Home

a2329702605_10

La donna è gloriosa vincitrice, madre del cuore di questo casino di mondo e padrona di tutta la sua pienezza.

1. All Delighted People (Original Version)
2. Enchanting Ghost
3. Heirloom
4. From the Mouth of Gabriel
5. The Owl and the Tanager
6. All Delighted People (Classic Rock Version)
7. Arnika
8. Djohariah

1. CHI È FELICE (VERSIONE ORIGINALE) (All Delighted People (Original Version))
Domani ce la farai.
Sono stati i travestimenti rannuvolati a farti chiudere in stanza
E, anche se mi sono avventurato da solo là fuori,
Mille luci hanno abbondato sulla nostra casa.
E ricordo ogni suono che emettevano,
I travestimenti rannuvolati e la tomba.
E allora sì, so di avere ancora paura
Ad abbandonare alcune scelte che ho fatto.
Chi è felice alzi la mano!

E ti ho presa per la manica
Per nessun motivo se non quello di fare da spalla alla tua spalla.
E ti sei risvegliata con uno spavento.
Le nostre vite dipendevano dalle nostre visioni notturne.
Tutto quello che abbiamo sempre avuto, tutto quello che avevamo sempre voluto prima:
L’uragano ci ha inclinati, ci ha lasciati avvinghiati, a lottare, sul pavimento.
Chi è felice alzi la mano!

E ancora la forza della natura respingeva, sdegnata,
Idee di forza e stile placate dal seminterrato in fiamme.
Chi è felice alzi la mano!

Non mi confondo facilmente.
I problemi crescevano in noi assieme alla tempesta
Ma avevo così tante cose da dare
Nonostante tutto il terrore e tutti gli abusi!

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare,
E che differenza fa per me e te?
Chi è felice alzi la mano!

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare,
E che differenza fa?
Non importa, ad ogni modo.
Il mondo ci circonda con il suo odio.

Ciao oscurità, mia vecchia amica, mi si spezza il cuore:
Sono venuto a strangolarti, nonostante quello che ti piacerebbe.
Non fare scherzi, non essere un cane che ride contro ogni previsione,
Tutto quello che sto decifrando dagli spiriti nella luce che hai dentro.
Chi è felice alzi la mano!

In sogni agitati ho camminato da solo, ho camminato ed ero vivo.
I travestimenti rannuvolati mi hanno lasciato come in un sogno fatto di leggerezza.
Chi è felice alzi la mano!

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare
Al Dio di neon che avevano creato.
E che differenza fa?
Ti amo indipendentemente da qualsiasi cosa.
E mi sono appoggiato, cauto, sul tuo petto.
Le tue labbra mi circondano nel lago
E mi unisco a te per l’eternità.

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare.
E che differenza fa per me e te?
Chi è felice alzi la mano!

Non mi confondo facilmente.
Mi sento vivo, sento qualcosa che splende nella stanza.
Chi è felice alzi la mano!

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare.
Oh, ti amo davvero tanto! Ti amo dalla cima del mio cuore.
E che differenza fa?
Ti amo lo stesso davvero tanto; Oh! Ti amo dalla cima del mio cuore.
E mi sono appoggiato, cauto, sul tuo petto, la mia testa tra le tue braccia.
Mi ami dalla cima del tuo cuore?
Ci ho provato con tutto me stesso e ci ho provato invano. Mi ami davvero tanto?
Mi ami dalla cima del tuo cuore?

E la gente si inchinò, e iniziò a pregare.
Oh, ti amo davvero tanto! Ti amo dalla cima del mio cuore.
E tu riesci a vedere che cosa c’è dietro ai miei errori.
Oh! Te lo dirò, te lo dirò ora; Oh! Te lo dirò, e viene dalla cima del mio cuore.

E che differenza fa
Se il mondo è un casino; se il mondo è un casino?
E mi sono appoggiato, cauto, sul tuo petto.
Oh! Te lo dirò ora; Oh! Te lo dirò ora.

(Quando il mondo è venuto e se n’è andato, seguiremo le nostre trasgressioni o riusciremo a resistere?)

Ho provato a salvare le cose che avevo creato,
Oh! Ma il mondo è un casino. Oh! Ma il mondo è un casino.
E che differenza fa se il mondo è un casino?
Se il mondo è un casino!
Ci ho provato con tutto me stesso e ci ho provato invano.
Oh! Ma il mondo è un casino! Oh! Ma il mondo è un casino!

(Che il bambino tra di voi non soffra, o morirete giovani.)

2. SPIRITO INCANTEVOLE (Enchanting Ghost)
Dimmi che cosa hai visto in me
E proverò a ricrearlo, come su una scena.
Se respirare per te è un problema
Aspetta un momento; potrei cambiare lo scenario.

Non continuare a portare con te i tuoi tentativi, no, no.
Da qualche parte c’è una stanza in cui ognuno di noi potrà crescere.
E se lasciarmi è quello che vuoi allora vai e basta.
Fermarti soffocherebbe il tuo spirito incantevole.

Volevo solo portare
Amore e vivacità al tuo petto, sulla scena.
Ti sei tagliata le mani appoggiandole su di me?
I miei spigoli sono affilati? Sono un parassita da nutrire?

Non continuare a portare con te i tuoi rimpianti, oh no.
Da qualche parte c’è una stanza in cui ognuno di noi potrà restare solo e parlare.
E se ti fa male restare qua allora vai e basta.
Non ti ho fatto alcun incantesimo, è tutto solo uno spirito.

Ho ancora le cose che mi hai dato:
Quattro unguenti sacri, il fermacarte che avevi costruito.
Sicuramente non li ho portati con me
Né li ho seppelliti nel nome del tuo spirito, amica mia.

Non continuare a portare con te i tuoi tentativi: Non andartene!
Resta con me finché non riuscirò a dormire dentro al corpo che ti ospita.
Oppure, se lasciarmi dovesse renderti felice, allora vai e basta.
Fermarti soffocherebbe il tuo spirito incantevole.

3. CIMELIO DI FAMIGLIA (Heirloom)
Quando il tuo cimelio di famiglia è floscio e marrone,
Quando il diavolo ti tiene giù. a terra,
Quando il tuo dolore emette un suono
Ed esiti a ridere:
Quanto velocemente passerà la tua gioia!
Quanto velocemente passerà la tua gioia!

E quando entri, sento il movimento della porta.
Non lascerò mai più che spinga le tue braccia.
E quando le tue gambe si arrendono, stenditi e basta,
E ti bacerò finché non ritroverai il tuo respiro.
E quando entri, sento il movimento della porta.
Non lascerò mai più che spinga le tue braccia.

Quindi pensi che sia venuto a litigare?
E che penso sempre di avere ragione?
Oh no, stavolta non volevo rompere le scatole a nessuno.
Oh no, stavolta volevo solo essere amico di tutti.

4. DALLA BOCCA DI GABRIELE (From the Mouth of Gabriel)
“Misure disperate portano alla morte”:
Dalla bocca di Gabriele,
Che morì nel sonno quando il mondo era proprio un gran casino.
Proprio un gran casino; e lui vide troppo.
D’ora in poi eviterò di guardare qualsiasi incidente
Che possa o non possa capitarmi.

Ti ho visto: eri là in alto, sopra la stanza dell’aleph. a parlare.
Eri mascherato da profilo
Ed entrambi abbiamo visto cose
Che, inoltre, nessun altro avrebbe visto
Dalla bocca di Gabriele.

Non essere così sicuro di quello che provi (potrebbero anche essere guai).
D’ora in poi lascia che sia l’universo a ripararti dal nemico.

La tua faccia è cambiata.
Stavolta so a malapena chi sei
E quanto ti ho fatto stare male.
Non ti lascerò scappare anche se, probabilmente, è quello che faresti.
Stavolta non ti lascerò scappare anche se, probabilmente, è quello che dovresti fare.

Non avere paura della solitudine: una sorta di rifugiato a fianco di sé stesso
A rimpiazzare ciò che fai.
Non ti lascerò scappare anche se, probabilmente, è quello che faresti.
Stavolta non ti lascerò scappare anche se, probabilmente, è quello che dovresti fare.

La tua faccia è cambiata.
Stavolta so a malapena chi sei
E, quando sono entrato nella tua stanza,
Hai provato a saltare.

Ora, so che è strano ascoltare parole uscire dalla bocca di Dio.
Era qualcosa tipo una scena marziana,
In una lotta tra amori e bugie.
L’angelo si copriva il viso per poter mantenere la sua parola
E, mentre parlavo, qualcosa se n’è andato dalla mia vita.
Dimenticati del passato
E riposa, metterò le cose a posto.
Mentre ti consideravo la cosa migliore che avevo, sei quasi morto.
Dimenticati del passato
E proverò a mettere le cose a posto.

5. IL GUFO E IL FRINGUELLO (The Owl and the Tanager)
Tenevo nella tua macchina
Tutto quello che desideravo,
Il coniglio nel fienile.

Ma soprattutto aspetto,
Aspetto appoggiato alla porta,
Aspetto appoggiato alla porta.

Tutte le cose per cui mi sbagliavo, tremando nella gabbia.
Ero come diamanti in gabbia.

In sette ore, considerai la morte
E tuo padre mi chiamò per sgridarmi:
“Ragazzino, ragazzino!”

Scoprii che mi avevi tradito.
Corsi dietro al fienile e,
In qualche modo, mi tagliai le mani.

Sangue nello storno –
E invece presi a pugni le tue orecchie,
Presi a pugni la tua testa
E tu non facevi che ridere, e ridere, e ridere.

Quanto mi sbagliavo a formicolare per l’uccisione!
Fammi il solletico fino a quel punto – tu, uccello diabolico, tu, silenzio maligno.
Ho dormito usando le braccia come cuscino, stavo dormendo sul davanzale,
Stavo dormendo nella stanza assieme a te,
Ragazzino, ragazzino.

Come hai potuto andartene e abbandonarmi ora?
Hai emesso, hai emesso
Lo scampanellio più solitario in questa casa.
Lo scampanellio più solitario in questa casa.
Vieni a me ancora, Calvario.
Strapperò erbacce e rastrellerò finché non
Sanguinerò nonostante l’amore che provo per te.
Questo amore che ha ferito e offeso la mia volontà.

Il conto dei piani per l’alluvione.
Il respiro all’interno del campo.
Mi hai toccato dentro alla mia gabbia
E, sotto la mia maglietta, le tue mani mi hanno abbracciato.
Vieni a me, logoro e piumato,
Perché sono la preda più brutta.
Perché sono la preda più brutta.
Il gufo, la spericolata, spericolata lode.

Hai detto che mi avresti aspettato
Lungo il Tannery Creek,
Lontano, lungo la strada, dove ci baciavamo sotto le lenzuola,
Avvolti in una coperta rossa.
Il gufo e il fringuello dissero,
Il gufo e il fringuello dissero:
“Si aspetta finché l’ora non diventa l’ora della morte.”

6. CHI È FELICE (VERSIONE CLASSIC ROCK) (All Delighted People (Classic Rock Version))

7. ARNICA (Arnika)
L’arnica potrebbe portarsi via l’agonia in cui ho gettato la mia testa.
Bruno, tua moglie si scrolla via i suoi vestiti da letto mentre lo rifà.

Sono stanco della vita; sono stanco di aspettare qualcuno.
Sono stanco dei prezzi; sono stanco di aspettare qualcosa.

Sapere che cosa mi devo aspettare è un mio diritto; sapere che cosa dovrei dire.
Potrei avere qualsiasi cosa per una notte, dormire nel calore del tuo letto?

Sono stanco della vita; sono stanco di aspettare qualcuno.
Sono stanco dei prezzi; sono stanco di aspettare qualcosa.
Sono stanco della vita; sono stanco della vita.

Oh, porta pazienza con me; ché la notte mi pesa sul petto con una terribile tempesta.
Possiamo anche non essere d’accordo su come le cose vadano fatte, su come nascono le crisi.
Non considerare le cose fatte finché il Leviatano non striscerà amorevolmente sul tuo davanzale,
Ché lui aspetta nel buio, a rimuginare magicamente; a raccogliere sentimenti in brossura.

No, non ho paura della morte, del conflitto o delle ferite:
Gli incidenti sono miei amici.

8. DJOHARIAH (Djohariah)1
So che non andrai molto lontano
Con un guidatore sul sedile posteriore, opportunista,
Con il pugnale afferra-cuore ficcato nella tua macchina.

E l’erba in cortile non può crescere più di così,
E i soldi spesi, i soldi spesi dove sono finiti?
L’imbarazzo, l’imbarazzo nel pagare la macchina.

E l’uomo che ti ha lasciata lì, pensandoti morta,
È lui l’afferra-cuore, pugnalatore alle spalle, traditore, picchiatore di mogli.
Non hai bisogno di lui nella tua vita.

E hai lavorato duramente fino quasi a scarnificarti
Mentre la gente ha detto quello che ha detto.
Sono solo i vicini:
Non sanno che cosa può fare bene alla tua vita.

E ti vedo con la testa bassa
Nel nero dell’ombra, in questa penombra,
Il salotto è adatto, la sala è perfetta per il tuo pianto.

Non vergognarti – non nasconderti nella tua stanza,
Ché la donna è, la donna è la gloriosa vincitrice,
La madre del cuore del mondo.

Djohariah, Djoahariah…

E quella volta che ti aggrappasti alla luce,
Quando l’acqua scorreva, l’acqua scorreva assieme alla strana soffitta,
Quando i muri erano bagnati della tua vita.

E ti spingesti verso il pavimento,
E lo spirito se ne andò dove se ne andò,
Volteggiando, scoprendo e trovando la tua vita sul pavimento.

E i muri erano bagnati del tuo amore.

Ché la madre è, la madre è la gloriosa vincitrice,
La madre del cuore del mondo.

Non vergognarti, non nasconderti da me,
Ché la donna è, la donna è la gloriosa vincitrice,
La madre del cuore del mondo.

Djohariah, Djoahariah…

Non vergognarti, non piangere nella vasca da bagno,
Ché è la storia, la storia, la storia della gloria del mattino,
È l’aureola che incroci sul tuo sentiero.

Arriverà un momento in cui le luci si alzeranno
Ché la madre è, la madre è la gloriosa vincitrice,
La madre del cuore del mondo.

Forza, sorellina! Forza!
Ché il mondo è tuo, il mondo è tuo.
E tue sono tutte le terre selvagge del mondo – goditele!

Forza, sorellina! Forza! Sorellina!
Ché il mondo è tuo, il mondo è tuo.
E tue sono tutte le terre selvagge del mondo.

Forza, sorellina! Forza! Sorellina!
Ché il mondo è tuo, il mondo è tuo.
E tue sono tutte le terre selvagge del mondo.

Forza, sorellina! Forza!
Ché sei splendida, splendida.
E tua è tutta la pienezza del mondo.

1 Djohariah è il nome della sorella minore di Sufjan Stevens. La canzone parla della sua vita.

2 thoughts on “Traduzione: Sufjan Stevens – All Delighted People EP

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...