Home

kendrick-lamar

Qualche anno fa a Compton è nata una crisalide. Una volta prostituta – ora, forte e decisa, chiacchiera con le leggende.

1. Wesley’s Theory
2. For Free? (Interlude)
3. King Kunta
4. Institutionalized
5. These Walls
6. u
7. Alright
8. For Sale? (Interlude)
9. Momma
10. Hood Politics
11. How Much a Dollar Cost
12. Complexion (A Zulu Love)
13. The Blacker the Berry
14. You Ain’t Gotta Lie (Momma Said)
15. i
16. Mortal Man

1. LA TEORIA DI WESLEY (Wesley’s Theory)
[Boris Gardiner:]
Ogni negro è una stella, ogni negro è una stella.
Ogni negro è una stella, ogni negro è una stella.
Ogni negro è una stella.
Chi negherà che sia io che te che ogni negro è una stella?1

[Josef Leimberg:2]
Quando i quattro angoli di questo bozzolo entreranno in collisione
Verrai dimenticato e spererai di sopravvivere.
Raccogli il tuo vento, guardati dentro.
Sei davvero il loro idolo?
Prostituire una farfalla.

[Kendrick Lamar:]
All’inizio ti amavo
Ma adesso ho solo voglia di scopare.
Ti penso tardi, la notte
Finché non riesco a svuotarmi le palle.
Mi sono girato e rigirato, ho imparato la lezione.
Sei stata la mia prima ragazza.
Abbiamo bruciato qualsiasi ponte,
Li abbiamo distrutti – E per cosa?

Quando firmerò un contratto, amico, farò il coglione.
Entrerò in pista, la stanza illuminata dalle strobo.
Mi prenderò quella puttanella della tua segretaria per i miei amici,
Quel diavolo dagli occhi azzurri con una scimmia dal culo grosso.
Mi prenderò una nuova figa, la prenderò da dietro.
Girerò per il quartiere in macchina, due volte, ventiquattro.
Tutto placcato di platino, un anello di fidanzamento di platino,
Sono sposato a questo gioco – l’ho resa mia, la troia.
Quando firmerò un contratto, amico, comprerò una pistola
Direttamente dalla CIA, la terrò sulle gambe.
Porterò un po’ di M-16 al quartiere
E li regalerò in giro – come butta?
Metterò il mercato di Compton di fronte alla Casa Bianca.
Repubblicano, beccaci e ti facciamo il culo.
Pesto il presidente con una catena cubana al collo.
Non ho studiato ma ho un assegno da un milione di dollari, così3.

[Thundercat:]
Non avremmo mai dovuto dare, non avremmo mai dovuto dare
Soldi ai negri – tornate a casa, soldi, tornate a casa.

[Kendrick Lamar:]
All’inizio ti amavo
Ma adesso ho solo voglia di scopare.
Ti penso tardi, la notte
Finché non riesco a cuccare.
Mi sono girato e rigirato, ho imparato la lezione.
Sei stata la mia prima ragazza.
Abbiamo bruciato qualsiasi ponte,
Li abbiamo distrutti – E per cosa?

[Dr. Dre:]
Yo, com’è? Sono Dre.
Ricordi la prima volta che sei venuto a casa?
Dicevi di volere un posto come il mio.
Ma ricorda, chiunque può arrivare ad averlo.
La parte difficile è mantenerlo, figlio di puttana4.

[Kendrick Lamar:]
E tu che cosa vuoi? Una casa, una macchina?
Quaranta acri e un mulo, un pianoforte, una chitarra?
Dimmi tu: sai, il mio nome è Zio Sam e sto sul tuo dollaro.
Figlio di puttana, puoi vivere in un centro commerciale.
Conosco quelli come te (È per questo che mi comporto bene),
Non rilascio scontrini (Oh cazzo, che figo!).
Paga pure dopo, porta un alligatore ai piedi,
Un vero cliché, dì: “Fanculo gli hater”.
Vedo in te un mutuo. Vedo in te il dollaro
E piccole bugie innocenti con un colletto bianco come la neve.
Ma ad ogni modo non è niente di che, ti sto sempre dietro
Perché mi dai la vita eterna baby, contalo tutto assieme baby,
Poi passa in cassa e fammi sentire meglio baby.
Sei dei gemelli, hai due lati,
Faresti meglio a fregarti tutto due volte.
Due coupé, due catene, due pezzi da cento,
Il troppo non esiste, lo sappiamo entrambi.
È natale, digli che regali hai chiesto.
Prenditi tutto, te lo meriti Kendrick.
E quando anche la Casa Bianca sarà tua – perché sarà tua, vero?
Ricorda: a scuola ti hanno bocciato a economia
E le tasse negheranno qualsiasi cosa comprerai.
Ti sparerò come un cecchino, come Wesley5, prima che tu arrivi ai trentacinque.

[George Clinton:]
Ti guardi in basso, ed è un bel salto.
Stai proprio bene quando ti senti in cima.
Un sacco di metafore lasciano miracoli in uno stato di euforia metafisica.
Guarda da entrambe le parti prima di attraversarmi la mente.

[Thundercat:]
Non avremmo mai dovuto dare, non avremmo mai dovuto dare
Soldi ai negri – tornate a casa, soldi, tornate a casa.

L’esattore sta arrivando.

1 Il disco si apre con un sample di Every Nigger Is a Star, del cantautore giamaicano Boris Gardiner. La canzone porta il titolo del film della cui colonna sonora fa parte. L’intento del pezzo, uscito negli anni 70, era quello di cambiare la percezione della parola “negro” nel paese.
2 Josef Leimberg, ex-membro del gruppo hip-hop MadKap, è uno dei produttori del disco. Ha inoltre contribuito al disco con linee di trombone e ha partecipato alla scrittura di How Much a Dollar Cost e You Ain’t Gotta Lie.
3 Il finale della strofa è una descrizione della copertina dell’album – Kendrick e i suoi di fronte alla Casa Bianca, ai loro piedi un politico repubblicano con delle croci sugli occhi.
4 Dr. Dre è stato il mentore principale di Lamar. È apparso su
The Recipe e Compton, pubblicate sul suo secondo album, good kid, m.A.A.d. city.
5 Il Wesley del titolo è l’attore Wesley Snipes. Viene usato come simbolo della schiavitù dal denaro – Snipes venne arrestato in quanto evasore ed ha passato 3 anni prigione, dal 2010 al 2013. Per difendersi aveva usato quella che viene definita “tax protester theory“, cioè la scelta conscia di non pagare tasse in quanto in disaccordo con le politiche del governo che quelle tasse avrebbero finanziato. C’è inoltre un gioco di parole, intraducibile in italiano – il testo dice, “I’ll Wesley Snipe your ass”. “To snipe” significa “sparare (un colpo da cecchino)”. Quindi il nome di Snipes viene usato come verbo.

02. GRATIS? (Interludio) (For Free? Interlude)
“Fanculo, figlio di puttana, sei una fighetta. Non so perché stai provando a fare le cose in grande, negro, non sei nulla. Te la giri come se fossi il dono di Dio alla Terra, negro, non sei nulla. Non mi hai nemmeno preso un vestito per il 4. Mi serve quella brasiliana, i capelli piastrati, ventotto pollici – fai tu. Non dovrei comunque farmela con te, mi serve un vero negro, un boss, uno che ce l’ha fatta. Tu sei un negro non di marca e lo sanno tutti. I tuoi amici lo sanno. Cazzo, lo sanno tutti. Fanculo, negro, non chiamarmi più. Non ti renderai nemmeno conto di aver perso una tipa seria. Il mio altro negro è sul pezzo, tu no. Davvero, che cazzo sta succedendo?”

Questo cazzo non è gratis.
Mi guardi come se non fosse uno scontrino,
Come se non fossi mai arrivato a fine mese, mentre mangi i tuoi avanzi e la tua carne cruda.
Questo cazzo non è gratis.
Vivere in cattività ha aumentato il mio tetto salariale –
Sedano, dite che il verde è l’unica cosa che mi serve,
Evidentemente tutto quello che ho visto finora erano Spam e sardine crude.
Questo cazzo non è gratis, voglio ire baby,
Davvero pensi potremmo fare una figlia e chiamarla Mercedes
Senza una Mercedes Benz e cerchioni da ventiquattro pollici,
I vetri oscurati e l’aria condizionata?
Cazzo, no! Questo cazzo non è gratis.
Mi servono quaranta acri e un mulo,
Non 40 once e un pitbull.
Stronzate – matador, matador,
Hanno bussato alla porta, falli entrare, chi è?
Il miglior amico dei genitali. Questo cazzo non è gratis.
Provo pietà per l’idiota che ha fatto prosperare ciò che di bello hai dentro.
Labbra di figa e tette bagnate mi hanno reso odioso,
Mi hanno fatto continuare a guardare porno in povertà – È una scusa? No.
Vi guardo fare politica con persone meno fortunate come me.
Ogni cane ha la sua giornata fortunata, ma adesso quello che serve è farlo come un cane.
Questo cazzo non è gratis.
Anzi, ha bisogno di interesse, anzi, sono nove pollici,
Anzi, sai, la nostra amicizia è basata sul business.
Pensioni, altre pensioni, state dando un pizzicotto al mio consenso.
Sono stato implacabile, fanculo il perdono, fanculo i vostri sentimenti,
Fanculo le vostre fonti, ogni distorsione, ogni scopata è un aborto in più,
Un tribunale per divorzi in più, una porzione.
Il mio assegno non girato mi ha tenuto dormiente,
Spolverato, condannato, disgustato, obbligato.
Che cazzo credete vi lasci avere più roba?
Tubi di porcellana sotto pressione esplodono due volte.
La scelta è devastata, il cavaliere è decapitato.
Oh America, brutta troia, ho colto cotone che ti ha reso ricca
E adesso il mio cazzo non è gratis.

Chiamerò il mio Zio Sam e ti farò fare il culo. Non sei un re.

3. RE KUNTA (King Kunta)1
Ho un sassolino nella scarpa.
Non voglio che voi figli di puttana dalla bocca di scimmia2 vi sediate di nuovo sul mio trono.
(Hey, hey negro, che c’è negro? K-Dot3 è tornato in quartiere, negro.)
Sono incazzato (È incazzato!), ma non lo sto sottolineando.
Amici veri, una domanda.

Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliare le gambe a Re Kunta.
L’uomo nero non accetta perdite.
Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliargli le gambe.

Quando hai patate dolci4 (Cosa sono?),
Le patate dolci sono il potere che avrai.
Ne sentite il profumo quando passo per strada
(Oh sì, lo sentiamo, lo sentiamo).
Mi può piacere chi rappa,
Ma un rapper con un ghostwriter? Che cazzo è successo?
(Oh no!) Ho giurato che non l’avrei detto
Ma quasi tutti vi smezzate barre come se vi foste presi il letto sotto in una cella doppia5 (Una cella doppia?)
C’è qualcosa nell’acqua (C’è qualcosa nell’acqua)
E se mi devo sporcare il naso di marrone per un po’ d’oro
Allora preferisco essere un barbone che un cazzo di boss.

Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliare le gambe a Re Kunta.
L’uomo nero non accetta perdite.
Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliargli le gambe.

Quando hai patate dolci (Cosa sono?),
La patata dolce ha reso Richard Pryor6 quello che è,
Ha manipolato Bill Clinton e i suoi desideri.
24 ore al giorno, sette giorni a settimana, due volte 365 giorni
Ho pensato di salire sul palco solo per tornare al quartiere, vedere il mio nemico e dirgli:

Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliare le gambe a Re Kunta.
L’uomo nero non accetta perdite.
Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliargli le gambe.

(Maledetto figlio di puttana!)
Volevo uccidere un paio di rapper ma ci hanno pensato da soli.
Sono tutti suicidi, non gli serve manco il mio aiuto.
Questa è roba elementare, probabilmente finirei in galera
Se sparassi alla vostra identità e restassi sul piede sinistro.
Ho piantato una bandiera nella mia città, tutti gridano “Compton!”
Ad essere onesti, forse dovrei candidarmi a sindaco quando avrò finito.
E lo giuro su mia mamma, e anche sul mio Baby Boo7:
Me ne esco dal tribunale con venti milioni, woo!
Oh sì, fanculo il giudice.
Ho passato i 25 anni, ed eccomi lì:
Un piccolo negro dai capelli ricci con un mondo dietro.
La vita non è un cazzo se non una vagina grassa
Che grida, “Annie, stai bene? Annie, stai bene?”8
Una limousine placcata oro
Dal fondo fino alla pancia della bestia,
Da villano a principe a un cazzo di re.

Troia, dov’eri mentre- POP!9
(Quando sentirete il prossimo colpo, il funk sarà dentro di voi)
POP!
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliare le gambe a Re Kunta.
L’uomo nero non accetta perdite.
Troia, dov’eri mentre camminavo?
Ora che corro, sono il capo e il mondo intero parla di me, Re Kunta.
Tutti vogliono tagliargli le gambe.

(Funk, funk, funk, funk, funk, funk)
Vogliamo il funk.
Vogliamo il funk.
(Ora, se vi darò il funk ve lo prenderete)
Vogliamo il funk.
(Volete il funk?)
Vogliamo il funk.

Ricordo quando eri indeciso, e abusavi della tua influenza.

1 Kunta Kinte era uno schiavo che visse in Virginia nel diciottesimo secolo. La sua storia è raccontata dal romanzo Roots: The Saga of an American Family, di Alex Haley. Kunta è celebre per aver ricevuto un’amputazione del piede destro per aver provato a fuggire dalla piantagione in cui lavorava. È l’archetipo dello schiavo ribelle: mantenne il suo nome rifiutando quello imposto dal suo padrone e si rifiutò di integrarsi nella società schiavista. Al quarto tentativo di fuga gli venne detto di scegliere tra la castrazione e l’amputazione del piede, e Kunta scelse la seconda rifiutando di essere emascolato dal suo padrone – diventando quindi un simbolo della resistenza nera contro le oppressioni, tema ricorrente nel disco.
2 Sulla copertina del disco c’è una scimmia che porta una corona.
3 K-Dot è un soprannome di Kendrick Lamar.
4 La patata dolce – “yam” in inglese – ha un significato culturale per diversi popoli africani, principalmente i nigeriani e i ghanesi. La coltivazione della patata dolce è anche legata alla superstizione e alla magia.
5 In una cella, chi sta sotto nel letto a castello è gerarchicamente più basso rispetto al compagno. Con questa metafora Lamar paragona gli altri rapper a prigionieri che scelgono entrambi di mettersi al livello più basso in quanto palesemente inferiori a lui.
6 Richard Pryor, afroamericano è uno dei più importanti comici americani di sempre, noto per il suo uso di termini razzisti e il suo trattare tematiche scomode senza farsi problemi. Ha avuto molti problemi di droga nel corso della sua vita – una volta si diede fuoco dopo essersi fatto di cocaina.
7 Riferimento a un pezzo di Snoop Dogg, Murder Was the Case, in cui Snoop giura su sua madre vendetta contro chi ha ucciso Baby Boo, un suo amico.
8 Qua Lamar riprende il testo di Smooth Criminal di Michael Jackson – “Annie, are you ok?”
9 “Pop” rappresenta uno sparo di pistola.

4. ISTITUZIONALIZZATO (Institutionalized)
[Intro: Kendrick Lamar]
Che cosa c’entrano i soldi
Quando non conosco la definizione intera di un’immagine rap?
Sono intrappolato nel ghetto e non lo ammetto con orgoglio.
Istituzionalizzato, continuo a tornarci, a visitarlo.
Tengo duro, me lo riprendo,
Ho detto che sono intrappolato nel ghetto e non lo ammetto con orgoglio.
Istituzionalizzato – potrei comunque ammazzare un negro, e allora?

[Anna WiseBilal:]
Se fossi il presidente
Pagherei l’affitto di mia mamma,
Libererei i miei amici,
Renderei antiproiettile le portiere della mia Chevrolet,
Mi sciallerei nella Casa Bianca e fumerei, Dio.
Chi ci ha mai pensato?
Padrone, toglimi le catene!
Zoom, zoom, zoom, zoom1.
Merda.

[Kendrick Lamar:]
La vita può essere una scatola di cioccolatini.
Un qui pro quo, un baratto, le cose ovvie.
Oh merda, un flow assurdo, non ingoiatelo.
Mordete il mio stile e vi beccate la salmonella.
Posso calmare la politica dell’industria del rap,
Mungerò le regole, non sono mai stato intollerante ai latticini.
Gli ultimi residui di roba vera, è ovvio, lo sapete.
Io, una borsa di studio? No, sono state le strade a farmi fare il college.
Sii tutto ciò che puoi essere, è vero, ma il problema è un altro:
Un sogno resta solo un sogno senza lavoro dietro.
Mi tornano in mente gli amici che mi conoscevano: adesso seguitemi,
Vi dirò la mia ipotesi, probabilmente sono troppo leale.
K Dizzle lo farà per voi, i miei negri mi considerano un Dio.
A dir la verità sono tutti viziati, di solito non vieni mai accusato,
Ma vi è successo qualcosa dopo che vi ho portato ai cazzo di BET Awards2.
Guardate gli artisti come fossero un raccolto.
Siete circondati da Rolls Royce e le volete tutte.
Mi hanno detto che state pensando di rubare gioielli.
Avrei dovuto ascoltare mia nonna quando mi diceva,

[Bilal:]
“La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, negro.
La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, ragazzo.
La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, negro.
Rallenta”.

[Snoop Dogg:]
C’era una volta, in una città divina
Chiamata West Side Compton, un piccolo negro.
Era poco più di un metro e mezzo, che Dio lo benedica.
Portò un amico al concerto, ed ecco quello che disse.

[Kendrick Lamar:]
Che cazzo devo fare se ho di fronte solo prede perfette?
Continuano a parlare di soldi da investire in ville e macchine straniere,
I jet privati e i passaporti, il pavimento presidenziale in vetro,
Bottiglie d’oro, modelle d’oro che gli annusano il culo
Per ottenere storie da Instagram, succhiare un cazzo – che cazzo è?
Gli manca solo un pompino per poter far le fighe con quello che hanno al polso.
La mia difesa, il mio meccanismo mi dice di prendermelo,
E alla svelta, perché è un altro ad averlo.
Siamo in recessione, e allora perché cazzo lui è un Re di Quadri3?
Non vivrò più in povertà, eccovi la mia quarantaquattro.
Quando li vedo butto a terra la mia paga giornaliera.
Kendrick, sappi che sono i tuoi colleghi,
Ma ci vorrà molto perché questa pistola vada in astinenza.
Posso guardargli l’orologio in TV e può andarmi bene
Ma capiscimi, una volta che quell’orologio atterra a Los Angeles io inizio il turno.
Ti ricordi? “Prendi ai ricchi per dare ai poveri”.
Ecco, questo sono io a questi Award.
Mi sa che mia nonna mi stava solo avvisando
Quando diceva,

[Bilal:]
“La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, negro.
La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, ragazzo.
La merda non cambia quando ti alzi e ti pulisci il culo, negro.
Rallenta”.

[Snoop Dogg:]
C’era una volta, in una città divina
Chiamata West Side Compton, un piccolo negro.
Era poco più di un metro e mezzo, era stupefatto, confuso,
Aveva talento ma il quartiere lo stava ancora fregando.
Puoi portare un ragazzo via dal quartiere ma non puoi portar via il quartiere dal ragazzo.
Si prendeva i soldi dei suoi concerti e li metteva via al Mozey Wozey4.
Hollywood è nervosa.
Fanculo, buonanotte, grazie per il servizio.

1 Gli “zoom” riprendono il testo di un pezzo degli Afrika Bambaataa, Planet Rock.
2 I BET (Black Entertainment Television) Awards sono una cerimonia annuale che premia afroamericani che si sono distinti nei campi dell’arte, della recitazione, dello sport e dell’intrattenimento. Ogni anno gli Awards ospitano un cypher tra rapper – Kendrick ci ha partecipato nel 2011 e nel 2013, la seconda volta in modo decisamente più interessante: cioè chiudendo la serie di interventi dei membri della sua crew, la TDE, dichiarandosi “King Kendrick”.
3 “Re di Spade”, in inglese “King of Diamonds”, è anche il nome di uno strip club di Los Angeles – qua in un video di Soulja Boy.
4 Il Mozey Wozey, ora chiuso, era uno speakeasy Californiano.

5. QUESTE MURA (These Walls)1
[Kendrick Lamar:]
Ricordo che ti facevi problemi, abusavi la tua influenza.
A volte, io ho fatto lo stesso.

Se queste mura potessero parlare…

[Anna Wise:]
Lei vuole solo chiudere gli occhi e strusciarsi
Con te, con te, con te.
Falla allenare bene e la risolverete.
È vero, è vero, è vero.
Un saluto alle ragazze che compiono gli anni, dite “Hey!” Dite “Hey!”
Tutti si meritano una sera in cui possono giocare,
E lei gioca solo quando le dici di no.

[Anna Wise, Thundercat e Bilal:]
Se queste mura potessero parlare.
(Quando piange sento il tuo regno2, c’è oro che vive dentro di te.)
Se queste mura potessero parlare.
(Mi piace quando ci sto dentro, mi piace quando ci sto dentro.)

[Kendrick Lamar:]
Se queste mura potessero parlare mi direbbero di nuotare per bene.
Sono senza barca ma galleggio meglio di quanto avrebbe fatto lui.
Sono senza giubbotto di salvataggio, non sono il Dio di Nazareth
Ma la gente potrebbe non capire la vostra alluvione.
Le mura mi dicono del loro dolore, del loro risentimento.
Hanno bisogno che qualcuno viva tra di loro per alleviare la tensione.
Io? Sono solo un inquilino,
Il padrone di casa ha detto che erano sfitte da poco più di un minuto.
Queste mura sono vulnerabili, un’esclamazione,
Dipinte di rosa, i colori coordinati.
Ne ho interrogato ogni angolo e fessura.
Voglio dire, è comunque fantastico dato che prima non mi sopportavano.
Queste mura vogliono piangere lacrime.
Queste mura sono più felici quando sto con loro.
Questa mura non sono mai riuscite a tenere duro.
Ogni volta che passo potrebbero finire demolite, frantumate.

[Anna Wise, Thundercat e Bilal:]
Se queste mura potessero parlare.
(Quando piange sento il tuo regno, c’è oro che vive dentro di te.)
Se queste mura potessero parlare.
(Mi piace quando ci sto dentro, mi piace quando ci sto dentro.)

[Kendrick Lamar:]
Se queste mura potessero parlare mi direbbero di andare nel profondo.
Non fanno che gridarmi addosso, e lo capisco.
Il vostro meccanismo di difesa mi aiuta a decidermi:
Abbattere queste mura è la mia religione.
È come se fossero pronte a stringermisi addosso.
Soffoco, poi trovo una nuova forza.
Risuono tra queste mura,
Non so quanto potrò restare ad aspettare tra queste mura,
È da troppo tempo che sono su queste strade
A guardarvi dall’esterno.
Cantano la solita vecchia canzone
Su come le loro mura sono sempre le più pulite.
Mi permetto di dissentire, me le devo essere perse.
Non mi sento coinvolto, preferirei insultarle.
Preferirei lanciarvi un appello: alzate il vostro muro,
Tanto arriverò io a demolirle, a frantumarle.

[Anna Wise, Thundercat e Bilal:]
Se queste mura potessero parlare.
(Quando piange sento il tuo regno, c’è oro che vive dentro di te.)
Se queste mura potessero parlare.
(Mi piace quando ci sto dentro, mi piace quando ci sto dentro.)

[Kendrick Lamar:]
Se le tue mura potessero parlare ti direbbero che è troppo tardi.
Il tuo destino ha accettato la tua sorte.
Bruciati i complici e mettili via,
Prenditi la ricetta, la Bibbia e Dio.
Il muro ti dice che lo spaccio è a corto3,
C’è una guerra razziale ma non puoi chiamare la guardia,
Non puoi chiamare tua madre per salvarti
E non ci sono amici che possano darti una reputazione – il fatto che tu sia accettabile non importa.
Ti comporti come Sammy the Bull4,
Un assassino trasformato in spia.
Le mura mi dicono che sei una puttana.
Implori ricorsi sperando che il direttore te li conceda.
È una frase molto importante5.
Queste mura ti dicono di ascoltare “Sing About Me6.
Vuoi vendicarti, addirittura mi sogni.
Hai ucciso il mio amico e Dio ti ha salvato la vita
Ma sei stato preso quella stessa notte, idiota di un criminale.
E allora quando ascolterai questa canzone riascolta il primo verso,
Quando parlo del mio abuso di potere che ti permette di fare male,
Quando parlo di me e di lei sotto la doccia ogni volta che è eccitata,
Quando parlo di me e di lei nelle ore più tarde del mattino,
Quando parlo del suo tipo che sta scontando l’ergastolo,
E quando parlo di lei che pensa a te solo finché non ci vediamo la sera,
Quando parlo dell’unica ragazza a cui fregava qualcosa di te quando glielo chiedevi
E quando parlo di come si sta scopando un rapper famoso.
Le mura potevano parlare, in fondo.

[Kendrick Lamar:]
Ricordo quando eri indeciso
E abusavi dell tua influenza.
A volte ho fatto la stessa cosa:
Ho abusato del mio potere, pieno di risentimento.
Risentimento che si è trasformato in una depressione nera.
Mi sono trovato a urlare in una stanza d’albergo.

1 Le mura del titolo sono sia mura vaginali (la prima e la seconda strofa) che mura di prigione (la terza), ma rappresentano anche delle metaforiche mura interne alla nostra coscienza. Il pezzo è cantato inizialmente dalla prospettiva di Kendrick, che descrive il suo rapporto con una donna e/o con la propria coscienza. Nella terza strofa il discorso è rivolto a un uomo dietro alle sbarre, figura importante nella trama del disco precedente di Lamar, good kid, m.A.A.d. city. Ma ci arriviamo con le prossime annotazioni, qua sotto.
2 “Regno”, in inglese “reign”, suona simile a “rain”. Il che si ricollegherebbe al campo semantico di “bagnato” che Kendrick sta sviluppando.
3 Lo spaccio della prigione, in cui i carcerati possono rifornirsi di materiali provenienti dall’esterno altrimenti non disponibili.
4 “Sammy The Bull”, cioè Sammy “Il toro”, era il soprannome di Salvatore Gravano, un mafioso italoamericano pentito diventato celebre aver permesso alla polizia di arrestare John Gotti, leader del clan mafioso dei Gambino.
5 “Sentence” significa sia “frase” sia “sentenza (carceraria)”. La frase ha quindi un doppio significato in originale.
6 Sing About Me, I’m Dying of Thirst è un pezzo di good kid, m.A.A.d. city, lo scorso album di Lamar. Il brano parlava dell’omicidio del fratello di un amico che Kendrick aveva visto con i propri occhi. “E ti voglio bene perché voglio bene a mio fratello, come gliene vuoi tu / Promettimi solo che racconterai questa storia quando sfonderai”, diceva il testo. Kendrick l’ha raccontata in quel pezzo, e ora sta dando ulteriori dettagli parlando profusamente dell’assassino e della sua ragazza, lui in prigione e lei a darla in giro.

6. TU (u)
Amarti è complicato1.

Continuo a darti la colpa,
Continuo a pensare che tu debba vergognarti.
È come se non valessi un cazzo.
È come se non fossi capace di provare sentimenti.
La tua confidenza si spezza su pavimenti di marmo
Mentre resti a guardare estranei dirmi che mi stai gestendo bene.
Ma non vali un cazzo, sono convinto che la tua tolleranza non sia niente di speciale.
Per che cosa posso darti la colpa? Negro, posso dirne molte.
La situazione si era fermata a quando tua sorella portava
Un bambino in pancia, era solo una teenager, e dov’era la tua pazienza?
Dov’erano le tue antenne2, l’influenza di cui parli?
Predicavi di fronte a 100.000 persone ma non sei mai riuscito a comunicare con lei3.
Cazzo, devo dirtelo, fallito di merda: non sei un leader!
Non mi sei mai piaciuto, mi farai sempre schifo: non ho bisogno di te!
Il mondo non ha bisogno di te, non lasciarti ingannare.
Anche i numeri mentono, e fanculo il tuo orgoglio, vengono dalla dedizione.
Pensavi che i soldi ti avrebbero cambiato, reso più compiacente.
Cazzo, ti odio. Spero che tu lo capisca.
Lo giuro.

Amarti è complicato.

Amarti, amarti, non amarti, una gradazione alcolica.
Sento che ci stai arrivando, stai capendo che ti vergogni di me.
Sì, anch’io ti odio.

“Pulizie! Pulizie!
Aprite la porta! Aprite la porta, devo lavare la stanza!
Non ho molto tempo e devo lavarla! Scusi?”4

Sei tu il motivo per cui mamma e gli altri se ne sono andati.
No, non vali un cazzo, dici di volergli bene e so che non lo pensi davvero.
So che sei irresponsabile, egoista e non lo vuoi ammettere, è più forte di te.
I tuoi processi e problemi sono un fardello che tutti hanno capito.
Tutti l’hanno sentito: colpi di pistola, angoli di strada che piangevano
E tu eri abbandonato, ancora una volta: dov’erano le tue antenne?
Dov’era la tua presenza, dov’era il supporto che fingi di dare?
Non sei un fratello, non sei un discepolo, non sei un amico.
Un amico non lascerebbe mai Compton per i soldi, e non abbandonerebbe mai il suo migliore amico.
Era come un fratello per te, avevi promesso che ti saresti preso cura di lui e poi gli hanno sparato.
Dov’erano le tue antenne? In giro per il mondo, tra bottiglie e puttane.
Una volta sei stato in prigione e non ti è mai stato perdonato.
Hai addirittura scelto FaceTime invece di una visita in ospedale.
Stronzo, credevi si sarebbe ripreso.
Nemmeno la terza operazione è riuscita a fermare il flusso di sangue
Ed è morto, Dio stesso ti direbbe, “Hai fallito, cazzo”.
Non ci hai nemmeno provato5.

So i tuoi segreti, negro.
Cambi sempre umore, negro.
So che il tuo cuore si sente depresso per due motivi, negro.
So che è da un po’ che non parli a due amici, negro.
Siete quasi ostili, l’ho visto e la colpa è tua, negro.
E se questa bottiglia potesse parlare *gulp* piango fino ad addormentarmi.
Stronzo, è tutta colpa tua.
Le colpe cadono a pezzi, ogni fine settimana un terremoto
Perché tremavi ogni volta che sapevi di doverti rinchiudere da qualche parte.
So i tuoi segreti.
Non lasciare che li racconti al mondo, così come i pensieri che fai,
E quella volta che *gulp* sto per vomitare.
Sono fuori, fatto e ubriaco, ma ci sono più di quanto ci sia tu.
Semplicemente non riesci a fare la cosa giusta, penso che il tuo cuore sia antiproiettile.
Avrei dovuto ammazzarti un sacco di tempo fa.
Avresti dovuto sentire quell’esplosione di revolver nero un sacco di tempo fa.
E se quegli specchi potessero parlare direbbero “Devi andartene”.
E se raccontassi i tuoi segreti
Il mondo saprebbe che i soldi non possono niente contro la debolezza, una tendenza al suicidio.

1 u è un dialogo di Kendrick con sé stesso, decisamente aggressivo e pessimista, in aperto contrasto con la positività di i, la penultima canzone del disco. Lamar ha parlato in diverse interviste dei suoi problemi con la depressione e l’insicurezza. La canzone precedente si è conclusa con Kendrick a “urlare in una stanza d’albergo” – questo pezzo è ciò accade in quella stanza. “Amarti è complicato” è una frase diretta a sé stesso, ma potrebbe anche essere un riferimento a una poesia di 2Pac, intitolata Love Is Just Complicated, che tocca gli stessi temi. Come vedremo più avanti, 2Pac è una figura molto importante all’interno del disco.
2 Riferimento a una scena del film Friday After Next, una commedia del 2002- “Speakin’ of cockroaches, where was your antennas when them niggas were stealin’ my shit?“, dice un personaggio dopo aver subito un furto.
3 Questa non è la prima volta che Kendrick parla di sua sorella. Keisha’s Song, una canzone sul dolore provato da una prostituta inserita nel suo primo album, Section.80, diceva: “La mia sorellina ha undici anni, l’ho guardata negli occhi / il giorno che ho scritto questo pezzo l’ho messa a sedere e ho schiacciato play”.
4 Una donna delle pulizie parla in spagnolo a Kendrick, che è chiuso nella stanza d’albergo di cui sopra.
5 L’intera strofa vede Lamar ripensare agli omicidi di cui è stato testimone crescendo, arrivando fino a quello del suo amico Chad Keaton, morto nel 2013 dopo essere stato colpito da colpi sparati da una macchina in corsa. Lamar si trovava in Europa nello stesso periodo, e non riuscì a visitare l’amico in ospedale.

7. BENE (Alright)
[Kendrick Lamar:]
Ho dovuto combattere tutta la vita, negro.
Tutta la vita…1
Nei momenti difficili, tipo “Dio!”
Nei trip cattivi, tipo “Dai!”
Nazareth, sono fatto.
Amico, hai fatto la cazzata.
Ma se Dio sarà dalla nostra parte
Allora andrà tutto bene.

[Pharrell Williams:]
Negro, andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Eh? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.

[Kendrick Lamar:]
E quando mi sveglio
Mi rendo conto che mi state guardando per prendervi la vostra fetta
Ma la squadra omicidi ti guarda dall’alto
E un Mac-11 esplode anche senza i bassi.
E io tramo, lasciate che vi racconti la mia vita:
Gli antidolorifici mi hanno solo portato al tramonto,
Dove il massimo che puoi ottenere sono belle fighe e banconote.
Ora, dico a mia mamma che le voglio bene ma è questo che mio piace, Dio solo lo sa.
Ci sono 20 tipe nella mia Chevrolet, dico a tutte di venirmi a prendere.
Raccolgo tutto quello che semino, e il karma si fa sentire.
E non ci sono udienze preliminari in paradiso, quindi per la cronaca
La mia testimonianza e la mia fottuta gang resteranno in silenzio .
Lo voglio dire al mondo: so che è troppo tardi.
Ragazzi e ragazze, penso di essere impazzito.
Passo le giornate annegato nei miei vizi.
Mi credereste se vi dicessi:

“Avete visto?
Siamo stati male in passato,
Negri, quando non credevamo in noi stessi.
Guardavamo il mondo e ci dicevamo, “Da che parte andiamo?”
Negri, e odiamo la polizia
Che sembra ci voglia ammazzare per le strade.
Negri, sono alla porta del prete,
Mi tremano le ginocchia e potrebbe partirmi un colpo –
Ma andrà tutto bene.”

[Pharrell Williams:]
Negro, andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Eh? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.

[Kendrick Lamar:]
Che vuoi? Una casa o una macchina,
40 acri e un mulo, un pianoforte, una chitarra?
Qualsiasi cosa, davvero. Sai, mi chiamo Lucy2, sono la tua cagna,
Figlio di puttana, puoi vivere in un centro commerciale.
Vedo il male, lo capisco, so che è illegale
Ma non ci penso, metto in banca ogni piccolo zero.
Penso al mio amico che ha ridipinto e cromato la sua Regal.
Scavarmi nelle tasche non è un profitto, riesco a malapena a darti da mangiare.
La mia logica sta nel guadagnare almeno un dollaro in più al giorno
Per tenerti qua con il tuo chico.
Non ne parlo, non lo faccio vedere ogni volta che vedo qualcosa di figo.
Se è mio è anche tuo – paradiso, riesco quasi a toccarti.
Accarezzo, accarezzo, accarezzo il mio cane, tutto qua.
Mi rilasso e ci chiacchiero, spaccio per tutti voi.
Faccio rap, sono nero e sono sulla strada giusta – statene certi,
Scriverò dei miei gesti giusti e sbagliati finché non mi sentirò in pace con Dio.

“Avete visto?
Siamo stati male in passato,
Negri, quando non credevamo in noi stessi.
Guardavamo il mondo e ci dicevamo, “Da che parte andiamo?”
Negri, e odiamo la polizia
Che sembra ci voglia ammazzare per le strade.
Negri, sono alla porta del prete,
Mi tremano le ginocchia e potrebbe partirmi un colpo –
Ma andrà tutto bene.”

[Pharrell Williams:]
Negro, andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Eh? Andrà tutto bene.
Negro, andrà tutto bene.
Mi senti, mi capisci? Andrà tutto bene.

[Kendrick Lamar:]
Tengo la testa alta,
Lo giuro sulla mia vita, dovessi morire.
Amarmi è complicato.
Ho troppa paura, cambio sempre
Ma va tutto bene, e siete i miei preferiti,
Nelle mie preghiere ci sono notti buie.

Ricordo quando eri indeciso
E abusavi dell tua influenza.
A volte ho fatto la stessa cosa:
Ho abusato del mio potere, pieno di risentimento.
Risentimento che si è trasformato in una depressione nera.
Mi sono trovato a urlare in una stanza d’albergo.
Non volevo autodistruggermi,
Il male di Lucy tutto attorno a me.
E così sono corso via in cerca di risposte.

1 Riferimento al libro The Color Purple, romanzo epistolare del 1982 scritto dall’autrice americana Alice Walker poi reso film da Steven Spielberg nel 1985. Parla del ruolo delle donne di colore nell’America degli anni 30. Qua il monologo ripreso nel testo.
2 Lucy sta per Lucifero, uno dei personaggi ricorrenti nel disco, citato anche nella poesia che Lamar cita pezzo per pezzo lungo il disco per poi recitare per intero a 2Pac in Mortal Man, il brano finale.

8. IN VENDITA? (Interludio) (For Sale? (Interlude))
Che c’è che non va, negro?
Pensavo avresti continuato a fare il gangster.
Pensavo fosse questo quello che volevi.
Dicono che se hai paura bisogna andare in chiesa.
Ma ricorda, lui1 conosce anche la bibbia.

“Mio piccolo, quando sarai mio, sarai mio, sarai mio
Schiaccerò sull’acceleratore assieme a te.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, mi farò di erba con te finché non saremo entrambi troppo fatti per fare qualsiasi cosa
Perché (ti voglio).
Piccolo, quando sono qua gioco sporco,
L’assicurazione della macchina è fuori dai giochi.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, berrò la pozione, guardami sterzare
Perché (ti voglio).
(Ti voglio più di quanto tu possa immaginare.)”

[Kendrick Lamar:]
Baby, ricordo che settimana scorsa mi hai portato al centro commerciale,
Mi hai guardato negli occhi quattro o cinque volte
Fino ad ipnotizzarmi, poi hai messo in chiaro
Che io ti volevo.
Hai detto che Sherane2 non è niente in confronto a Lucy,
Ti ho detto che sei pazzo.
Le rose sono rosse, le viole sono blu, ma saremo solo concime se ti vorrò.

“Mio piccolo, quando sarai mio, sarai mio, sarai mio
Schiaccerò sull’acceleratore assieme a te.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, mi farò di erba con te finché non saremo entrambi troppo fatti per fare qualsiasi cosa
Perché (ti voglio).
Piccolo, quando sono qua gioco sporco,
L’assicurazione della macchina è fuori dai giochi.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, berrò la pozione, guardami sterzare
Perché (ti voglio).
(Ti voglio più di quanto tu possa immaginare.)”

[Kendrick Lamar:]
Mi hai detto,
Mi hai detto che il tuo nome era Lucy,
Io ti ho detto, “Dov’è Ricardo?”
Tu mi hai fatto, “Oh no, non il programma”3.
Poi mi hai fatto sentire un piccolo rap,
Quando ho compiuto 26 anni mi sono detto, “Oh merda”4.
È questo che mi hai detto,
Ricordo le tue parole, mi hai detto:
“Mi chiamo Lucy, Kendrick.
Sei tu che mi hai portato qua, Kendrick.
Di solito non lo faccio
Ma vedo noi due, Kendrick.
Lucy non ti darà problemi,
Lucy ha un milione di storie da raccontarti
Su tutti i rapper che ha frequentato quando si sono scoperti noiosi.
Lucy andrà a riempirti le tasche,
Lucy comprerà una casa per tua madre e la porterà via da Compton
Per metterla in una villa gigante, proprio come le avevi promesso.
Lucy vuole solo la tua fiducia e la tua lealtà.
Evitarmi?
Non è così facile, è esattamente questo il mio campo.
Kendrick, Lucy non perde mai tempo.
Lucy lavora sempre di più,
Lucy ti chiamerà anche se Lucy sa che vuoi bene a tuo padre.
Sono io Lucy,
Mi sono vagamente resa conto che le preghiere sul tuo primo album erano sincere
Ma a Lucy non importa perché alla fine sarai tu a inseguirmi.
Lucy va e si prende quello che vuole, Lucy non è timida, Lucy è in testa,
Lucy è piena di scartoffie.
Ormai appartieni a Lucy, vorrei lo sapessi.
È da quando sei nato che ti sto osservando
E ora che sei cresciuto dovresti firmare questo contratto, se possibile.”

“Mio piccolo, quando sarai mio, sarai mio, sarai mio
Schiaccerò sull’acceleratore assieme a te.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, mi farò di erba con te finché non saremo entrambi pigri
Perché (ti voglio).
Piccolo, quando sono qua gioco sporco,
L’assicurazione della macchina è fuori dai giochi.
Fumerò, mi andranno cose di traverso, berrò la pozione, guardami sterzare
Perché (ti voglio).
(Ti voglio più di quanto tu possa immaginare.)”

Ricordo quando eri indeciso
E abusavi dell tua influenza.
A volte ho fatto la stessa cosa:
Ho abusato del mio potere, pieno di risentimento.
Risentimento che si è trasformato in una depressione nera.
Mi sono trovato a urlare in una stanza d’albergo.
Non volevo autodistruggermi,
Il male di Lucy tutto attorno a me.
E così sono corso via in cerca di risposte
Finché non sono arrivato a casa.

1 “Lui” è Lucy, cioè Lucifero, il diavolo, personificazione dell’avidità legata al successo che Kendrick sta affrontando nello svolgersi dell’album.
2 Sherane è una ragazza che appare in good kid, m.A.A.d. city, il precedente album di Lamar. Il suo personaggio è basato su una ragazza per cui Kendrick si prese una cotta negli anni dell’high school.
3 I Love Lucy era il titolo di un telefilm degli anni 50, con Lucille Ball nel ruolo di Lucy e Desi Arnaz nel ruolo di suo marito, Ricardo.
4 Nella cultura criminale da “hood” americano, i 25 anni sono un’età simbolica – arrivarci significa essere molto fortunati, o avere giocato sporco.

9. MAMMA (Momma)
[Intro]
Oh merda! Oh, mi serve. Così, a cazzo. Invischiato. Come una Chevrolet nelle sabbie mobili. Sì. Così.1

[Kendrick Lamar:]
Non ci sono sentimenti come questo.
Questo sentimento è offerto dall’adrenalina e dal buon rap,
Un cappellino da baseball, una Pendleton2 nera.
(Ovest, ovest, ovest!)
Non condividiamo lo stesso sinonimo, fatti da parte.
(Ovest, ovest, ovest!)
C’ero dentro prima che internet proponesse nuovi artisti.
Mimare la nemesi che era la radio mi ha reso terribile.
La mia innocenza era un limite, non avevo esperienza,
Eravamo in dieci e non avevamo nemmeno una tattica provvisoria che potesse farci esplodere.
Avevo la mente di uno scrittore, un letterato, ma a conti fatti ce l’ho fatta.
Lo avete ammesso dopo che ho mandato in giro il mio primo CD, avvolto di plastica.
Ricordo come scarabocchiavo, scratchavo frasi accurate al contrario.
Visitavo cypher3 e facevo freestyle per guardare le vostre reazioni
E ora posso vivere in uno stadio, ed essere quello che lo riempie più velocemente.
Gioco d’azzardo con il mio sussidio, sono un peccatore in mezzo al traffico,
Le donne mi vedono e fanno la ruota, la mia moda è solo tessuti di lino,
Ogni decisione che prendo è una vittoria.
Kendrick è il maestro che è riuscito a padroneggiare il gioco:
Non è squisito come le minacce siano diventate attrazioni?
Rapper fissati, finite la vostra frazione mentre scrivete blue magic4.
Grazie a Dio per il rap, potrei dire che mi ha fatto ottenere una placca,
Ma c’è qualcosa di meglio:
Mi ha riportato a casa.

Era da un po’ che ti stavamo aspettando.
Ti stavamo aspettando.
Ti stavamo aspettando.

“So tutto.
So tutto, conosco me stesso.
Conosco la moralità, la spiritualità, la buona e la cattiva salute.
So quanto la fatalità possa tormentarti.
So tutto, conosco Compton,
So cosa significa la strada, so cosa significa essere conscious5,
So tutto, conosco avvocati, pubblicità e sponsor.
Conosco la saggezza, la cattiva religione, il buon karma.
So tutto, conosco la storia.
So che l’universo lavora a livello mentale.
So che gli extra donati dalle stronzate non fanno per me.
So tutto, conosco le macchine, le troie e i soldi.
Conosco la lealtà, il rispetto, conosco gli scontrosi.
So tutto, conosco gli alti, i bassi, le groupie, i drogati.
So che se il mio cuore resterà generoso non avrò bisogno di riconoscimenti.
Il modo in cui verrò premiato – bé, sarà Dio a deciderlo.
So che sapete che questo verso era per il Compton School District.
Datelo ai ragazzi, non fate gossip sulla sua distribuzione.
So come lavorano le persone.
So quanto costa una vita, sto capendo quale sia il suo valore.
So quello che so e lo so abbastanza bene da non poterlo dimenticare mai”.
Così dicevo – poi mi sono reso conto di non sapere un cazzo
Il giorno che sono tornato a casa.

Era da un po’ che ti stavamo aspettando.
Ti stavamo aspettando.
Ti stavamo aspettando.

Ho incontrato un ragazzino che mi assomigliava6
Un afro in testa, uno spazio tra i denti,
Sneaker passategli da qualcuno – rimbalzava tra la gente,
L’aveva fatta pagare a un uomo e una donna che l’avevano fatto incazzare.
Il sole illuminava, esausto, i riccioli sulla sua nuca.
Prendeva palloni a calci con le sue caviglie nere color cenere.
Infrangeva ogni nuova legge, sua madre non l’aveva allenato bene a casa.
Mi ha guardato e ha detto, “Kendrick, conosci la mia lingua.
L’hai solo dimenticata per quello che la scuola pubblica ha dipinto.
Oh, dimenticavo, “Don’t Kill My Vibe” – è vero, sei famoso.
Ti guardavo su Channel 5 ma ci hanno rubato la TV.
Ma non importa, ora sei qua, adesso, non confonderti:
È solo un nuovo viaggio, dai un’occhiata all’antenato della tua famiglia.
Fai una nuova lista di tutte le cose che, pensavi, fossero un progresso
E si sono rivelate stronzate. Insomma, la tua vita è un casino,
Sei stato rovinato dalle fantasie che ti sei fatto su te stesso, mi spiace per te.
Posso provare a farti tornare alla ragione senza spaventarti.
Dovessi resistere, me ne andrò subito, andrò a prendere un volo o due.
Ma se dovessi scegliere il destino su un riposo in pace allora diventa un rappresentante:
Nello specifico, dì ai tuoi amici di tornare a casa”.

[Interludio:]
Questa è una prima mondiale!
Questa è una prima mondiale!
Questa è una prima mondiale!

[Outro:]
Era tutta la vita che ti cercavo, una fame
Per quel sentimento che riesco a malapena a descrivere. Tu dove stai?
Dentro una donna, dentro al denaro, o nella razza umana?
Dimmi qualcosa, mi stai facendo uscire di testa.
Mi fai venire voglia di saltare.7
(Salta, salta, salta, salta!)
(Parliamo d’amore.)
(Salta, salta, salta, salta!)
(Parliamo d’amore.)
Era tutta la vita che ti cercavo, una fame
Per quel sentimento che riesco a malapena a descrivere. Tu dove stai?
Dentro una donna, dentro al denaro, o nella razza umana?
Dimmi qualcosa, mi stai facendo uscire di testa.
Dico, dove sei? Davanti, dietro,
Ti cerco e reagisco solo quando tu reagisci.
Ah, credevo di averti trovato laggiù, nel ghetto,
Quando avevo diciassette anni e vidi una .38 Special.
Forse sei in una banconota da un dollaro, forse non esisti.
Forse solo i ricchi riescono a capire cosa si prova ad essere te.
Forse sono paranoico, ha – forse in fondo non ho bisogno di te.
Non mentirmi, potrei suicidarmi un giorno qualsiasi.
Posso essere il tuo rappresentante.
Dimmi qual è il problema e posso parlare per te.

1 L’intro si riferisce direttamente alla strumentale del pezzo, “sloppy” in inglese. Non è facile renderla in italiano, ma il senso è qualcosa di lento, cupo e un po’ distorto e distante.
2 La Pendleton è una marca di camicie resa popolare dai membri delle gang americane negli anni 90. Assieme ad un cappellino da baseball sono il look da gangbanger perfetto. 
3 Intraducibile. È il “cerchio” di rapper che si trovano a fare freestyle su una base comune, a turno, uno dopo l’altro. 
4 La blue magic è un taglio di eroina pura al 100% resa popolare nei tardi anni 60 e primi 70 dal noto spacciatore e criminale americano Frank Lucas. Poteva anche essere fumata come crack dato il livello di purezza.
5 “Conscious” è un aggettivo usato per definire il rap che non tratta tematiche politiche ma si concentra sull’individualità dell’MC che sta cantando e sulla società.
6 Il ragazzino è sia un riflesso di Kendrick da piccolo, e della sua vita “di quartiere” a Compton, così come un simbolo delle origini afroamericane di Lamar. Origini di cui si sta rendendo conto dell’importanza dopo essere arrivato al successo ed essere stato quasi risucchiato completamente dai vizi che questo comportava. “Conosci la mia lingua / L’hai solo dimenticata”, dice – la colpa è della “scuola pubblica” che ha insegnato l’inglese ai neri, facendogli dimenticare le loro lingue originali.
7 “Saltare” nel senso di lanciarsi da qualcosa di alto per suicidarsi, non ballare. Il suicidio è un tema ricorrente nel disco, e un rischio che Lamar corre spesso nei suoi momenti di debolezza raccontati nelle varie canzoni.

10. POLITICA DI QUARTIERE (Hood Politics)
[Intro:]
“K-Dot, rispondi al telefono, negro. Ogni volta che ti chiamo va in segreteria. Non dirmi che ti hanno messo a fare rap di merda, negro. Niente calzini e jeans attillati e roba del genere. Chiamiami sul numero di Shaniqua!”

È dal primo giorno che io sono il top e voi negri siete merda.
Il vostro migliore amico, il vostro isolato: merda.
Le troiette con cui andavate a scuola: merda.
La vostra tipa e la vostra nuova puttana: merda.
Eravamo in quartiere, quattordici anni e una calibro 22.
Quattordici anni dopo andiamo ancora forte come un tempo.
Lo giuro sui nostri amici morti.
Sui nostri amici morti.

Non me ne frega un cazzo della politica nel rap, negro.
Niente potrà ridarmi il mio amico Stunna Deuce1, negro.
E allora faresti meglio ad andar forte ogni volta che sei su disco, negro.
Fanculo quello che dicono, la tua merda è la migliore negro.
Sei venuto a giocare e hai affondato le tue fauci nel gioco,
Non hai portato catene al collo nel gioco, il tuo quartiere è il tuo nome in questo gioco,
Raddoppia, è ora di far lievitare il pane e stringersi assieme.
Seguite il copione e restate a guardare i soldi accoccolarsi.
Skip, hop, drip, drop, flip, flop con un calzino bianco2.
Fa così: “Sherm Stick3, accendila.”
Quando le sostanze chimiche si mischiano è questo l’odore che esce.
50 negri salutano, tutti dallo zoo di Compton, assieme alle comparse.
El Coss, Monte Carlos, i Road Kings e i loro vestiti,
I Rip Ridaz, i P-Funkers, i Messicani – ti fanno il culo.
Gli asiatici, ti fanno il culo3. Nessuno può farti il culo.

È dal primo giorno che io sono il top e voi negri siete merda.
Il vostro migliore amico, il vostro isolato: merda.
Le troiette con cui andavate a scuola: merda.
La vostra tipa e la vostra nuova puttana: merda.
Eravamo in quartiere, quattordici anni e una calibro 22.
Quattordici anni dopo andiamo ancora forte come un tempo.
Lo giuro sui nostri amici morti.
Sui nostri amici morti.

Sono sceso dal caddy e mi hanno succhiato il cazzo.
I miei amichetti mi hanno chiamato e mi han detto, “I nemici si stanno preparando.”
Ah sì? Un puto vuole fare bordello nel mio barrio4?
Ah sì? Ditegli che possono mettersi a correre, è come fare cardio.
Ah sì? Tutto è tutto, è uno scandalo.
Le ambulanze vanno al rallentatore, le case sono piene di telecamere.
La polizia di LA gioca d’azzardo, cerca di coprire, ti diffama con anni in carcere.
Hanno stampato il tuo nome da negro sulla fedina, hai fatto la spia tutta estate.
Strade, non traditemi adesso.
Mi dicono che ci sia una nuova gang in città.
Da Compton al Congresso
Si incazzano per nulla,
Non è niente di nuovo, è un’influenza di nuovi DemoCrips ReBloodicani5:
Uno stato rosso contro uno stato blu. Tu quale governi?
Ci danno armi e droghe, ci chiamano teppisti,
Promettono che ci inculeranno,
Ci inculeranno senza condom.
Obama fa, “E allora?”
Obama fa, “E allora?”
Obama fa, “E allora?”

È dal primo giorno che io sono il top e voi negri siete merda.
Il vostro migliore amico, il vostro isolato: merda.
Le troiette con cui andavate a scuola: merda.
La vostra tipa e la vostra nuova puttana: merda.
Eravamo in quartiere, quattordici anni e una calibro 22.
Quattordici anni dopo andiamo ancora forte come un tempo.
Lo giuro sui nostri amici morti.
Sui nostri amici morti.

Tutti vogliono parlare di chi è questo e chi è quello,
Chi è il più serio e chi il più stronzo, chi è bianco e chi è nero.
I critici dicono che gli mancano i giorni in cui l’hip-hop rappava:
Figli di puttana, se fosse davvero così Killer Mike avrebbe un disco di platino.
Le vostre priorità sono a puttane, mettete le vostre energie nella merda sbagliata.
Hennessy e Crown Vic, la mia memoria se n’è andata da allora.
Non chiedetemi delle mani davanti alle telecamere alle premiazioni,
No, non chiedetemi della mia donna, no, non chiedetemi dei miei nemici.
Chiedetemi del potere, sì, ne ho un bel po’.
Sono l’unico negro assieme a Snoop che può premere il bottone.
L’intera costa era in standby.
“K-Dot, com’è? Ho sentito che hanno aperto il vaso di Pandora.”
Ce li metto tutti dentro, e di molto.
No amico, siamo troppo sensibili, quella roba poi finisce in strada.
Faccio una chiamata, tiro in mezzo l’intera costa e la storia si ripete.
Ma l’ho risolta in privato, seduto di fronte a Jay.
Mi ha detto, “È divertente come un verso può mandare a puttane l’intero gioco.”

È dal primo giorno che io sono il top e voi negri siete merda.

Ricordo quando eri indeciso
E abusavi dell tua influenza.
A volte ho fatto la stessa cosa:
Ho abusato del mio potere, pieno di risentimento.
Risentimento che si è trasformato in una depressione nera.
Mi sono trovato a urlare in una stanza d’albergo.
Non volevo autodistruggermi,
Il male di Lucy tutto attorno a me.
E così sono corso via in cerca di risposte
Finché non sono arrivato a casa.
Ma mi sento ancora in colpa per essere sopravvissuto.
Cammino in cerchio
Provando a convincermi di essermi meritato i miei gradi,
O forse le fondamenta dei miei ottimi voti.
Ma mentre i miei cari stavano combattendo
Una guerra costante in città
Io stavo entrando in un’altra.

1 Nome di un amico di Kendrick Lamar, scomparso – probabilmente – per violenza legata alle gang. 
2 Uno sherm stick è una canna “potenziata” con fenciclidina, un potente allucinogeno. In m.A.A.d. city Lamar racconta la sua esperienza con uno sherm stick – così potente che gli fece prendere la decisione di smettere di fumare.
3 Enumerazione di gruppi e gang che popolano Compton, California. 
4 “Uno stronzo/coglione vuole fare bordello nel mio quartiere?”
5 Gioco di parole. I Bloods e i Crips sono le due gang rivali più famose di Los Angeles e degli USA, riconoscibili dall’uso – rispettivamente – del rosso e del blu nei loro vestiti. Allo stesso modo, in politica, i Repubblicani e i Democratici sono contrassegnati dal rosso e dal blu sulle mappe elettorali.

11. QUANTO COSTA UN DOLLARO (How Much a Dollar Cost)
[Kendrick Lamar:]
Quanto costa veramente un dollaro?
La domanda è deleteria, mi paralizza i pensieri.
I parassiti nel mio stomaco mi fanno sentire qualcosa nella pancia, gente.
E nonostante tutto guardate come me la sciallo ora che ho parcheggiato il bolide,
Salto fuori e mi sento grande come Mutombo.
“Venti alla pompa 6!”1 – Vent’anni fa quello sporco di Marcellus
Mi chiamava Dumbo2, non lo dimenticherò mai.
Ora posso usare un orecchio o due per imparare a mettere via quello che mi avanza,
Dieci volte, il concetto liberale dietro a quello che gli uomini sono disposti a fare.
“Venti alla pompa 6” – Non mi ha sentito.
Era un indigeno africano, parlava solo zulu,
Non capiva la mia lingua americana.
Poi un senzatetto mulatto
È uscito dalla pompa di benzina
E mi ha chiesto dieci rand, mi ha fatto notare quanto fosse secca la terra.
Acqua profonda, cieli di polvere azzurra che si aprono in due.
Voleva un pezzo di crack, era ovvio che fumasse.
Mi pregava, mi supplicava,
Due volte mi ha chiesto di dargli da mangiare – io non gli ho creduto.
Gli ho detto, “Vattene”.
Non riuscivo a concepire come avrei potuto contribuire alla sua pipetta.
Mi ha detto, “Figlio mio, la tentazione è una delle cose che ho sconfitto.
Ascoltami, da te voglio solo una banconota.
Niente di meno, niente di più.”
Gli ho detto che non ce l’avevo e ho chiuso la portiera.
Ditemi quanto costa un dollaro.

[James Fauntleroy:]
Ce n’è di più per nutrire la tua mente,
L’acqua, il sole e l’amore, la persona che ami,
Tutto ciò di cui hai bisogno, l’aria che respiri.

[Kendrick Lamar:]
A questo punto lui mi guarda, incredulo.
Mi sto incazzando, lui mi fissa, prendo le mie chiavi.
Lui mi fissa, io accendo la macchina e provo ad andarmene.
Ma qualcosa mi ha detto di restare fermo fino a capire
Perché si era incazzato con un estraneo.
Come se fossi io a doverlo salvare.
Come se fossi io il motivo per cui è un senzatetto e mi sta chiedendo un favore.
Mi fissa, i suoi occhi mi seguono anche senza un laser,
Mi fissa, mi accorgo che il suo sguardo è contagioso
Perché ora anch’io lo fisso, e mi sembra una certa mancanza di rispetto.
Se potessi lanciargli una palla da baseball mirerei al collo.
Non ho mai capito perché la gente chieda cose materiali,
La carità, e se le prende appena può.
E questa persona in particolare era davvero brava,
Mi ha guardato per quella che è sembrata un’infinità e finalmente mi ha chiesto.
“Hai mai aperto l’Esodo 14?3
Un uomo umile è tutto quello di cui c’è bisogno.”
Ditemi quanto costa un dollaro.

[James Fauntleroy:]
Ce n’è di più per nutrire la tua mente,
L’acqua, il sole e l’amore, la persona che ami,
Tutto ciò di cui hai bisogno, l’aria che respiri.

[Kendrick Lamar:]
Mi è salito un senso di colpa e ho provato un certo risentimento,
Non avevo mai incontrato un senzatetto che chiedesse attenzione.
Mi sentivo frustrato, indeciso e ubriaco di potere.
Emozioni amare che mi hanno fatto vedere l’universo in un modo diverso.
Dovrei prendere le distanze, dovrei fregarmene di tutto?
È stato il mio egoismo a portarmi qua, chi cazzo voglio prendere per il culo?
Quindi vi racconterò tutto quello che ho detto all’ultimo barbone che ho incontrato:
“Mi servono tutte le briciole e i centesimi che ho”.
E quando uno elemosina in questo modo me ne accorgo sempre.
Ho un giudizio migliore, capisco quando un negro sta facendo la sua cosa, tenetevelo in mente.
Quando facevo fatica ad andare avanti ho accettato compromessi e ora ho capito.
Sento l’odore della vecchia medicina del nonno venire dalla tua pelle maleodorante.
Moonshine e gin, negro stai balbettando, le tue parole non sono lusinghiere,
Sto immaginando Denzel ma davanti agli occhi ho O’Neal3.
Perché ora restano solo tristi brividi, il tuo trucco è mediocre,
Ti ho sgamato, vedo da un chilometro che stai perdendo la concentrazione.
E io sono insensibile, e non provo empatia.
Mi ha guardato e mi ha detto, “Il tuo potenziale è dolceamaro.”
L’ho guardato e gli ho detto, “Ogni centesimo è mio e me lo voglio tenere.”
Lui mi ha guardato e mi ha detto, “Conoscerete la verità, e la verità vi farà liberi.
Davanti a te hai il messia, il figlio di Geova, il potere più alto,
Il coro che disse la parola, lo Spirito Santo,
Il nervo di Nazareth – e ti dirò io quando costa un dollaro.
Costa un posto in paradiso. Accetta la sconfitta, io sono Dio.”

[Ronald Isley:]
Mi lavo le mani, dico le mie preghiere.
Che altro vuoi da me?
Lacrime di pagliaccio – in fondo mi sa che non sono tutto quello che sarebbe dovuto essere.
Se continuerò con questo condono le sfumature di grigio resteranno sempre le stesse.
Volta questa pagina, aiutami a cambiare, perdona i miei errori.

1 Venti (rand, la valuta sudafricana). Kendrick sta facendo benzina, semplicemente. E si trova di fronte prima un benzinaio confuso che non capisce l’inglese, poi un senzatetto con cui inizia una battaglia di sguardi e un discorso sul valore del denaro, sulla moralità e sulla carità.
2 Marcellus è probabilmente il nome di un amico di Kendrick che, quando erano piccoli, lo chiamava Dumbo per le sue orecchie a sventola. La risposta: ora Kendrick usa le sue orecchie per ascoltare, e imparare come fare a gestire al meglio i soldi che gli avanzano. Touché.
3 Esodo 14 è un passaggio della Bibbia che racconta il passaggio del Mar Rosso da parte del popolo di Israele, Mosè in testa. Mosè era un uomo umile, e non si sentiva degno del compito che Dio gli aveva assegnato. Ma il punto era esattamente quello. Mosè arriva anche a chiedere esplicitamente a Dio (in Esodo 3:11), “Chi son io per andare da Faraone e per trarre i figli d’Israele dall’Egitto?”
4 Riferimento al film He Got Game, diretto da Spike Lee ed uscito nel 1998. Il protagonista, interpretato da Denzel Washington, è chiuso in prigione per omicidio preterintenzionale e viene costantemente giudicato per il suo passato – così come Kendrick sta giudicando il senzatetto. Shaquille O’Neal appare nel film con un cameo e le sue performance cinematografiche sono notoriamente inguardabili – quindi Kendrick, “smascherando” le intenzioni del senzatetto, intende che le sue abilità come attore sono decisamente carenti.

12. CARNAGIONE (UN AMORE ZULU) (Complexion (A Zulu Love))
[Pete Rock:]
Carnagione (2-step!1)
La carnagione non significa nulla (È un amore Zulu!)
Carnagione (2-step!)
Proviamo tutti le stesse cose (È un amore Zulu!)

[Kendrick Lamar:]
Che tu sia scuro come la mezzanotte o chiaro come il sole del mattino,
Non me ne frega un cazzo della tua carnagione, so quello che hanno fatto i tedeschi.
Fammi entrare (Una mancanza di rispetto),
Fammi entrare dalla finestra sul retro, sono un bravo negro da campo,
Ti ho fatto un fiore di cotone solo per passare un po’ di tempo con te.
Sai che sarei pronto a tutto, sai che perderei dieci dita per te2.
Tappati le orecchie anche se stai ascoltando il padrone, parlerà di…

[Pete Rock:]
Carnagione (2-step!)
La carnagione non significa nulla (È un amore Zulu!)
Carnagione (2-step!)
Proviamo tutti le stesse cose (È un amore Zulu!)

[Kendrick Lamar:]
Scuro come la mezzanotte, splendo come il sole del mattino.
Hai la pelle marrone ma i tuoi occhi azzurri mi dicono che tua mamma non è riuscita a scappare3.
Fammi entrare (Una mancanza di rispetto),
Fammi entrare dalla finestra sul retro, sono un bravo negro da campo,
Ti ho fatto un fiore di cotone solo per passare un po’ di tempo con te.
Sai che sarei pronto a tutto, sai che perderei dieci dita per te.
Ho l’attenzione del mondo anche se il padrone mi sta ascoltando.
E allora dirò una cosa vitale e critica per la sopravvivenza
Della razza umana: anche se mente, il colore non dovrebbe mai essere al centro di una rivalità.
La bellezza è soggettiva, un tempo vedevo sfumature diverse nei visi
E oh, se mi sbagliavo!
Poi Whit4 mi disse, “Una donna è una donna, ama la creazione”.
È arrivato tutto da Dio, e tu me l’hai confermato.
Sono arrivato da te, nella tua stanza
E mi sono guardato attorno per vedere sempre più cose splendide.
Disputiamo un milione di volte la teoria di Willie Lynch5 con la…

[Pete Rock:]
Carnagione (2-step!)
La carnagione non significa nulla (È un amore Zulu!)
Carnagione (2-step!)
Proviamo tutti le stesse cose (È un amore Zulu!)

[Kendrick Lamar:]
Ti piace, io lo adoro!
(Dov’è la mia amica Rapsody?
Ho bisogno che tu dica quello che pensi, e alla svelta, cara!)

[Rapsody:]
Lasciatemi parlare come Stu Scott, perdonatemi se faccio come 2Pac6,
Tenete alta la testa. Quando avete smesso di amare
Il colore della vostra pelle, dei vostri occhi?
È questo il vero blues, baby, come se incontraste la bambina di Jay
E diceste che c’è più bellezza nell’azzurro, nel verde e nel grigio7 – ci resterei.
Tutti i miei uomini solenni là a nord8: 12 anni schiavo.
A 12 anni pensavo di essere troppo scura
Ma ora mi amo, non ho più bisogno di Cupido,
Faccio rispettare il mio lato oscuro come un giovane George Lucas.
La chiarezza non comporta intelligenza, l’oscurità non comporta stupidità,
È la mentalità di quegli idioti, insomma, non è un “Woo-Hah!”9
Ho bisogno di un paradosso per il paio di neri che hanno istruito.
Come due Todd, L-L, sei due volte un perdente10
Se non vedi bellezza nella tua carnagione.
Non è complesso dargli un contesto,
Eccone uno: trova l’aria che tiene in alto l’aquilone.
Sì baby, me ne rendo conto, non è un contesto.
Se a te piace io lo amo, tutti i toni della terra sono benedetti.
Non c’è bisogno di costruire tensione, i jiggaboo11 vogliono vivere:
Non sto parlando di Jay, non sto parlando di Bey,
Sto parlando dei giorni in cui guardare schermi di cinema era come andare a scuola12,
E la nostra autostima faceva un’impennata.
Il nuovo James Bond sarà nero come me13,
Nero come marrone, nocciola, cannella, tè nero,
E per me sono tutti colori ugualmente splendidi.
Chiamate i vostri fratelli magnifici, chiamate tutte le sorelle regine.
Siamo tutti nella stessa squadra, i crips e i pirus, i colori non servono a niente.

[Kendrick Lamar:]
Bambini che camminano senza scarpe senza problemi,
Marmocchi adolescenti con pistole in mano che non seguono le regole del gioco – Dovrei uscire dalla macchina?
Non vedo Compton, vedo qualcosa di molto peggio.
La terra delle mine antiuomo, un inferno sulla Terra.

1 Il 2-step è un passo di danza tipico della cultura hip-hop. In questo contesto, almeno. È anche un passo di danza country e una branca dell’elettronica UK.
2 Una tipica punizione per gli schiavi che si ribellavano ai padroni era il taglio delle dita – come accadde a Kunta Kinte, che Kendrick canta in King Kunta. Tutta la storia è spiegata nelle annotazioni di quel brano.
3 Qua lo schiavo-Kendrick protagonista della storia parla alla sua ragazza, anch’essa schiava. Con questa frase si sottointende che il padre della ragazza sia il padrone della madre, schiava. E che sia nata da uno stupro, dato che la madre “non è riuscita a scappare”.
4 Uscendo dalla storia del pezzo, Kendrick tira in mezzo la sua ragazza (e futura sposa, sembrerebbe), conosciuta ai tempi del liceo: Whitney Alford.
5 Curiosamente, ci sono due William Lynch legati alla storia della schiavitù in America. Quello a cui Kendrick si riferisce è un personaggio probabilmente inventato, teoricamente autore di un “discorso” tenuto sulle rive del fiume James in Virginia nel 1712 a proposito del controllo degli schiavi nella colonia. Qua il testo completo. La sua “teoria” si basa sullo sfruttare le differenze tra gli schiavi per aizzarli l’uno contro l’altro e mantenerne il controllo. Diversi storici considerano però il discorso un falso storico, e ne hanno tracciato le origini negli anni 70 del 900. L’altro William Lynch, effettivamente esistito, era un uomo che sosteneva di avere inventato il linciaggio (dal suo cognome) e le leggi che lo regolavano.
6 Stuart Scott era un annunciatore del canale sportivo ESPN, scomparso il 4 giugno 2015. Tupac Shakur è uno dei rapper più importanti di sempre, e avrà un ruolo decisamente importante più avanti nel disco. Entrambi di colore, il primo dalla pelle più scura e il secondo dalla pelle più chiara, sono presi come esempio di unione nella differenza – il concetto a cui ruota attorno l’intero verso.
7 Qua Rapsody parla del colore degli occhi. Normalmente occhi di colore azzurro, verde e grigio sono considerati più belli nonostante la maggior parte delle persone li abbia marroni. La “figlia di Jay” (Z), Blue Ivy, ha gli occhi marroni. C’è inoltre un gioco di parole tra i due “blue”, il colore e il nome della bambina. 
8 Gioco di parole: “Tutti i miei uomini solenni là a nord” è “All my solemn men up north”, che suona moooolto simile a “Solomon Northup” – musicista e scrittore statunitense, rapito e messo in schiavitù per 12 anni di vita. Scrisse un libro autobiografico sulla sua esperienza, 12 Years a Slave, poi trasformato in un film di successo.
9 “Idioti” è, in originale, “bustas”. Woo-Hah! Got You All in Check è anche il titolo di una canzone di Busta Rhymes.
10 “L” sta per “Loser”, “perdente” – spesso per dare del perdente a qualcuno si forma una L con le proprie dita e ci si mette la mano sulla fronte. Qua Rapsody gioca con il vero nome di LL Cool J, James Todd Smith. Se sei due “Todd” sei due “L”, quindi sei due volte un perdente.
11 Jiggaboo è un termine negativo e offensivo affibbiato agli afroamericani. Ma “Jigga” è anche uno dei soprannomi di Jay Z, e “boo” significa anche “ragazzo” o “ragazza” – quindi Beyoncé è la “boo” di Jay Z. Rapsody specifica però che sta parlando proprio del termine razzista.
12 Riprendendo il termine Jiggaboo, qua Rapsody si riferisce a Spike Lee e al suo film School Daze. È un musical basato sugli scontri tra studenti di diversa etnia in un college storicamente legato ad un utenza afroamericana. Tra i vari nomignoli usati nel film, le ragazze bianche sono chiamate “Wannabees” mentre quelle di colore “Jiggaboos”. I film di Spike Lee sono spesso incentrati sulla comunità nera e sul ruolo dell’uomo nero nella società contemporanea – guardare lo schermo è quindi “come andare a scuola”.
13 Riferimento a un gossip sull’attore britannico Idris Elba – alcuni sostengono che possa interpretare James Bond in futuro, e diventare quindi il primo uomo di colore a vestire i panni della spia.

13. PIÙ NERA LA BACCA (The Blacker the Berry)
[Lalah Hathaway:]
Vogliono farci inginocchiare
E pregare a un Dio in cui non crediamo.

[Kendrick Lamar:]
Lei sei del mattino, un incendio per strada1.
Brucia, baby, brucia2 – è tutto quello che voglio vedere.
E a volte godo a vedervi morire invano.
È un peccato che possano chiamarmi pazzo,
Dire che sono schizofrenico, o qualcosa del genere.
Ma amico, sei tu che mi hai creato.
I neri non si spezzano al passare del tempo, mio caro negro.

Sono il più grande ipocrita del 2015.
Quando avrò finito questo pezzo ci saranno testimoni che passeranno il mio messaggio.
È da quando ho 16 anni che mi sento così, che sono rinsavito.
Non vi siamo mai piaciuti comunque, fanculo la vostra amicizia, e lo penso davvero.
Sono afroamericano, sono africano,
Sono nero come la luna, l’eredità di un piccolo villaggio,
Perdonatemi la mia residenza.
Vengo dal fondo della razza umana,
Ho capelli ricci, il cazzo grosso, un naso tondo e largo.
Mi odiate, vero?
Odiate la mia gente, il vostro piano è mettere fine alla mia cultura.
Siete maligni, cazzo, voglio che mi riconosciate scimmia orgogliosa.
Deturpate la mia percezione ma non potete portarmi via lo stile.
E questa è più che una confessione.
Cioè, potrei premere il bottone per farvi capire la mia discrezione.
Sto facendo la guardia ai miei sentimenti, so che lo capite.
Sabotate la mia comunità, e siete bravissimi a farlo.
Mi avete reso un assassino. L’emancipazione di un vero negro.

Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più sparo.

[Assassin:]
Ho detto che mi trattano come uno schiavo, mi chiamano nero.
E noi con addosso un mucchio di dolore, ci chiamano neri.
E dicono che mi metteranno in catene, ci chiamano neri.
Immaginate delle catene d’oro piene di pietre.
Come mai non vedete la frusta che mi ha lasciato cicatrici sulla schiena?
Ora abbiamo una frustata di macchina parcheggiata dietro casa.
Non abbiamo mai potuto farcela, dicono, e ci chiamano neri.
Ricordatevi una cosa: ogni corsa inizia da un blocco di partenza3. Ricordatelo.

[Kendrick Lamar:]
Sono il più grande ipocrita del 2015.
Quando avrò finito questo pezzo ci saranno testimoni che passeranno il mio messaggio.
Voglio dire, è evidente che io sia irrilevante per la società.
È quello che mi dite, solo un penitenziario mi prenderebbe.
Insultatemi finché non morirò.
Indottrinatemi con le vostre false profezie su come, nella mia testa, sarò solo un altro schiavo.
Manipolazione e menzogne istituzionalizzate.
Una reciprocazione di libertà che vive solo nei vostri occhi.
Mi odiate, vero?
So che mi odiate tanto quanto odiate voi stessi.
Siete gelosi della mia saggezza e delle carte che ho dato.
Mi guardate spegnere la macchina, fare il pieno e ripartire.
Muscle car come flessioni, vi farò vedere cosa possono fare queste ruote.
Sono nero e di successo, questo nero era destinato ad essere speciale.
C’è la katzkin nei miei pensieri – troia, come posso aiutarti?
Come posso dirti che sto spaccando?
Mi avete reso un assassino. L’emancipazione di un vero negro.

Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più dolce il succo.
Più nera la bacca, più sparo.

[Assassin:]
Ho detto che mi trattano come uno schiavo, mi chiamano nero.
E noi con addosso un mucchio di dolore, ci chiamano neri.
E dicono che mi metteranno in catene, ci chiamano neri.
Immaginate delle catene d’oro piene di pietre.
Come mai non vedete la frusta che mi ha lasciato cicatrici sulla schiena?
Ora abbiamo una frustata di macchina parcheggiata dietro casa.
Non abbiamo mai potuto farcela, dicono, e ci chiamano neri.
Ricordatevi una cosa: ogni corsa inizia da un blocco di partenza. Ricordatelo.

[Kendrick Lamar:]
Sono il più grande ipocrita del 2015.
Quando avrò finito questo pezzo, sono sicuro, sarete d’accordo con me.
Questa trama è più grande di me, è odio generazionale.
È genocismo, è una sporca, piccola giustificazione.
Sono afroamericano, sono africano,
Sono nero come il cuore di un cazzo di ariano.
Sono nero come i nomi Tyrone e Darius.
Scusate il francesismo, ma vaffanculo – no, fanculo a tutti voi.
Non posso essere più diretto di così. So che mi odiate, vero?
Odiate la mia gente, e me ne accorgo perché quando vi incontro sono solo minacce.
Me ne accorgo perché i vostri modi sono falsi:
So che posso accorgermene perché amate la Desert Eagle.
Pensate in modo malizioso – lui ha una catena, e voi lo fate sanguinare.
È buffo come gli Zulu e gli Xhosa potrebbero entrare in guerra4,
Due eserciti tribali che volevano costruire e distruggere.
Mi ricordano queste gang di Crip di Compton che vivono accanto a me
E scazzano con i Pirus, ed è solo la morte a saldare i conti.
E quindi non importa quanto io dica quanto mi piace predicare con le Pantere,
Quanto dica alla Georgia State, “Marcus Garvey ha tutte le risposte”5,
Quanto provi a celebrare febbraio come fosse il mio compleanno,
Quanto possa mangiare anguria, pollo e bere Kool-Aid6 nei giorni feriali,
Quanto possa saltare così in alto da beccarmi un endorsement di Michael Jordan,
Quanto possa guardare i BET perché il supporto della comunità è importante7.
E allora perché ho pianto quando Trayvon Martin8 era per la strada
Quando essere parte della struttura delle gang mi fa uccidere un negro più nero di me?
Ipocrita!

1 È un riferimento alle proteste di Ferguson del 2014, nello specifico alla notte del 16 agosto, quando venne imposto un coprifuoco da mezzanotte alle cinque del mattino. Inoltre c’è una canzone di Ice-T intitolata 6 N The Mornin’ (“Le 6 del mattino”) in cui T si immagina in fuga dalla polizia mentre cerca di continuare a tenere vive le sue attività illecite. Il che si ricollega ai temi di protesta e violenza della polizia trattati dal testo.
2Burn, baby, burn” era una frase che veniva pronunciata da Magnificent Montague, un DJ soul americano degli anni 60. La frase divenne poi simbolo della sommossa di Watts del 1965, che ebbe luogo molto vicino a Compton, il quartiere di Kendrick.
3 “Every race starts from the block” è in realtà traducibile in due modi. “Ogni corsa inizia da un blocco di partenza” e “Ogni corsa inizia dal quartiere”.
4 Gli Zulu e i Xhosa sono i due gruppi etnici più numerosi del Sud Africa, e sono rivali da secoli. Anche se ora convivono pacificamente, alcuni leader Zulu ogni tanto minacciano ancora rappresaglie contro i rivali. Gli scontri sono ufficialmente terminati nel 1994. Il paragone, qua, è con le gang. Perché due tribù rivali possono convicere mentre noi ci facciamo la guerra e ci ammazziamo senza motivo?
5 Lamar ha suonato all’università di Georgia State nel 2013. Il loro logo è una pantera, per ricollegarsi al verso precedente. Uno dei professori dell’università ha inserito good Kid, m.A.A.d. city nel suo corso, e la scuola ha anche un corso su Kanye West. Marcus Garvey è stato un sindacalista e scrittore giamaicano/americano. Sosteneva il panafricanismo e riteneva che fosse necessario lavorare sulle infrastrutture per superare le disuguaglianze sociali in America e nei Caraibi.
6 Questo è un tipico stereotipo sugli afroamericani: si pensa che tutti apprezzino e mangino spesso pollo fritto, anguria e che bevano Kool-Aid – una celebre bibita americana.
7 I BET Awards sono dei premi istituiti nel 2001 per celebrare afroamericani ed altre minoranze nel campo della musica, della recitazione, dello sport, e di altri settori dell’intrattenimento. Lamar ne aveva già parlato in Istitutionalized, la quarta canzone del disco.
8 Trayvon Martin era un ragazzo diciassettenne, ucciso a febbraio 2012 da George Zimmerman, un poliziotto di quartiere. La sua morte è diventata simbolo delle violenze inutili spesso perpetrate dalla polizia americana nei confronti dei cittadini di colore, e ha causato numerose proteste che continuano tuttora.

14. NON DEVI MENTIRE (L’HA DETTO MAMMA) (You Ain’t Gotta Lie (Momma Said))
Studia per tanto tempo, studia nel modo sbagliato, negro.
Hey, tutti voi! Chiudete la porta o entrano le mosche.
Chiudetela!
Ecco qua il mio gangsta originale.
Mio padre con la bottiglia in mano che fa il coglione.
Hey. hey baby, senti qua. Ecco quello che aveva detto mia mamma, tipo:

Riuscivo a vederti a un miglio di distanza.
Riuscivo a vedere le tue insicurezze, ti si leggevano in faccia.
Le tue parole erano così prevedibili – so cosa stai per dire.
Chi vuoi prendere in giro? Oh, pensi di poter venire qua a cazzeggiare
Coi tuoi amici, ma non sei più al loro livello di realtà, di serietà.
I saltimbanchi attraggono solo gli intrattenitori.
Chiacchiere: sappiamo che sono solo parole.
Ogni volta che viene fuori il tuo nome è come se vivessimo nella fabbrica delle risate1.

Mi chiedi “Dove sono le troie?” per impressionarmi.
Mi chiedi “Dove sono i sacchi di soldi?” per impressionarmi.
Dici di aver nascosto il cellulare senza SIM per impressionarmi.
È tutto nella tua testa, amico.
Mi chiedi “Dov’è lo spaccino?” per impressionarmi.
Mi chiedi “Qual è il piano per far soldi?” per impressionarmi.
Chiedere “Dov’è?” mi fa solo incazzare.
Sembri un federale, amico.

Non devi mentire per scopare, negro.
Non devi mentire, non devi mentire.
Non devi mentire per spaccare, negro.
Non devi provarci così tanto2.

E il mondo non ti rispetta, e la cultura non ti accetta
Ma pensi che sia tutto amore.
E le ragazze non ti cagheranno quando la tua parodia sarà finita,
La reputazione non può proteggerti se non ne hai mai avuta una.
Gelosia (complesso), emozionale (complesso)
Autocommiserazione (complesso), sotto giuramento (complesso).
Il più rumoroso nella stanza, negro: è un complesso.
Lascia che gli ridia un vero contesto.

Non devi mentire per scopare, negro.
Non devi mentire, non devi mentire.
Non devi mentire per spaccare, negro.
Non devi provarci così tanto.

Mi chiedi “Dove sono le troie?” per impressionarmi.
Mi chiedi “Dove sono i sacchi di soldi?” per impressionarmi.
Dici di aver nascosto il cellulare senza SIM per impressionarmi.
È tutto nella tua testa, amico.
Mi chiedi “Dov’è lo spaccino?” per impressionarmi.
Mi chiedi “Qual è il piano per far soldi?” per impressionarmi.
Chiedere “Dov’è?” mi fa solo incazzare.
Sembri un federale, amico.

Che cos’hai da offrire?
Dimmelo prima di finire ammazzato, ti metteremo in una bara, là in fondo.
È da un po’ che sono allergico alle parole, ero vergine per le stronzate
E ho venduto un sogno all’asta, dimmi chi è il tuo capo.
I negri sono falsi, le troie sono false.
Questa è per i negri e le troie falsi che crescono bambini abituati a mentire, siano benedetti i loro piccoli cuori.
Non potrete mai persuadermi.
Non potrete mai paragonarmi a lui, a lei, o tutto quello a loro o a voi.
È una verità che adorate piegare a vostro piacimento,
Sul retro, nel letto, per terra, come se fosse la vostra troia,
Sul divano, in bocca, io me ne sarò andato, per davvero.
I più rumorosi, i più ricchi non hanno soldi.
E i negri rumorosi non hanno soldi.
È davvero ironico, divertente,
E l’ho visto per tutto l’ultimo anno.
Lasciate che vi dia un consiglio.

Non devi mentire per scopare, negro.
Non devi mentire, non devi mentire.
Non devi mentire per spaccare, negro.
Non devi provarci così tanto.

1 La Laugh Factory è una catena di club americana in cui si esibiscono comici.
2 Il ritornello è un richiamo di Lie to Kick It, un pezzo di 2Pac – a cui l’album è dedicato, e che gioca un ruolo importante nella narrazione (come verrà fuori da Mortal Man, l’ultimo brano del disco). Il concetto è semplice: non devi mentire per spaccare/scopare, basta essere sé stessi.

15. IO (i)
[Hype Man:]
È acceso, questo microfono? (Hey, da questa parte, da questa parte.)
Hey! Hey! Hey! Alzate il microfono, forza, forza.
È acceso o no? Voglio il microfono.
Nontiriamo su nessuno, nessuno, nessuno
Se non il rapper numero uno al mondo,
Che attorno al mondo ha viaggiato
Ed è tornato solo per darvi un po’ di sé stesso.
Bambini, bambine, venite qua.
(Uno due, uno due, che succede, idiota?)
Venite qua, questa è per voi, forza.
Kendrick Lamar, fai un po’ di casino, fratello.

[Kendrick Lamar:]
Sono passato attraverso un sacco di roba:
Processi, tribolazioni, ma conosco Dio.
Il diavolo vuole mettermi in cravatta1.
Prego perché l’acqua santa non si prosciughi.
Mi guardo attorno
E ci sono un sacco di figli di puttana che mi vogliono buttare giù
Ma un enemigo2 non riuscirà mai ad annegarmi.
Mi hanno trovato di fronte a un falso specchio sporco.

E (mi amo).
Quando mi guardi, dimmi, che cosa vedi?
(Mi amo.)
Ah, la polizia ha un proiettile in testa, in fondo ai pensieri, e ce l’ho messo io.
(Mi amo.)
Illuminato dalla mano di Dio, non mi vergogno.
(Mi amo.)
Un giorno per volta.

Vogliono dire che là fuori c’è una guerra, bombe per le strade,
Armi nel quartiere, un’orda di polizia,
Coca ad ogni angolo di strada e una lenza per i drogati,
E una bottiglia piena di lean e un modello di complotto.
Questi giorni frustrati vi continuano a far rollare (Venite di fronte),
Io evito queste facce fredde, mi prendo il posto basandomi su un fi-fie-fo-fum3.
Sogni di pace reale,
Mi sfogo in faccia alla bestia.
Il cielo può cadere, il vento può piangere,
Guardami, figlio di puttana: io sorrido.

E (mi amo).
Quando mi guardi, dimmi, che cosa vedi?
(Mi amo.)
Ah, la polizia ha un proiettile in testa, in fondo ai pensieri, e ce l’ho messo io.
(Mi amo.)
Illuminato dalla mano di Dio, non mi vergogno.
(Mi amo.)
Un giorno per volta.

(Pazzo.)
(Cosa farai?)
Alza la testa e vai avanti, vai avanti, alza il microfono.
(Ti tormenteranno.)
Pace alla polizia della moda, io ho il cuore
In mano, via alla passerella.
Sapete che chi sta male ha bisogno di compagnia.
Che volete da me e dalle mie cicatrici?
A tutti manca confidenza, a tutti manca confidenza.
Quante volte il mio potenziale è rimasto anonimo?
Quante volte la città mi ha fatto promesse?
E allora ti prometto questo, negro.

E (mi amo).
Quando mi guardi, dimmi, che cosa vedi?
(Mi amo.)
Ah, la polizia ha un proiettile in testa, in fondo ai pensieri, e ce l’ho messo io.
(Mi amo.)
Illuminato dalla mano di Dio, non mi vergogno.
(Mi amo.)
Un giorno per volta.

Cammino a piedi nudi
Avanti, avanti fino in fondo alla valle.
Mi amo – fi-fie-fo-fum.
Mi amo – il mio cuore, sbottonato.

E (mi amo).
Quando mi guardi, dimmi, che cosa vedi?
(Mi amo.)
Ah, la polizia ha un proiettile in testa, in fondo ai pensieri, e ce l’ho messo io.
(Mi amo.)
Illuminato dalla mano di Dio, non mi vergogno.
(Mi amo.)
Un giorno per volta.

Ieri sera sono andato in guerra,
Un’automatica in mano, che nessuno chiami un medico.
Andrò avanti finché non lo farò nel modo giusto.
Ieri sera sono andato in guerra.
È da quando ero un ragazzino che lotto con la depressione,
Evito una benedizione ogni due, non riesco mai a vedere il messaggio.
Non sono mai riuscito a prendere il controllo, non sono mai riuscito a fintare e deviare
I colpi di chi mi buttava giù senza lasciare che mi annichilissero.
Ed è evidente che mi sto muovendo alla velocità di una meteora,
Sto per schiantarmi contro un palazzo, seppellite il mio corpo.

Ho promesso a Dave4 che non avrei mai usato la frase “Fanculo negro”.
Mi ha detto, “Pensa a quello che stai dicendo: ‘Fanculo i negri’.
Non saresti migliore di Samuel in Django5,
Non saresti migliore di un bianco con delle navi da schiavi.”
Avevo bisogno di scavare nella mia anima, a quanto pareva.
Mio padre mi ha insegnato a vivere di persona.
Ho seguito i miei passi e ripercorso ciò che non mi hanno mai insegnato.
Ho fatto i compiti alla svelta, prima che il governo mi prendesse.
E allora voglio dedicare questo verso ad Oprah,
Questo verso su come quell’infame, sensibile parola con la N ci controlla.
Molti artisti le hanno dato spiegazioni che ci tengono imprigionati.
Bé, ecco la mia definizione, diretta dall’Etiopia
Definizione di N-E-G-U-S: reale; Re, reale – aspettate, ascoltate.
Descrizione di N-E-G-U-S: imperatore nero, re, comandante. Adesso lasciatemi finire.
I libri di storia tralasciano questa parola e la nascondono.
L’America ha provato a farcela nonostante fosse una casa divisa6.
La mia gente non si rende conto che è una parola che stiamo usando in modo sbagliato.
E allora eccomi a spiegarla, e a mettere il mio modo di essere in una canzone.
N-E-G-U-S, ditelo con me.
O non dite più nulla. Le stelle di colore possono venire a prendermi.
Prendete esempio da Oprah Winfrey, ditele che stavolta ha ragione.
Kendrick Lamar, il negus più serio del mondo, e di molto.

1 Un ragazzo di quartiere è in cravatta solo per eventi particolarmente importanti: in questo caso, un funerale.
2 Gioco di parole tra “amigo” e “nemico”.
3 Parte priva di senso di Jack and the Beanstalk (Jack e la Pianta di Fagioli), fiaba inglese in rima.
4 Qua Kendrick potrebbe riferirsi a diversi Dave. C’è Dave Free, presidente di Top Dawg Entertainment, la sua etichetta. C’è DJ Dave, che ha prodotto alcuni dei suoi primi mixtape. Ma più probabilmente è un riferimento al Dave di good kid, m.A.A.d. city, il suo album precedente. La sua morte, per mano di colpi di pistola sparati da una gang rivale, è raccontata nel finale di Swimming Pools (Drank).
5 Riferimento a Samuel L. Jackson in Django Unchained di Quentin Tarantino. Nel film, Jackson recita la parte di uno schiavo/maggiordomo totalmente sottomesso al suo padrone e senza la forza di volontà per reagire o disobbedire, anche nel caso gli venga richiesto di commettere violenza su altri uomini, di colore e non.
6 Riferimento a un celebre discorso di Abraham Lincoln sulla questione della schiavitù. Lincoln lo tenne a Springfield, Illinois nel giugno 1858 per la sua nomina a senatore. “Una casa divisa non può reggersi su se stessa. Credo che questo governo non possa perdurare essendo mezzo schiavista e mezzo libero. Non mi aspetto che l’Unione venga dissolta. Non mi aspetto che la casa crolli, ma mi aspetto che smetta di essere divisa. Diverrà tutta in un modo o tutta nell’altro. O gli oppositori alla schiavitù ne arresteranno l’ulteriore diffusione e la porranno dove la mente pubblica può riposare, nella convinzione che sia sulla via della sua definitiva estinzione, o i sostenitori la porteranno avanti fin quando diverrà ugualmente legale in tutti gli stati, i vecchi come i nuovi, al Nord come al Sud”.

16. UOMO MORTALE (Mortal Man)
Lo spirito di Mandela: spero che i miei flow lo portino in sé.
Che queste parole siano la tua terra e la tua luna.
Consumi ogni mio messaggio
Mentre conduco quest’esercito e faccio spazio per errori e depressione.
Detto questo, mio negro, lascia che ti faccia una domanda:

Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?1
Quando il gioco si fa duro (Uno due, uno due).
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?

Lo spirito di Mandela: spero che i miei flow lo portino in sé.
Che queste parole siano la tua terra e la tua luna.
Consumi ogni mio messaggio
Mentre conduco quest’esercito e faccio spazio per errori e depressione.
Detto questo, mio negro, lascia che ti faccia una domanda:

Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Voglio assicurarmi di una cosa: guarda a destra e sinistra e chiedilo anche ai tuoi amici.
“Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?”

Credete in me? Mi state prendendo per il culo?
Avrei potuto deludervi facilmente. Il vostro cuore è dove deve essere?
Avete sempre un sorriso sul viso? I vostri giuramenti durano una vita?
Sapreste dove si tiene il sermone se io morissi durante il prossimo verso?
Se venissi processato in una corte, se l’industria decidesse di farmi fuori,
Se il governo mi volesse morto, se mi mettessero cocaina in macchina
Mi dareste del drogato o mi vedreste come K. Lamar?
O mettereste in dubbio il mio personaggio e mi umiliereste su ogni blog?
Voglio che mi vogliate bene come Nelson, voglio che mi possiate abbracciare come abbraccereste Nelson.
Vi ho liberati dalla schiavitù che stava nei vostri pensieri: siete i benvenuti.
Mi dite che la mia canzone è qualcosa di più di una canzone, è una benedizione, sicuro.
Ma un profeta non è un vero profeta se non fa questa domanda:

Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Voglio assicurarmi di una cosa: guarda a destra e sinistra e chiedilo anche ai tuoi amici.
“Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?”

Lo spirito di Mandela: spero che i miei flow lo portino in sé.
Che queste parole siano la tua terra e la tua luna.
Consumi ogni mio messaggio
Mentre conduco quest’esercito e faccio spazio per errori e depressione.
E in tutto questo,

Credi in me? Uomo, quando credi in lei?
Pensi che resterà al mio fianco se dovessi prendermi 25 anni?
Donna, pensi che lui possa tenerti con sé quando sarai a soffrire dietro le sbarre?
Pensate tutti di avere delle cose in comune se promettete di essere i primi?
È possibile diventare immortali prima che la propria vita sia trascorsa?
Anche se avete lo stesso sangue – ne vale la pena?
Tipo, chi ha davvero i tuoi interessi a cuore?
Tipo, quando sei davvero dipendente dal resto?
E quanto stringe forte chi ti dice che ti ama?
E chi sta fingendo?
Quanto è dura la tua pelle quando ti consegnano alla polizia?
Sei capace di perdonare?
Quale pennello usi per spazzarti via la polvere dalle spalle quando vieni offeso?
In che tana ti hanno messo quando i leoni hanno iniziato a sibilare2?
Che tipo di ponte hanno bruciato?
Ti viene voglia di vendicarti quando se senti parlare?
Vuoi amare come Nelson, vuoi essere come Nelson,
Vuoi essere il suo erede ma riesci solo raramente a portare un messaggio di pace.
Vuoi essere ricordato per aver portato il messaggio?
Considerata la benedizione di tutti,
Questa è la tua lezione per tutti. Dì:

“Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?”
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Voglio assicurarmi di una cosa: guarda a destra e sinistra e chiedilo anche ai tuoi amici.
“Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?”

La voce di Mandela, spero che questo flow continui a spingersi in avanti.
Che la mia parola sia la tua terra e la tua luna.
Consumi ogni mio messaggio
Mentre conduco quest’esercito e faccio spazio per errori e depressione.
E sei sei con me in tutto questo, negro:

Sono stato ignorato in passato, sono stato abbandonato e fa ancora male.
Tengo dentro il rancore come un cattivo giudice, ma non lasciare che non ti sopporti.
Non è quello che farebbe Nelson, voglio che tu mi ami come mi amerebbe Nelson.
Sono andato a Robben Island3 ad analizzare la situazione, è lì che stava la sua cella,
Per trovare chiarezza, per capire quanto mi apprezzate.
Questo rapporto è una stronzata o è vero come i cieli del paradiso?
Capitemi, devo mettere tutto in dubbio: famiglia, amici, fan, gatti e cani,
Alberi, piante, l’erba, la direzione in cui soffia il vento,
La legge di Murphy, la generazione X – sarò mai il vostro X4?
Facevo il figo a piccoli passi e sono stato dilaniato
Da bocche di pitbull, sono stato messo sotto stress,
Ho strisciato sotto a sassi per evitarvi tutti: si chiama rispetto.
Ma domani mi metterò con le spalle al muro.
Quanti sono i leader di cui dicevate di aver bisogno e poi avete lasciato a morire?
C’erano Mosé, Huey Newton o Detroid Red?
C’erano Martin Luther, JFK? Spara o sei un assassino!
C’erano Jackie, Jesse5 – oh, lo so, c’era Michael Jackson.

Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?
Quel negro ci ha regalato Billie Jean, tu dici che ha toccato quei bambini?
Quando il gioco si fa duro, resti ancora un fan?

Lo spirito di Mandela: spero che i miei flow lo portino in sé.
Che queste parole siano la tua terra e la tua luna.
Mentre conduco quest’esercito e faccio spazio per errori e depressione.
E se sei con me in tutto questo, negro, lascia che ti faccia una domanda, negro.

“Ricordo quando eri indeciso
E abusavi della tua influenza.
A volte ho fatto la stessa cosa:
Ho abusato del mio potere, pieno di risentimento.
Risentimento che si è trasformato in una depressione nera.
Mi sono trovato a urlare in una stanza d’albergo.
Non volevo autodistruggermi,
Il male di Lucy tutto attorno a me.
E così sono corso via in cerca di risposte
Finché non sono arrivato a casa.
Ma mi sento ancora in colpa per essere sopravvissuto.
Cammino in cerchio
Provando a convincermi di essermi meritato i miei gradi,
O forse le fondamenta dei miei ottimi voti.
Ma mentre i miei cari stavano combattendo
Una guerra costante in città
Io stavo entrando in un’altra.
Una guerra basata sull’apartheid e sulla discriminazione
Che mi ha fatto venire voglia di tornare in città per raccontare alla mia gente quello che avevo imparato.
La parola era “Rispetto”.
Solo perché indossi un colore legato a una gang diversa dalla mia,
Questo non significa che io non possa rispettarti in quanto nero,
Dimenticando tutto il dolore e la sofferenza che ci siamo causati reciprocamente in queste strade.
Se io ti rispetto, potremo unirci e impedire che il nemico ci uccida.
Ma non so, non sono un mortale, forse sono solo un altro negro”.

Merda, è tutto quello che ho scritto.
L’avrei chiamata Un altro negro ma, non è davvero una poesia, per me era come se fosse qualcosa in cui, semplicemente, puoi ritrovarti. Oltre a questo, ora che ho finalmente l’opportunità di parlare con te: ho sempre voluto chiederti di una certa situaz-, di una metafora, in realtà. Parlavi del terreno: che cosa intendevi? Che cosa rappresenta il terreno?

[2Pac:]
Il terreno si aprirà e ingoierà il male.

[Kendrick Lamar:]
Ok.

[2Pac:]
È così che la vedo, è la verità. La vedo come… il terreno simboleggia i poveri. I poveri apriranno un mondo intero e ingoieranno i ricchi. Perché i ricchi saranno così grassi, così appetitosi che… sai cosa voglio dire, no? Ricchi, appetitosi. I poveri saranno senza un soldo, avranno fame, sai che cosa intendo… potrebbe finire nel cannibalismo, cazzo, potrebbero mangiare i ricchi.

[Kendrick Lamar:]
Allora lascia che ti faccia quest’altra domanda. Ti consideri una persona ricca o una persona che ha gestito al meglio le opportunità che gli si sono presentate?

[2Pac:]
Mi vedo come un lavoratore nato, un vero lavoratore, in ogni senso della parola. Non ho preso nulla, ho colto opportunità. Ho fatto il lavoro più umile e degradante che ci fosse e mi sono fatto da solo fino ad arrivare al punto in cui sarebbe stato tutto mio. Sono passato dall’avere una persona che lavorava per me come manager all’assumere la persona che gestiva la mia compagnia di management. Ho cambiato tutto quello che avevo realizzato fino a quel punto nel giro di cinque anni. Sai cosa voglio dire. Mi sono trasformato in un milionario, tutto da solo. Ho fatto i milioni per un sacco di persone e ora è arrivato il momento di fare i milioni per me stesso, capisci? Ho fatto milioni per le case discografiche, per le case cinematografiche. Ora li faccio per noi.

[Kendrick Lamar:]
E, lungo le strade che ti hanno portato al tuo successo, come diresti di essere riuscito a mantenere un certo livello di chiarezza mentale?

[2Pac:]
Grazie alla mia fede in Dio, alla mia fede nel gioco che è il rap, e nella mia fede in questa frase: “A chi resta sincero accadono solo cose buone”. Capisci? E c’era un motivo per cui stava succedendo a me, sai? Mi rendevo conto, cazzo, di stare premendo i pulsanti giusti, stava succedendo. Non è un problema, ecco. Cioè, non lascerò che gli altri si accorgano che lo sia. Andrò avanti per la mia strada.

[Kendrick Lamar:]
Ti considereresti un combattente o una persona che reagisce solo quando è spalle al muro?

[2Pac:]
Merda, mi piace pensare che ogni volta che sono stato minacciato, che mi è stata fatta resistenza, io abbia risposto con altra resistenza. La cosa non vale solo per me, ma per tutto il mio albero genealogico. Sai quello che voglio dire, rispondere ai colpi è nelle mie vene.

[Kendrick Lamar:]
Ok, allora quanto tempo pensi passerà prima che i negri possano rendersi conto di stare combattendo una guerra che non possono vincere? E quindi abbandonare tutto?

[2Pac:]
In questo paese un uomo nero ha solo tipo 5 anni in cui può mostrarsi al massimo delle forze, e quegli anni sono nel pieno della tua adolescenza, quando sei ancora forte, o quando puoi ancora fare pesi, mentre hai ancora voglia di rispondere agli spari con altri spari. Una volta che compi 30 anni è come se ti venissero tolti l’anima e il cuore, se sei un nero e vivi in questo paese. E non hai più voglia di combattere. E se non mi credi basta che tu ti guardi attorno, non vedi nessun trentenne a fare il grosso in giro per la strada.

[Kendrick Lamar:]
È assurdo, perché essendo io un prodotto dell’eredità che ti sei lasciato dietro posso davvero dirti che non c’è altro che casino ora come ora. Volevo chiederti, quale pensi sarà il futuro mio e della mia generazione?

[2Pac:]
Penso che i negri siano stanchi di rubare roba dai negozi, e la prossima volta che ci sarà una rivolta scorrerà sangue. Per davvero. Non penso che l’America se ne sia resa conto. Penso che gli americani pensino che stiamo solo scherzando, e che allora non sarà altro che un gioco. Ma non staremo giocando. Ci saranno morti, sai cosa voglio dire. Sarà come con Nat Turner, nel 1831, in questo cazzo di paese. Sai quello che voglio dire. Succederà.

[Kendrick Lamar:]
È fuori di testa, zio. Io penso che l’ultima speranza più o meno rimasta siano la musica e le vibrazioni. Un sacco di persone non si rendono conto di quanto sia importante. A volte mi viene da mettermi al microfono e non riesco a capire che tipo di energia io possa buttare fuori, o da dove venga. A volte mi fa sentire strano.

[2Pac:]
Sono gli spiriti. Noi non rappiamo mai veramente, lasciamo solo che i nostri morti raccontino storie al posto nostro.

[Kendrick Lamar:]
Cazzo.
Volevo leggerti un’ultima cosa. È una cosa che un caro amico ha scritto per descrivere il mio mondo. Fa così:
“Il bruco è prigioniero delle strade che l’hanno concepito.
Il suo univo compito è mangiare o consumare tutto quello che lo circonda per proteggersi da questa città impazzita.
Consumando il suo ambiente, il bruco inizia a rendersi conto di come può sopravvivere.
Una delle cose che nota è come il mondo lo eviti, lodando però la farfalla.
La farfalla rappresenta il talento, la premura, e la bellezza nel bruco.
Ma, avendo una visione amara della vita, il bruco vede la farfalla come qualcosa di debole e trova un modo per sfruttarla, come un pappone, per guadagnarci.
Circondato da questa città impazzita, il bruco va a lavorare al bozzolo che lo istituzionalizza.
Non riesce più a vedere al di là dei suoi stessi pensieri.
È intrappolato.
Intrappolato dentro a queste mura, certe idee iniziano a mettere radici. Tornare a casa, e portare nuovi concetti a questa città impazzita.
Il risultato?
Le ali iniziano a spuntare, interrompendo il ciclo della stagnazione.
Finalmente libera, la farfalla risplende una luce su situazioni che il bruco non aveva mai considerato, mettendo fine al conflitto che ha dentro.
Anche se la farfalla e il bruco sono completamente diversi, sono la stessa identica cosa.

Cosa ne pensi?
Pac? Pac?
Pac?!

1 Qua c’è un gioco di parole non rendibile in inglese: “When shit hits the fan is you still a fan?”, dice il testo. “When shit hits the fan” è un modo di dire che significa, letteralmente, “Quando la merda colpisce il ventilatore” (schizzandola in giro). Significa “Quando il gioco si fa duro”, “Quando le cose si fanno serie”.
2 Riferimento al profeta Daniele, gettato ai leoni per ordine di re Ciro II di Persia dopo essere stato tradito da quelli che credeva essere i suoi amici. È un riferimento alla lealtà, un tema ricorrente del disco.
3 Robben Island è un’isola sudafricana, 12 km al largo di Città del Capo. È stata usata come prigione politica per diversi attivisti anti-apartheid, tra cui Nelson Mandela, che ci passò 18 dei suoi 27 anni di prigionia.
4 Riferimento a Malcolm X, celeberrimo attivista statunitense a favore dei diritti degli afroamericani. Venne assassinato da membri dell’organizzazione di cui era precedentemente portavoce, la Nazione Islamica.
5 Jackie Robinson è stato il primo giocatore di baseball di colore nell’era moderna della Major League Baseball, mentre Jesse Jackson è un politico afroamericano, attivista a favore dei diritti civili.

9 thoughts on “Traduzione: Kendrick Lamar – To Pimp a Butterfly

  1. Complimenti per le traduzuoni, sono tutte perfette. L’unica “critica” che voglio farti voglio fartela sull’ultimo pezzo, “mortal man”. Aspettavo questa traduzione con ansia, a parte per il testo, però la cosa principale che aspettavo era la traduzione dell’ultima parte dove lui parla con tupac. Ci sono rimasto male 😩 grazie mille comunque

  2. Io non sopporto Kendrick Lamar, ma proprio no. Mi sembra fatto apposta perché sa che la gente apprezzerà le metafore intricate, la mancanza di gioia e divertimento e l’assenza TOTALE di tecnologia (si chiamano COMPUTER: usali).

    Ho provato a sentirmi questo album e non ho capito un cavolo. Ho letto i testi in inglese e non ho capito niente.

    PER FORTUNA che ci sei tu. Altrimenti davvero, pensavo di essere scema. Finalmente so cosa intendesse dire.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...