tra le linee lasciate dall’alluvione,
Un’alta torre di casse di latte.
È proprio come mi hai insegnato.
Un tuffo bomba dal lato del portico,
I ragazzi più grandi ci provano dal tetto.
È proprio come mi hai insegnato, come mi ha insegnato.
Se potessi morire e tornare in vita,
Come prendendo aria uscendo da una piscina,
Ti inginocchieresti sulla terra arida
E baceresti la Terra che ti ha generato,
Che ti ha dato strumenti per restare in vita
E distinguere ogni cosa quando il sole è rovinato.

È proprio come mi hai insegnato, insegnato,
Come mi hai dimostrato il tuo amore.
Una gloria che viene dal cielo –
Ricordami, caro mio,
Ora è tutta in discesa.

Ricorda la vita,
Ricorda com’era:
Arrampicati sugli alberi – Michael Jackson, finisce tutto qua.1
Chiedi com’è a Matthew, a Shoob,
Chiedi com’è a Danny.2
Chiedi com’è alla vita, all’immortalità.
Le mie Nike si stanno piegando,
Me ne esco dai Melpomene3, nicotina,
Rubo sigarette a mia nonna (stai tranquillo).
Datemi qualcosa di dolce:
Troia, potrebbe anche piacermi l’immortalità.
Questa è la vita, la vita immortale.

1 Nel 2003 ITV, un canale americano, produsse un documentario su Michael Jackson in cui Jacko veniva ripreso mentre si arrampicava un un albero dicendo che “lo faceva spesso” al giornalista che lo stava intervistando.
2 Nomi, presumibilmente, di amici di Frank.
3 I Melpomene Projects sono un complesso di case popolari di New Orleans, dove Frank ha vissuto fino al 2005 – anno in cui l’uragano Katrina lo costrinse  ad andarsene dalla città. Se ne parla anche più avanti, in Nights.

4. SII TE STESSO (Be Yourself)
Molte persone vanno all’università e iniziano a diventare dipendenti dalle droghe, dalla marijuana e dall’alcol. Ascoltami: smettila di provare a essere qualcun altro. Non provate a essere qualcun altro. Sii te stesso e sappi che va bene così. Non provare a essere qualcun altro. Non provare a comportarti come qualcun altro, sii te stesso. Sii sicuro delle tue capacità. Basati sulle tue decisioni e fidati del tuo istinto. Di quello in cui credi. Sai quello che ti ho insegnato: non bere alcol, non usare droghe. Non usare cocaina o marijuana, è roba che ti fa davvero andare sotto. Appena diventi un fattone ti fai apatico, pigro, stupido, disinteressato. È l’unica cosa che ti lascia la marijuana, ok? È mamma che ti parla. A meno che tu non la prenda per ordine… del medico. Allora è tutto regolare e regolato. Non fumare marijuana, non consumare alcol, non entrare in macchina se chi guida ha bevuto. Sono mamma, chiamami! Ciao.1

1A parlare, qua, è Rosie Watson, mamma di un amico d’infanzia di Frank.

5. DA SOLO (Solo)
Passatemi un asciugamano, sto ballando sporco da solo.
L’acido ormai è in circolo e sono partito,
Mettetevi in cerchio, guardatemi ballare come Jagger.
Potrei anche togliermi la giacca e fare un assolo,
Per una volta.
Facciamo troppo casino in pubblico, la polizia ha detto alla messa di abbassare il volume.
E ora usciamo, tempismo perfetto –
Mi sono dimenticato di dirti quanto sto bene con te,
E che non dobbiamo restare soli.
Stai lontano dalle autostrade,
Ai miei occhi piacciono le luci rosse.
Ora preferisco il giallo,
Meticcio, così dolce –
Sto scherzando, ti taglierò,
Forse sarebbe stato meglio se fossimo restati soli.
Quella sera, nella città ventosa, ho scopato
(Zero erba da fumare, però.)
Fammi un pompino, e te ne devo una –
Due grammi al sorgere del sole.
Fumo bene, faccio su da solo.
Da solo, da solo.

L’inferno è sulla terra e la città sta bruciando.
Inala, inala, ed ecco il paradiso.
Ci sono un toro e un matador che duellano nel cielo.
Inala, è all’inferno che sta il paradiso.
Da solo, da solo.
Da solo, da solo.

Non mi sto docciando, non sto cambiando i calzini, dormo sonni lunghi e profondi,
Mi sento le ossa pesanti, cazzo, vorrei proprio che qualcuno venisse a rompermi il cazzo
E si beccasse un pugno – uno solo, giusto in tempo.
Una foglia bianca sui miei boxer, una foglia verde si fa vapore –
Vuol dire che l’ho pagata poco, ché al mondo niente è gratis e lo so:
Neppure l’amore, ché ‘sto coglione ha un costo, quest’erba mi uccide l’anima,
E comunque se ti fai una figa zero protezione, è così.
La tua tipa non è poi così violenta, vorrebbe solo un recinto in legno,
Tu protesti, manifesti, cartelli in mano, ma le corti non vuole saperne di stare dalla tua.
Non vogliono lasciarti volare in solitaria.
Ad ogni modo, ho portato da fumare ma ci sono solo io, non c’è un te.
Sono rimasto sveglio finché non mi è morto il telefono, a fumare peso, a rollare da solo.

L’inferno è sulla terra e la città sta bruciando.
Inala, inala, ed ecco il paradiso.
Ci sono un toro e un matador che duellano nel cielo.
Inala, è all’inferno che sta il paradiso.
Da solo, da solo.
Da solo, da solo.

6. UNO SKYLINE VERSO (Skyline To)1
[Frank Ocean + Kendrick Lamar:]
Questa è gioia, questa è estate,
Tienile vive, resta in vita.
Ce l’hai duro e ce l’ho addosso, siamo soli
A far l’amore, ci prenderemo il nostro tempo
Finché Dio non ci colpirà.
Cazzo, l’anno scorso è volato via in un attimo
E la terza, in questa macchina, non finisce mai –
Planiamo in quinta.
Il cervo attraversa la strada, spegni i fari,
Scopiamo ed è bellissimo,
Guarda che luce, la luna!
Scopiamo ed è bellissimo,
È quasi l’alba.
Ed ecco il mattino entrare, ci caccia coi suoi raggi,
Il solstizio è un po’ più vicino di prima.
Inizia tutto a confondersi, invecchiamo (A sfumare).
L’estate, ora, dura di meno.
Ogni giorno ha un’importanza assurda (Fumo, foschia).
Vuoi bagnarti, finire fradicio?
Vuoi fare un video su un motoscafo?1
Sappiamo di Californicazione,2
Mettiti in posa.
Tutto cresce in Congo,3
Tutto cresce.
Puoi venire quando ti richiamerò?

Ed ecco che arriva la sera,
Oro che cerca le sue estremità.
Il pezzo che ho in mano vale due volte un amico
E due gambe sulle spalle che mi portano via –
Ché sono più forte, e c’è una nebbia che avvolge il Congo (Fumo).
Ecco che arriva il mattino (Fumo).

1 Come Tommy Lee e Pamela Anderson, autori di uno dei sextape più famosi di sempre.
2 Unione tra “California” e il desueto “fornicazione.” “Sappiamo dell’odore del sesso in California.” E noi che ce ascoltavano i Red Hot da piccoli senza rendercene conto.
3 “Tutto” = la marijuana, in questo caso, se non era chiaro dal testo.

7. AUTOCONTROLLO (Self Control)
[Frank Ocean:]
Ieri sera eravamo in piscina, sul bordo, e parlavamo della tua estate.
Ieri sera, la tua estate.
Non ti voglio lasciare spazio per giocare.
Ieri sera sono riuscito a farti star bene?
Ieri sera sono riuscito a farti vergognare, ieri sera?
Ce la possiamo fare? Abbiamo tempo?

Sarò il tuo tipo, stanotte, nei tuoi sogni bagnati.
Nasi su una raglia, un verginello vestito di bianco.
Ti sei tagliato i capelli ma la tua vita era imbiondita –
Avrei voluto esserci. Sarebbe stato bello crescere seguendo gli stessi consigli,
E beccare il momento giusto per stare assieme.

[Austin Feinstein:]
Tienimi un posto, tienimi un posto.
Dormirò tra di voi, non fa niente.
Non fa niente, non fa niente.
Tienimi un posto, tienimi un posto.

[Frank Ocean:]
Ogni tanto ti manca, o un suono ti fa piangere.
Ci sono sere in cui balli con le lacrime agli occhi.
Sono venuto a trovarti perché mi guardi come fossi un alieno,
E non succede quasi mai perché ti ho fatto seguire il tuo autocontrollo.
E tu mi hai fatto perdere il mio, il mio autocontrollo.

[Austin Feinstein + Yung Lean:]
Tienimi un posto, tienimi un posto.
Dormirò tra di voi, non fa niente.
Tienimi un posto.
Non fa niente, non fa niente.
Non fa niente, non fa niente.

[Frank Ocean:]
A volte ti mancherà, e questo suono
Ti farà piangere.
E ci sono sere in cui balli
Con le lacrime agli occhi.

Lo so, lo so, lo so
Che devi andartene, andartene, andartene.
Porta un po’ di estate.
Arrenditi, anche solo stanotte, stanotte, stanotte.
Lo so, lo so, lo so
Che ti stai per vedere con qualcuno.
So che ci stai provando, so che puoi convincermi.
Lo so, lo so, lo so
Che devi andartene, andartene, andartene.
Porta un po’ di estate.
Arrenditi, anche solo stanotte, stanotte, stanotte.
Lo so, lo so, lo so
Che ti stai per vedere con qualcuno.
So che ci stai provando, so che puoi convincermi.
(Non c’è nessun altro, nessun altro.)
Lo so, lo so, lo so
Che devi andartene, andartene, andartene.
Porta un po’ di estate.
Arrenditi, anche solo stanotte, stanotte, stanotte.
Lo so, lo so, lo so
Che ti stai per vedere con qualcuno.
So che ci stai provando, so che puoi convincermi.

8. BRAVO RAGAZZO (Good Guy)
Un brindisi al bravo ragazzo che l’ha organizzata,
Che mi ha detto che avrei dovuto sentirti se fossi venuto a New York.
Era la prima volta che ti vedevo,
E quando scrivi e dal vivo non sembri la stessa persona.
Un brindisi al gay bar a cui mi hai portato,
È lì che ho capito
Che parli molto, molto più di me.
Un brindisi ai momenti più belli,
Quando mi sono convinto
Che eravamo molto di più di
Una roba da una notte e mai più.
So che ora non hai bisogno di me,
E che per te
È stata solo una notte in cui hai fatto tardi.

– ‘Sto negro… tutte le tipe del quartiere vogliono scoparti, negro!
– Me l’ha detto.
Prima me le scopavo tutte.
– Sì, ora io zero.
– Ma ora non me ne frega un cazzo delle tipe, è un mio amico… Jasmine mi ha distrutto il cuore, cazzo, non so nemmeno che cosa pensare delle tipe.

9. NOTTI (Nights)

Parte I
In tutta la città, a qualsiasi ora,
Tutti hanno bisogno di te.
No, non puoi fare finta che tutti siano uguali
Anche se hai una famiglia enorme.
Nessuno è nemmeno onesto con te.
Ho respirato fino a evaporare,
Il mio corpo è trasparente.
Un mezzo di trasporto fatto a mano (Gangster!),1
Ne so più di un botto di gente.
Ad ogni modo, di loro non mi fido,
Non è gente con cui puoi fare cazzate.
Fatti un po’ di figa, una serata tranquilla,
Ovunque negri armati pronti ad ammazzare
Nella loro peggior serata, a lavorare
Per prendersi i soldi che mi serviranno.
E se arriveranno non avrò bisogno di te,
Te lo voglio dire, (stronza!)
Spero che il sacco sia pieno.
Voglio scopare – no, sto troppo male.
Appena mi arriveranno lì spenderò.
Non sto provando a tenerti qua con me,
Non riusciamo a parlare davvero di niente,
È come se nessuno riuscisse a toccarti.
Perché hai gli occhi bagnati?
Mi hai evocato, tipo seduta spiritica?
Vieni dalla mia vita precedente,
Spero tu stia bene, zio.
Sono uscito di qua tipo tuffo di testa,
Mi piace sempre andare tipo tuffo di testa,
Il segnale va e viene –
Spero tu stia bene, zio.
Tutti hanno bisogno di te.
Tutti hanno bisogno di te.
Oooh, nani nani,
Sembra un sedativo.
Zero sonno nel mio corpo,
Zero paura  nel mio corpo.

Nuovi inizi,
Nuovi inizi si svegliano.
Il sole sta tramontando,
È ora di iniziare la tua giornata, fratello.
Non puoi continuare ad arrivare tardi quando dobbiamo vederci,
Sai che i soldi ti servono per sopravvivere.
È roba di tutte le notti, roba di tutti i giorni.

Lascio la mia tipa a casa prima del mio turno di notte,
Sai che non mi va di starle a sentire mentre mi chiedono di passare da loro la notte,
Quella roba tipo Kumbaya.2
Voglio vedere il Nirvana, ma da vivo,
Voglio sentire come sei dentro, ti va di passare?
Scopami a turno finito.
So che quella gente mi vuole vedere a terra, stronzate del genere,
Preso male e stronzate del genere, stressato e stronzate del genere –
È roba di tutte le notti.
Zitti, cazzo, non voglio parlare con voi.
Rollo marijuana e vado in vacanza senza spendere troppo.
È roba di tutte le notti,
Di tutte le notti, tutte le notti, tutte le notti.

Era tutta la notte che ti aspettavo, era tutta la notte,
Era tutta la notte che ti aspettavo.
Fammi sapere quando sei fuori che ti apro,
Tutta la notte.
Ti sei perso tutta la mia notte.
Ho ancora qualche grande notte in testa
E mi sto prendendo bene a ripensarci.

Parte II
Ogni notte manda a puttane il giorno dopo.
Ogni giorno mette una pezza sulla notte dopo.
Devi metterne tanta quanto ne metto io, giuro su Dio, è roba da KO,
Zero accendini bianchi finché non mi spaccherò al mio ventottesimo.
Nel ’98 la mia famiglia aveva quell’Acura, oh,
La Legend!
Avevo almeno sei CD nel caricatore,
Quando Boswell e Percy non restavano fermi un attimo,3
Un paio di vescovi in città a costruire ville,
Tutti i reverendi milionari
A predicare sul loro essersi fatti da soli,4
E noi potevamo mangiare da Shoney solo per le grandi occasioni.5
Dopo Katrina dovetti cambiare uni,
E sono rimasto ad aspettare nel tuo appartamento di Houston.
Quando non avevo un indirizzo era da te che stavo,
Quando non avevo un materasso era te che scopavo
E, ogni notte,
Cercavo di capire come andarmene dal Texas.

Lascio la mia tipa a casa prima del mio turno di notte,
Sai che non mi va di starle a sentire mentre mi chiedono di passare da loro la notte,
Quella roba tipo Kumbaya.
Voglio vedere il Nirvana, ma da vivo,
Voglio sentire come sei dentro, ti va di passare?
Scopami a turno finito.
So che quella gente mi vuole vedere a terra, stronzate del genere,
Preso male e stronzate del genere, stressato e stronzate del genere –
È roba di tutte le notti.
Zitti, cazzo, non voglio parlare con voi.
Rollo marijuana e vado in vacanza senza spendere troppo.
È roba di tutte le notti, roba di tutti i giorni.
È roba di tutte le notti, roba di tutti i giorni.
È roba di tutte le notti, roba di tutti i giorni.
Roba di tutti i giorni, roba di tutte le notti.

1 Nel magazine pubblicato in concomitanza con l’uscita di Blonde, Frank spiegava di aver passato tempo a modificare macchine: “Fare feste in Inghilterra e girare per le autostrade in quattro BMW M3 modificate che ho costruito con degli amici,” dice.
2 Kumbaya è un classico canto spiritual americano il cui testo è una richiesta di aiuto a Dio. Ma la frase “Teniamoci per mano e cantiamo Kumbaya,” negli Stati Uniti, è un modo di dire per descrivere una pace falsa tra due persone. Frank sta quindi dicendo di non volere passare la notte con la persona di cui sta parlando perché non è interessato a farci pace, e soprattutto per finta.
3 Qua Frank ricorda la New Orleans in cui è cresciuto, quella in cui Percy “Master P” Miller e il suo partner Anthony “Boz” Boswell fondarono una storica etichetta hip-hop come No Limit Records.
4 In quegli anni diversi reverendi e vescovi della città iniziarono a parlare di ricchezza, degli altri e della loro – tra cui il reverendo Paul S. Morton.
5 In mezzo a questa ricchezza, Frank e la sua famiglia non erano affatto messi bene a livello economico – Shoney è un ristorante di livello medio-basso, una sorta di fast food.

10. SOLO (RIPRESA) (Solo (Reprise))
[André 3000:]
Vai, vai, sono –
Così in basso che riesco a guardare sotto alla gonna di una formica,1
Così in basso che non riesco più a sentirmi volare quando fumo.
Quando grido “Geronimo!” mi esce solo un “Eh,”2
Sono solo, il mio bicchiere è rojo, cholo mio, amico mio.
Sono così triste che lo posso ammettere:
Quando sento di un altro ragazzo ammazzato dalla polizia
Non mi sembra più neanche un evento.
Sono così in basso che non ho più piedistalli da cui scendere, non mi va di mettermi polo,
E quando lo faccio strappo il cavallino:
Dove c’era un logo ora c’è un buco, guarda come sta bene!
Sono così triste che non potrebbe fregarmene di meno di cosa va di moda,
Sto provando a spendere di meno
Invece di vincere, invece di fingere
E di mettermi a novanta.
Più di metà di ‘ste tipe sono rifatte
E dicono di volere un uomo vero:
Solo a dirlo siamo onesti, gente vera,
Non mi piace che le cose vadano così – mi spiace per te, formichina,
Non so come ci si sente a portare la gonna.
E allora perdonami se ti sembro indelicato
Ma, cara, così non facciamo che peggiorare le cose.
Sono così triste che la mia aureola non mi sta in testa, sembra piegata.
Sono così triste che quando mi vogliono dare figa o pesos
Non ci faccio neanche attenzione.
Sono così triste che non sono un principiante ma mi sento come un ragazzino
Che guarda altri ragazzini
Tutto affascinato mentre è in punizione,
Che guarda l’estate arrivare vicina a una fine.
Vent’anni dopo e ancora ci casco, ingenuo,
Mi convinco ancora
Che tutti scrivano i propri versi.
Mi sta tornando addosso in un modo diverso e sì, mi fa ancora male.
Canticchio e fischietto per quelli che non si meritano niente.
Ho inciampato, ho vissuto davvero ogni mia parola.
Ho forse preso troppo, troppo sul serio il mio lavoro?

1 “Solo” è un omofono di “So low”, “Così triste”. La fregatura, con le traduzioni, è che un sacco di gente usa il “low” che significa “triste” ma anche “basso” per fare giochi di parole con “high”, che significa “preso bene (perché fatto)” ma anche “alto.” Come in questo caso.
2 Geronimo è un celebre condottiero nativo americano. Alcuni soldati iniziarono a usare il suo nome come grido di battaglia durante la Seconda Guerra Mondiale.

11. PIUTTOSTO DOLCE (Pretty Sweet)1
Ora,
Facciamo a gara a chi arriva prima al limite.
Riuscirò ad arrivare fino alla fine,
Mi prenderò ogni rischio.
Farò headbanging coi miei amici falsi,
Versiamo un goccio a terra per i nostri morti.
Questo è il sangue, il corpo, la vita, è adesso.
Forse, adesso avrei proprio bisogno
Di fumare,
Forse ne avrei proprio bisogno.
Mi hai detto che mi vuoi fare male –
È impossibile.
Potrebbe essere quello di cui hai bisogno.

Che cosa vuol dire vivere da questa parte?
Mi hai detto che avresti voluto ammazzarmi.
Da questa parte.
Non deludermi.
Da questa parte.
Giù, sempre di più.
Fanculo l’aldilà,
Io sono di qua, da questa parte, da questa parte.
Come ci si sente a essere arrivati?
Sono dentro, sono dentro.
I miei amici, fino alla morte.

Madre, sii gentile
Con i padri a cui ci affidiamo.
Padri, siate gentili
Con le madri a cui ci affidiamo.

Sei come zucchero, lo sappiamo.
Sei dolce di ingenuità, lo sappiamo.
Sei piuttosto dolce,
Piuttosto dolce.

1Nel contesto della canzone, vedi l’ultima strofa e i riferimenti allo zucchero, il significato di “Pretty Sweet” è letterale. Ma di per sé può significare anche “Figata,” “Wow!”, “Bomba!” o equivalenti.

12. UN RACCONTO SU FACEBOOK (Facebook Story)
[SebastiAn:]
Allora, ti dicevo: stavo con questa ragazza, ed erano tre anni che eravamo assieme. Non la tradivo, niente di strano. In quel periodo arrivò Facebook, e lei voleva la accettassi. Io non volevo, perché ero, tipo, davanti a lei. E mi dice, “Accettami su Facebook!” Ed era qualcosa di virtuale, non aveva senso. Allora le faccio, “Sono di fronte a te, non ho bisogno di accettarti su Facebook.” E ha iniziato a incazzarsi. Pensava che se non volevo accettarla voleva dire che la stavo tradendo. “È finita, non posso fidarmi di te,” mi ha detto. E io, “Dai, sei pazza, è perché sono qua di fronte a te! Sono ogni giorno a casa tua.” È tipo, gelosia. Gelosia pura, e per nulla. Per qualcosa di virtuale.

13. VICINO A TE (Close to You)
Sarò onesto: non mi sono sentito distrutto,
Ma avresti potuto tenermi la mano fino alla fine, baby.
Avresti potuto lasciarmi la mente sotto l’acqua calda di una doccia.

Frugo, con le mani, tra quello che è rimasto
Ma stiamo invecchiando, baby.
Non ci resta tanto tempo, baby.
Perché sto predicando
A questo coro, a questo ateo?
Proprio come le mie, ci sono versioni di tutto questo che sono solo tue.

Ora che è passato un po’ di tempo,
Sono loro a tenermi vicino a te.

(Proprio come me, vorrebbero essere
Vicino a te.)

14. FERRARI BIANCA (White Ferrari)
Parlare durante viaggi come questi porta sfortuna.
I miei occhi, sulla strada;
I tuoi, dilatati, guardano le nuvole in cielo.
Ferrari bianca.
Ci siamo divertiti.
Dolci sedici anni – come facevo a saperlo?
Ti ho fatto scendere a Central,
Non volevo dire ovvietà.
Ho tenuto la bocca chiusa,
Stiamo così bene assieme…
Ferrari bianca.

Resta con me,
Vicino a me.
Stavi bene,
Stavi bene qua.
È solo un corpo un po’ lento.
Quando mi sono scordato di parlare, te ne sei andato.
E così ti scrivo il mio discorso, a velocità ridotte,
A velocità texane, sì.
La coca si fa sentire
Prima o poi, prima o poi, sì.
La sentirò, prima o poi, prima o poi, sì.

Ti voglio bene, e te ne vorrò per sempre.
Era la mia parte dell’accordo, voglio essere onesto.
Ci siamo abituati così tanto l’uno all’altro, come fossimo familiari,
A passare assieme ogni giorno dell’anno – Ferrari bianca.
Bei tempi
In questa vita, vita.
In questa vita, vita.

Un anno di troppo,
Palpebre tatuate dopo un lifting.
Far venire prima la mente della materia è magico,
E io sono un mago.
Pensaci e sarà finita in un attimo,
Così è la vita.

Sono sicuro che in un’altra dimensione siamo più alti,
Dici che siamo bassi, che non ci meritiamo che parlino di noi.
Sei stanco di spostarti, ti fanno male gambe e braccia,
Potremmo andare in vacanza, ci sono un sacco di posti dove andare.
Chiaramente questo non è tutto quello che c’è,
Non possiamo prenderci solo quello che ci è dato.
Ma qua stiamo così bene, ce la stiamo cavando,
Nudi e primitivi.
Sogni muri che ci tengano imprigionati.
È solo un teschio, o almeno è così che lo chiamano,
E siamo liberi di vagare.

15. SIGFRIDO (Seigfried)
I segni sulla tua superficie,
La tua faccia macchiettata,
Hai cristalli difettati appesi alle orecchie.
Non sono riuscito a stimare le tue paure.
Non riesco a capire gli altri,
Mi piacerebbe vivere all’aperto,
Meglio l’orgoglio intaccato che una testa persa.
Forse sono stupido,
Forse dovrei andarmene
E mettere su casa, due figli e una piscina.
Non sono coraggioso,
Non sono coraggioso.

Vivo in alto, e da casa vedo la città,
A volte resto a guardare i senzatetto –
È da un po’ che vivo in un’idea,
Un’idea venuta dalla mente di un altro.
Forse sono stupido
Ad aver scelto un posto con una bella vista.
Forse dovrei andarmene
E mettere su casa, due figli e una piscina.
Non sono coraggioso.
Preferirei vivere all’aperto,
Preferirei vivere all’aperto,
Preferirei andare in galera,
So che cosa vuol dire stare all’inferno.
(È un cane che si morde la coda.)
Che cosa mi consiglieresti di fare?
(E il cane continua a mordersi la coda.)
Sembra, sembra,
Sembra, sembra,
Sembra ironico.
Sembra ironico.
Ironico, sembra ironico.
Ironico.

Questa non è la mia vita,
È solo un caro addio a un amico.
È solo un caro addio a un amico.
Questa non è la mia vita,
È solo un caro addio a un amico.
Non è così che sono,
È solo un caro (coraggioso) addio.

Parlando del Nirvana – era lì,
Raro come le piume di fenice sul mio cruscotto,
Lì assieme ai miei denti storti e sonno per recuperare.
Sogno un pensiero che potrebbe sognare un pensiero
Che potrebbe pensare al sognatore che ha pensato
Di poter pensare a un sogno e così vedere anche solo un barlume di Dio.
Sognerò di sognare un pensiero
Che possa sognare un pensiero
Che possa pensare di sognare un sogno
In cui non ci riesco, in cui non ci riesco.

Meno triste e più presente,
Mi concentro per un secondo sui miei doni.
Un momento, un brillamento e veniamo consumati:
E allora perché non usare questa carta infiammabile sulla pellicola che è la mia vita?
Voli, vapori da inalare, un sospiro da esalare e un pensiero da fare due volte.
Mangia due funghi, magari fatti un bel pianto pensando a te stesso.
Guarda due colori, la luce si lancia con un deltaplano dalla Luna.

(Al buio, al buio)
Farei qualsiasi cosa per te.
(Al buio)
Farei qualsiasi cosa per te.
(Al buio)
Farei qualsiasi cosa per te.
(Al buio)
Farei qualsiasi cosa per te.

16. BUONA FORTUNA (Godspeed)
Ti amerò per sempre come ti amo adesso.
Questa è una preghiera che libero per te,
Una parola dolce,
La tavola è apparecchiata per te.

Ti auguro buona fortuna, gloria.
Ci saranno montagne che non riuscirai a spostare
Ma io sarò sempre con te.

Come sono con te adesso.
Non ti vorrò più solo per me,
Il mondo è libero.
A volte parli male del posto da cui vieni,
A volte –
Ma sarà sempre casa tua,
Sempre.

Questo amore sarà con noi anche dopo che i nostri occhi saranno diventati ciechi,
Dopo che le orecchie sentiranno solo silenzio, dopo che i pensieri saranno avvolti dal buio.
Finché non sarà ora.
Questo amore sarà con noi anche dopo che i nostri occhi saranno diventati ciechi,
Dopo che le orecchie sentiranno solo silenzio, dopo che i pensieri saranno avvolti dal buio.
Finché non verrà l’ora della nostra morte.
Questo amore sarà con noi anche dopo che i nostri occhi saranno diventati ciechi,
Dopo che le orecchie sentiranno solo silenzio, dopo che i pensieri saranno avvolti dal buio.

Ti amerò sempre,
Fino all’ora della nostra morte.

17. FUTURA LIBERO (Futura Free)
Se dovessi essere onesto
Direi che le uniche cose che mi servono per stare bene sono tre scopate al giorno e non saltare neanche un pasto.
Lavoravo in piedi per sette dollari all’ora,
Chiamavo mia mamma, tipo, “Mamma,
Non prendo neanche il minimo, mamma,
Ci sono, mamma,
Ci sono.”
Adesso prendo quattro, sei, ottocentomila, mamma,
Per restare in piedi, mamma,
E suonare ‘sti pezzi – è come una terapia, mamma,
Mi pagano, mamma,
Ma dovrei essere io a pagare loro.
Dovrei essere io a pagare tutti voi, lo giuro su Dio.
Sono solo una persona qualunque, non sono un dio.
A volte mi sento un dio, ma non sono un dio.
Se lo fossi non saprei quale paradiso mi prenderebbe, mamma.
Lasciatemi il controllo
E mi schianterò a terra, mamma, spaccherò la galassia.
Cazzo, fanculo ‘sti deboli, devono stare attenti.
Fanculo ‘sti deboli, devono stare attenti.
Fanculo a ‘sti negri,
Fanculo a ‘sti negri,devono stare attenti.
Fanculo a ‘sti negri.
Fanculo, negri,
E fanculo pure a me stesso se vi ho mai odiato.

È qua che resterò,
Mi lascerò dondolare le palle –
Negro, le hai come me, no?
O forse non proprio come me.
Sai, sono africano americano,
E anche se sei mezzo giapponese

Le radici vanno a fondo
E l’albero genealogico proietta un’ombra enorme.
Azienda tecnologica,
Ti prego, dammi l’immortalità.
Me ne sto andando e alla svelta,
Sto svanendo drasticamente.
Oppure tirati giù la zip,
Ma prima bagnati le labbra:
Lecca la punta,
Fuma un po’.
Jammando
A questo rimo
È una faccia
Da affrontare.
Tenetemi in alto,
Castrati!
La figa fa scendere lo stress,
Quella Bugatti ha lasciato
Smagliature sulla strada,
Smagliature sulla strada.

Stanno provando a trovare 2Pac,
Non lasciate che trovino 2Pac!
Fugge dalla stampa,
Scappa dallo stress.

Resterò in silenzio e lascerò che la tua bolletta del telefono si alzi.
So che ti piace parlare
Ma non sono sul tuo orario.
Non sono sull’orario di nessuno,
È dal 2009 che non ho un lavoro,
Che non sono in un negozio.
Dici che sto cambiando,
Mi sento come Selena.
Vogliono ammazzarmi,
Ammazzarmi come Selena.
Non deve esserti arrivato il mio messaggio:
Non mi faccio più tipe
Ma la tua è un’eccezione.
Vieni a prenderla, è nella mia quattro porte.
Ho solo una quattro porte,
Ricordi quando avevo quella Lexus?
No, non siamo amici da così tanto tempo.
Tyler dormiva sul mio divano,
Siamo amici da un botto di tempo.
È da un anno che non fumo
Ma questo è l’ultimo pezzo,
E allora smettiamola –
Non reggo ancora un cazzo
Ma mi fumo sempre un personal.
Un mènage per il mio compleanno,
Mi arrendo alla prima botta
Perché non è un giorno lavorativo
E lei, comunque, non lo prende in bocca
Perché dice al suo uomo
Qualsiasi cosa dicano gli altri.
Che differenza fa la distanza,
I negri vogliono fare rissa per strada
E ora ‘sta merda sta iniziando a farmi male alle mani.
Jay mi ha scritto una mail,
Mi ha detto che con i soldi che avevo avrei dovuto fargli causa.
Zio, questa è una partita scacchi, non un cane che riporta un bastone.
Non correrò per nessun negro,
Non corro da quando facevo atletica a scuola.
Quella è l’unica volta che sono scappato da un negro.
Potresti cambiare pezzo adesso,
Potrei aver cambiato tutto questo un sacco di tempo fa.
Lo so, lo so.
Lo so, lo so.
Un saluto a Hollygrove,
Vengo sempre dal Settimo.
I gemelli lo sanno, e Lance lo sa,
E Clark lo sa, e Matt lo sa.
‘Sta roba ha fatto un centottanta
Ma ti prego, fammici ripensare.
Risvolti fino a ventiquattro anni.

Che avete detto di me?
Lo giuro su Dio, mi ha preso…
‘Sto negro era tipo…

Intervistatore: Mi raccomando, parla a voce alta.
Ryan: Ok.
Intervistatore: Come ti chiami?
Ryan: Ryan.
Intervistatore: Yo, state zitti. Come ti chiami? Che cosa fai? Qual è il tuo primo ricordo.
Ryan: La prima parola che ho imparato a dire, o che ho mai detto.
Intervistatore: Qual è la cosa più incredibile che hai mai visto di persona?
Ryan: L’amicizia, e il modo in cui controlla il mondo.
Intervistatore: Hahahaha, ok, quali tre superpoteri vorresti avere? Dicono che dovrebbero essere…
Ryan: Volare, una super forza…
Intervistatore: Ok, come ti chiami?
Ryan: Vorrei riuscire a dormire senza essere morto, ma dormire comunque per sempre.
Intervistatore: Yo, quale… fermi, fermi, fermi.
Ryan: Essere… molto, molto alto.
Intervistatore: È inquietante. Ricominciamo. La mia qualità migliore è il fatto che riesco quasi sempre a ragionare a mente chiara.
Sage Elsesser: Essere bravissimo.
Ryan: Io… tanto, forse troppo.
Intervistatore: Talenti, avete dei talenti segreti?
Sage Elsesser: Talenti? So suonare il theremin… Tyler… nah, fanculo. Non lo so, forse Dill, perché non c’entra niente, resta a casa sua.
Intervistatore: Come ti chiami?
Sage Elsesser: Sage Elsesser.
Intervistatore: Che cosa fai?
Sage Elsesser: Gioco a calcio e vado a scuola. Voglio migliorare a fare skate.
Intervistatore: Ok, a posto…
Sage Elsesser: Hai… hai mai pensato di provare a…

Quanto è lontano un anno luce?
Quanto è lontano un anno luce?

2 thoughts on “Traduzione: Frank Ocean – Blonde

  1. Non sono solito scrivere alcunché su Internet…ma stavolta devo veramente farlo per ringraziarti di cuore!Kanye West,Frank Ocean,Bon Iver,i miei amati Radiohead…come avrei potuto gustare al meglio questi dischi senza le tue traduzioni? Sarebbe stato impossibile!Da quando ho scoperto questo sito la mia fruizione della musica è cambiata radicalmente (naturalmente in meglio)!!! Grazie, grazie, grazie e ancora grazie!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...