Home

delta sleep

C’è un campo assolato, da qualche parte, dove l’erba non si è ancora essiccata. Ed è lì che ti aspetto.

1. 16:40 AM
2. Interlude
3. Jesus Bill!
4. Camp Adventure
5. Dustbusters
6. So Say We All

1. 16:40 AM (16:40 AM)
Un vecchio guarda qualcosa, la testa piena di contemplazione.
Seduto, impregnato di luce, fissa la panchina sotto di lui.

“Hey! Come ti chiami?” Strisciando verso di lui, ricomincia a parlare:
“Che ci fai seduto qua? Non è un posto adatto per anziani gentili come te.”

“Aspetta laggiù, troverai una via di fuga.
Ci incontreremo ancora, da qualche parte – lo capisco dalle mie prugne.”

Vecchio, i tuoi occhi non hanno bisogno della luce del sole!
Guardarla troppo a lungo ti accecherà.

– “Attento! Sono solo un insetto, mi hai quasi calpestato.”
– “È da un sacco di tempo che sono qua fuori ad aspettare. Quel che è fatto è fatto, ora vai avanti. E smettiamola tutti di guardare il sole. La luce (Ti guiderà).”

Corri, perché (la luce) ti guiderà.
Non c’è bisogno di inseguirla, ragazzo.

2. INTERLUDIO (Interlude)

-Strumentale-

3. GESÙ BILL! (Jesus Bill!)
Una sera, camminando per strada di notte, non riconosce nulla attorno a sé.
Per la prima volta perso, inizia a tremare. Trova un posto dove sedersi per guardarsi attorno e capire dove si trova.

Pensa a voce troppo alta, e borbotta: “Me la caverò, andrà tutto bene… Me la caverò, andrà tutto bene”. Sta capendo come tornare a casa quando l’ironia emerge, mostrandogli quello che si è perso.
“Me la caverò, andrà tutto bene… Me la caverò e andrà tutto bene!” Sta capendo come tornare a casa quando (gli vengono le parole giuste da dire, sperando che non sia troppo tardi).

“Aspetta che torni a casa prima di scegliere un strada che ti porti verso l’ignoto. Non fare caso al bisogno che hai di cadere e continua ad andare avanti, non c’è bisogno di sentirsi soli!”
“Aspetta… senti il terreno sotto di te… toccalo… e ora guardalo crescere.”

4. CAMPO AVVENTURA (Camp Adventure)
Gli ostacoli che abbiamo in vista non dovrebbero mai avere il diritto di essere parte del problema
Ma, anche se ci provassimo, avremmo a malapena il tempo per vivere bene le nostre vite.
Non dire che potrei cambiare, tanto anche se tu restassi staremmo sempre scalando questa montagna.
E allora andiamocene per la nostra strada e risparmiamoci tutto il dolore, e dimentichiamo tutti i…

Mattoni che abbiamo posato su questo sentiero, e nonostante tutto la casa non è ancora stata costruita del tutto.
Si allaga al passare di ogni nuvola e appassisce alla luce del sole.
Come è possibile crescere se i muri cedono sempre un po’ di più?
Il soffitto sopra di noi ha negato la sua stessa esistenza in…

Ponti costruiti per giorni migliori che non reggono al nostro peso.
Le corde si sono fatte sottili e si aggrovigliano al soffio del vento.
Come è possibile crescere se i muri cedono sempre un po’ di più?
Il soffitto sopra di noi ha negato la sua stessa esistenza.

In tutte le volte che ci abbiamo provato, sono ancora rimasto sveglio tutta notte a scrivere canzoni su di te.
E anche se te ne sei andata continueranno a vivere in un ricordo o due.
Di tutte le strade che vedo, nessuna sarà mai paragonabile a te.
E con queste parole me ne vado, volevo solo farti sapere che sei ancora nei miei sogni.

5. DUSTBUSTERS (Dustbusters)1
Nascondendoti ti renderai conto che le ombre del tempo reciteranno le parole che non sei riuscito a dire, ti metteranno a dormire eloquentemente, il più spesso possibile, sviato dalle loro parole.
L’eloquenza, il più spesso possibile, ti fa fraintendere le parole tra le ombre che ti metteranno a dormire.

È improbabile che un uccello, storpiato durante il volo, cada. Le sue ali lo faranno planare fino a un posto sicuro.
E ora corri, apri le braccia.
Metti da parte le supposizioni, le sorprese ti coglieranno di sorpresa.

1 Gioco di parole con Ghostbusters – “Dust” significa polvere. Quindi, se seguiamo la traduzione in italiano del film, sarebbe qualcosa tipo “Acchiappapolvere”.

6. COSÌ DICIAMO TUTTI (So Say We All)
Abbandona tutti i pensieri che ti faccio venire.
Apriti. Perché non prendere la strada più lunga?
Pensa alle parole che hai pronunciato in passato.
Spostata. Dove?
Accecata e abbandonata.

Non dimenticare da dove tutto è iniziato.
Guarda quello che hai di fronte, la vita ti adorerà e vedrai il tuo sentiero.

Corri senza cercare cose da girare e rigirare.
Corri, ora, pensando e sperando, perché quelle stesse cose potrebbero rivoltare il tuo mondo.

Cazzo, svegliati!
E trova il tuo modo per interrompere il ciclo per fuggire dal quale sei stato creato.
Guarda! Il sole sta splendendo, potremmo quasi causare un disastro, e sopravvivere,
Interrompi il ciclo in cui ti sei trovato. La rotazione deve finire!

Il ciclo sta finendo, usciamo fuori al sole prima che le ore si fermino.
Se dovessi riuscire a fermare il disastro vivremo per sempre in momenti come questi, gli unici che importano.
Cazzo, svegliamoci tutti e usciamo fuori al sole prima che l’ora si fermi.
Se dovessi riuscire a fermare il disastro vivremo per sempre, figlio mio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...