Home

not to disappear

Io mica me l’aspettavo, ma i Daughter han fatto un disco bello coi testi che parlano d’amore in modo bello.

1. New Ways
2. Numbers
3. Doing the Right Thing
4. How
5. Mothers
6. Alone / With You
7. No Care
8. To Belong
9. Fossa
10. Made of Stone

1. NUOVI MODI (New Ways)
Un cervello sbiadito.
Ho una mente sporca.
Oh, ho bisogno, ho bisogno di nuovi modi
Per sprecare tempo.
Ho bisogno di nuovi modi.

Un cervello sbiadito.
Vivo sola, sola, sola.
Un viso sbiadito.
Tienimi al chiuso.
Ho bisogno di nuovi modi per sprecare
Il mio tempo, ho bisogno,
Ho bisogno di nuovi modi.

È da un po’ che provo a uscirne,
A trovare una discreta via d’uscita,
Senza cancellarmi e basta,
Senza scomparire e basta.
È da un po’ che provo a restare fuori
Ma c’è qualcosa, in te,
Senza cui non riesco a vivere.
Qualcosa che ho bisogno di avere qua con me.

Ho bisogno di nuovi modi
Per sprecare tempo.

2. NUMERI (Numbers)
Prendi le situazioni peggiori,
Creano una ancora peggiore.
Seguimi a casa, fingi
Di aver trovato qualcuno che possa rappezzarti.

Mi sento intorpidita,
Mi sento intorpidita in questo regno.
Mi sento intorpidita,
Mi sento intorpidita in questo regno.

Facce avvolte chimicamente.
Notti in blackout e spazi stretti.
Sentiremo abbracci distanti.
Passo le mani, grattandomi, attorno alla vita.
Mi laverò la bocca, ma continuerò a sentire il tuo sapore.

Mi sento intorpidita,
Mi sento intorpidita in questo regno.
Mi sento intorpidita,
Mi sento intorpidita in questo regno.

Farai meglio a farmi stare meglio.

3. FACENDO LA COSA GIUSTA (Doing the Right Thing)
E stanno facendo figli,
E stanno facendo l’amore,
Con le loro vecchie scuse:
“Siamo fatti per riprodurci!”
Ma sono calma quando mi costruisco confini attorno:
Ho solo paura, un giorno, di perdere la testa.

E allora perderò i miei figli,
E allora perderò il mio amore.
E allora resterò seduta in silenzio
E lascerò che le immagini escano,
Assorbenti, da schermi di televisione,
E che fluttuino per la stanza.
Ciò che sussurrano in un orecchio
Esce dall’altro.

E allora mi toglierò i vestiti e così andrò in giro,
Perché è bello essere all’aperto e mi piace sentire il sole addosso.
E quando sarà buio chiamerò il nome di mia madre, nella notte,
Ma lei non tornerà a prendermi perché se n’è già andata.
Ma tu non me lo dirai,
Perché sai che ogni volta che lo dici mi fai male.
E sai di stare facendo la cosa giusta.
Devi sapere che stai facendo la cosa giusta.

Ho perso i miei figli,
Ho perso il mio amore.
Resto seduta in silenzio
E lascio che le immagini escano, assorbenti,
Da schemi di televisione.
Da schemi di televisione.
Da schemi di televisione.
Da schemi di televisione.
Da schemi di televisione.

E stanno facendo figli,
Tutti sono innamorati.
Io resto seduta in silenzio
E lascio che le immagini escano, assorbenti.

4. COME (How)
Possiamo lasciarci dietro qualcosa solo lentamente,
Per mantenere il dolore al minimo.
Senza peso, in attesa solamente di cadere.

Per quanto dovrò restarti ad aspettare,
Rovinata,
Di sera?
Come posso fare ad aspettarti
Per diventare quello che ho bisogno di diventare?

Tengo in mano vecchi souvenir
(Le sue parole, scritte per compleanni).
Addii alle nostre vuote rovine.
Ed è allora che l’ho vista:
Tenetemi ferma.
Tenetemi ferma.
Tutto ciò che sono.
Tutto ciò che sono.
Tutto ciò che sono.

Quanto c’è prima dell’ultima danza?
Come mai è stato lui a deludermi?
Come mai, di sera, splendono in modo diverso?
Come mai guardano nella distanza, alla luce del giorno, come se andasse tutto bene?

5. MADRI (Mothers)
Bé, allora fai crescere tutto quello che hai bisogno cresca nella mia spina dorsale.
E poi prenditi quello che devi prenderti, ciò che è tuo è mio.
E poi danne tutto quello che vuoi a qualcosa di nuovo.
Io resterò qua, fonte di quella puntura costante chiamata amore.

Chiamata amore.

Oh, prosciuga da me tutto ciò che hai bisogno di prosciugare.
Oh, tutti i colori sono stati lavati via – quella rose lucentezza, scomparsa.
No, solo un pallido guscio isolato.
Oh,mi do un nome ed è quello di un luogo fantastico, di un luogo fantastico.

Mi do un nome.

Bé, ama tutto ciò che hai bisogno di amare prima che se ne vada,
Non so quando il tuo viso diventerà quello di un estraneo.
Non ricorderai mai quello che significavo per te,
Portato nel grembo di una madre fredda.
(Portando le ferite) di una madre fredda.

Che chiamano “casa”.
Che chiamano “casa.”
Chiamano,
Chiamano,
“Madri.”
“Madri”.

Dai tutto ciò che hai bisogno di dare,
Ma a volte non si prenderanno
Quello che hanno bisogno di prendersi.
Le reazioni chimiche più strane
Nel cervello di lei.
No, non è più la stessa persona.
No, non è più la stessa persona.
No, non è più la stessa persona.

6. DA SOLA / CON TE (Alone / With You)
Odio dormire da sola,
Impaurita, con le luci spente.
Odio vivere da sola,
Con me stessa ho solo conversazioni noiose.
Non sono amica di me stessa:
Il mio io è solo una conoscente.
Odio sognare di essere sola,
Perché in quei sogni tu non ci sei mai.
C’è solo una figura ombrosa dal viso vuoto
Che mi caccia via da casa sua.
Odio camminare da sola,
Dovrei prendermi un cane, o qualcosa di simile.
Odio mangiare da sola.
Odio mangiare da sola.

Odio dormire con te
Perché non ci sei mai.
C’è solo una figura ombrosa dal viso vuoto
Che mi caccia via da casa sua.
Odio vivere con te,
Dovrei prendermi un cane, o qualcosa di simile.
Odio camminare con te,
Con me stessa ho solo conversazioni noiose.
Un tempo eravamo amici,
E ora sei solo un conoscente.

Odio i miei sogni in cui sto con te.
Odio i miei sogni in cui sto con te.
Odio i miei sogni in cui sto con te.
Impaurita, a luce spenta.
Impaurita, a luce spenta.

Odio sentirmi,
Sentirmi sola.

7. NESSUNA PREOCCUPAZIONE (No Care)
Nessuno mi chiede di ballare perché so solo agitarmi.
È sempre come se stessi annegando.
Le mie braccia, morte, attorno a lui.
Preferirei restare ferma,
Restare saldamente aggrappata al muro.
Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Non mi importa, non mi importa più.
Non mi importa, non mi importa.

Adoro il fatto che vai in panico perché preferisco sedermi sui recinti.
Ci baciamo, sputando, sul mio letto malato.
Non sto cercando rimpiazzi
Ma sembriamo strumenti spezzati,
Contorti, ad ansimare le note sbagliate.
Gente insonne che guarda una luce splendere dalle loro finestre nelle prime ore del mattino.

Non mi importa, non mi importa più.
Non mi importa, non mi importa.

Oh, sono troppo ubriaca per non lanciare insulti alla tua superficie,
Mi sono innamorata di nuovo
E me ne sono resa conto, e fa male.
E tu ridi, mi baci il collo, dici che i nostri litigi sono assurdi.
Litighiamo per il modo in cui ci siamo detti qualcosa e io resto qua, come una minaccia da quattro soldi.

Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Non mi importa, non mi importa più.
Non mi importa, non mi importa.

Oh, c’è stata solo una volta in cui abbiamo scopato e io mi sono sentita come un brutto ricordo,
Come se la mia spina dorsale ti ricordasse quella di lei,
E mi avevi detto che ti sentivi male.
Oh, il cuore mi pesava a restare lì stesa, in silenzio, dopo, con te.
Quanto volevo una tua promessa che avremmo sempre fatto solo,
Quanto volevo una tua promessa che avremmo sempre fatto solo,
Quanto volevo una tua promessa che avremmo sempre fatto solo l’amore –
Ma era come se stessi soffocando, pezzi di vetro nella mia bocca.
E allora ho cercato di dimenticare dormendo.
Era come se la mia bocca avrebbe potuto sancire la nostra fine,
E allora ho cercato di dimenticare dormendo.
Dimenticare dormendo.

Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Nessuna preoccupazione, nessuna preoccupazione al mondo.
Non mi importa, non mi importa più.
Non mi importa, non mi importa.

Sono troppo ubriaca per litigare.
Volevo una promessa da te: che avremmo sempre fatto solo l’amore.
Ma era come se stessi soffocando, pezzi di vetro nella mia bocca.
E allora ho cercato di dimenticare dormendo.
Volevo una promessa da te: che avremmo sempre fatto solo,
Volevo una promessa da te: che avremmo sempre fatto solo l’amore.

8. APPARTENERE (To Belong)
Non pensi starai meglio senza di me, legata al tuo collo?
È come il peso del tuo corpo, che mi trascina verso il fondo, dove non riesco a respirare.
Sono stanca di
Parlare.
È tutto il giorno che grido.

Non pensi staremo meglio senza essere tentati di tornare indietro,
Di fingere tenerezza?
Ad aspettare di vedere qualcuno
Che non conosceremo per molto
In città
Da cui non faremo che andarcene?

Non pensi staremo meglio senza la pressione di una stanza piena di facce a cui rivolgerci,
Ad aspettare di sentire una qualche strana donna parlare in altre lingue un qualche solitario venerdì?
Oh, miei bambini ubriachi senza amore.
Bambini ubriachi senza amore.

Non voglio appartenere a te, o a nessuno.

Non pensi staremo meglio senza la pressione di una stanza piena di facce a cui rivolgerci,
Ad aspettare di sentire una qualche strana donna parlare in altre lingue un qualche solitario venerdì?
Oh, miei bambini ubriachi senza amore.

9. FOSSA (Fossa)
Ho detto troppo, ho detto la cosa sbagliata.
Ricordo
L’immagine che ho provato e provo a proiettarti
E non faccio che illuderti.
Penso di stare impazzendo.
Sì, a volte mi sento di
Essere la persona che vuoi.
Posso essere la persona che vuoi.
Essere la persona che vuoi.
Non posso essere la persona che vuoi.

Ora è come se non ti conoscessi
Ma, per qualche motivo, sono qua, stesa.

Mi sento male.
Stai annegando nella fossa del mio stomaco.
Oh, so
Che è colpa mia.
Tu sei impegnato a spingerti sempre più in fondo, e io mi sento sola.

Mi sento un po’ fuori di testa.

Oh, mi sento bloccata, ho detto troppo.
Sto impazzendo a controllare e controllare, aspettare e aspettare
Una qualche risposta da te,
Che tu mi faccia sapere.
Non ho riaperto
Le chiuse
Ad un altro uomo
Capace di controllare il dolore
Senza dire mai nulla, nulla, nulla.

Non ti devo molto,
Ma mi mancherai tantissimo.

Mi manca qualcosa.

Mi sento male.
Stai annegando nella fossa del mio stomaco.
Non sai
Che sono tutta presa
A pensare che mi ricordi qualcuno che non riesco più ad affrontare.

Devo farlo uscire dalla mia testa.

Tu sei impegnato a spingerti sempre più in fondo, e io mi sento sola.
Mi sento sola.
Mi sento sola.
Mi sento sola.

10. FATTA DI PIETRA (Made of Stone)
E se fossi fatta di pietra?
I sentimenti non sono un sistema.
Nervosa, mi sento come in una presa.
Spero di starci solo pensando troppo.
Dovrei provare qualcosa di più.
Appesa alle tue ossa.
Dipingiamo colori sui muri
Per spargere le nostre ispirazioni.
Sei la probabile causa
Di quella che sarà la mia morte
E non c’è da sorprendersi:
È solo sconveniente
Non poter giocare alcun ruolo.
È come se tutti gli strumenti
Risuonino,
“È troppo presto.”
Penso di essere fatta di pietra.
Dovrei provare qualcosa di più.

L’amore non è altro che dipingersi il viso.
L’amore è solo rendere più leggero il nostro attendere la morte senza un compagno.

Penso di essere fatta di pietra,
E penso sia così per tutti.
Siamo fatti di ricordi, siamo fatti di scene,
Strutture di sussurri ci scorrono nelle vene.
È tutto presentato su uno schermo
Per mostrare alle nostre teste minuscole un messaggio:
“Troverai l’amore, ragazzo: esiste.”

2 thoughts on “Traduzione: Daughter – Not to Disappear

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...