Home

alt j this is all

Oh, lasciatemi libero! Come un cervo a Nara, a mangiar bocconi dalle mani dell’uomo e ad amare i miei simili.

1. Intro
2. Arrival in Nara
3. Nara
4. Every Other Freckle
5. Left Hand Free
6. ❦ (Garden of England)
7. Choice Kingdom
8. Hunger of the Pine
9. Warm Foothills
10. The Gospel of John Hurt
11. Pusher
12. Bloodflood pt.II
13. Leaving Nara

1. INTRO (Intro)
Escher vuole disegnare.
Io sparo cartucce,
Troia, tiro fuori il mio ferro dalla tasca.
(Mi innamoro del tuo cuore,
Aspetto il buio.)

2. ARRIVO A NARA (Arrival in Nara)1
Mentre lei sottomarina
La corda si avvolge attorno ai suoi deboli piedi
Prima che l’alba
Illumini la sua patetica presa.

In un batter d’occhio e in un movimento
La corda si stringe
E la strappa verso l’oceano.

Non capisce mai come comportarsi.
Risucchia gli schizzi nei suoi polmoni.

Anche se non riesco a vederla
La sento sorridere mentre canta.

1 Nara, città del Giappone nota per il suo parco in cui vagano liberi moltissimi cervi, è soggetto di una trilogia di canzoni del disco. I cervi vengono usati come immagine di libertà dal narratore, che si sente discriminato per la sua omosessualità. A quanto ha dichiarato il tastierista/cantante Gus Unger-Hamilton in un’intervista, i pezzi sono stati ispirati dal maltrattamento degli omosessuali dal governo Putin prima delle scorse olimpiadi invernali.

3. NARA (Nara)
Presto sposerò un uomo che non ha eguali.
Accendi la miccia, alleluja, alleluja!
L’amore, l’amore è il colore più caldo.
Petrol Blues1, allelujah, allelujah!
Vieni, salta nel vuoto amore mio.
Quand’ero giovane, la più alta marea ha lavato via il mio premio,
Tu.

Seguitelo, lasciatelo andare, lasciate che sia lui a condurmi.
L’amore è un faraone, ed è di fronte a me.
Pensavo di poterlo lasciar vivere dove desiderasse.
L’amore è un faraone e mi sta scopando.

Ho scoperto un uomo che non ha eguali.
Ho trovato un amore da amare come nessun altro può fare.
E lui ha trovato me, il mio Aslan.

Allelujah, Bovay, Alabama1.
Sposerò un uomo che non ha eguali.
Allelujah, Bovay, Alabama.
L’amore è il colore più caldo.
Allelujah, Bovay, Alabama.
Togli gli spilli dalle tue farfalle, Russia.
Allelujah, Bovay, Alabama.
Vivere come un cervo a Nara.
Allelujah, Bovay, Alabama.

1 Petrol Blues è sia il titolo di una canzone dei Rolling Stones (una parte del testo dice “La prego, Signor Presidente, faccia che non sia così!”) e del film Blue Is the Warmest Colour (“L’azzurro è il colore più caldo”, il titolo italiano è La vita di Adele), in cui i capelli di uno dei protagonisti è definito “azzurro petrolio”.
2 L’Alabama è uno degli stati più conservativi degli Stati Uniti, e Alvan Earle Bovay è stato uno dei fondatori del partito repubblicano, denominato dal colore rosso nei risultati delle elezioni americane.

4. UNA LENTIGGINE OGNI DUE (Every Other Freckle)
Voglio condividere con te la tua bocca piena.
Voglio fare tutte le cose che i tuoi polmoni fanno così bene.
Mi accoccolerò dentro te
Come un gatto in un pouf.
Ti rivolterò
E ti leccherò come un pacchetto di patatine.

Sei il primo e l’ultimo della tua razza.
(Tirami fuori da un buco come fossi un animale!)
Voglio essere ogni leva che tiri,
Tutte le docce che ti rinfrescano.

Ti gratterò con la zampa
Come un gatto gratta il mio maglione di lana.
Sarò il tuo Minpin1,
Prenderò in prestito le tue belle nozioni.

Divorami.

Lou, Lou, lascia cantare le ragazze da copertina!2

Farai applaudire ogni applauso
(Lasciami diventare la carta da parati che copre le pareti della tua stanza!)
Voglio essere ogni bottone che premi
E tutti i bagni che ti circondano.
Sì, mi arrotolerò attorno a te
Come un gatto si arrotola attorno a patii di segatura.
Ti bacerò
Come il sole che ti rende marrone.

Divorami
Se pensi davvero di potermi digerire.

Voglio una lentiggine ogni due.

1 The Minpins è il titolo di un libro per bambini di Roald Dahl. Parla di una razza di persone minuscole che vivono sugli alberi. C’è un legame con il verso successivo: The Borrowers (“Quelli che prendono in prestito”) è un libro per bambini di Mary Norton, e anch’esso parla di una razza di persone minuscole.
2 Riferimento a Walk on the Wild Side di Lou Reed, il cui ritornello fa “E le ragazze da copertina cantano do, do-do…”.

5. LA MANO SINISTRA LIBERA (Left Hand Free)
Non sono freddo, baby.
Sono caldo come il figliol prodigo.
Gioca a m’ama non m’ama, dì eeny meeny miny moe
E fiore, sei tu la prescelta.

Bé, la tua mano sinistra è libera
E la tua destra stringe forte
Un’altra mano sinistra.
Guarda la sua destra scivolare
Sul calcio della sua pistola.

Lo placco, ci azzuffiamo,
Oh mio Dio, rotoliamo per terra.
La mia mano destra stringe forte la sua,
Colt Single Action Army.

Bé, la tua mano sinistra è libera
E la tua destra stringe forte
Un’altra mano sinistra.
Guarda la sua destra scivolare
Sul calcio della sua pistola.

N-E-O, OMG1,
Gesù, ragazza, sei quella giusta per me.
Anche se il tuo uomo è più grosso di me,
E oh, se non è d’accordo.

Bé, la mia mano sinistra è libera.

1 OMG = “Oh My God”, Oh Mio Dio.

6. ❦ (GIARDINO D’INGHILTERRA) (❦ (Garden of England))

-Strumentale-

7. REGNO A SCELTA (Choice Kingdom)1
Il tuo regno a scelta.
La loro voce, ascoltali.
Il nostro regno a scelta.

Il tuo regno a scelta.
La nostra voce incorona uomini.
Il nostro regno a scelta.

Rule Britannia,
Idee geniali nascoste in caverne.
Rule Britannia,
Azioni rese schiave.
Rule Britannia,
Veniamo lasciati come idioti di fronte alle tombe.
Rule Britannia,
Regina delle onde.2

1 Il titolo è probabilmente un riferimento alla doppia natura del Regno Unito, in cui convivono monarchia e democrazia.
2 Rule, Britannia! è una canzone popolare inglese composta da James Thomson. L’ultimo verso della canzone riprende le parole dell’originale: “Rule, Britannia, ruler of the waves”.

8. LA FAME CHE È LA BRAMA (Hunger of the Pine)
Abbraccio, insonne,
Farfalle e aghi,
Riallineo la mia giuntura ricucita.
L’ho rivestito, in caso mi servisse.
Nel mio stomaco – maglia metallica
Per il mio cuore.

La fame della brama.

Abbraccio, insonne,
Lo sbadiglio agogna in me.
Ci sono un sacco di altre lacrime nel mare.
E così, finalmente, lo usi.
La notte, a letto con me, riesci a vedere.
Il tuo cuore indossa un’armatura da cavaliere.

(Sono una donna ribelle)1
La fame della brama.
Ti abbraccio,
Insonne.

Ho capito tutto
Nel poco tempo che la tua mano ci mette
A riscaldare il lato freddo del cuscino.
Sono qua per te, sii qua per me.
Canticchierò quella canzone che i soldati cantano
Mentre marciano fuori dalla tua finestra.

La fame che è la brama.

Ti abbraccio,
Insonne.

Una speranza immensa ha attraversato la terra. 1
Una speranza immensa ha attraversato la mia paura.

1 Sample tratto da 4×4 di Miley Cyrus.
2 Le parole, cantante in francese, sono prese da L’espoir en Dieu del poeta francese Alfred de Musset. Qua il testo originale.

9. TIEPIDI PENDII (Warm Foothills)
Dune asciutte provvedono a fornire spazio a ragazzi saltellanti.
Lui scese dalla nuca di lei,
Guardarono uomini gettarsi dagli scogli nel mare,
Come dallo sterno all’ombelico e in mezzo labbra tese, allineate.

I tuoi pendii, la tua tepidità.

L’iride mi nuota, silenzioso, accanto.
Oh le erbacce, le foglie più grandi sferzate dal vento si stendono sotto al peso
Di libellule azzurre, che guizzano avanti e indietro.
Lego la mia vita al tuo palloncino e lo lascio andare.

I tuoi pendii, la tua tepidità.

10. IL GOSPEL DI JOHN HURT1 (The Gospel of John Hurt)
Nessuno spazio.
A forma di L.
Tetris,
Un tetrimino in cerca di un posto.
Un posto,
Oh, un posto
In cui infilarsi.
Alien.

AK
Venti
472
Civili.

Oh, dal nulla
Petti esplodono come John Hurt.
Stanno guarendo.

Geremia,
Guarda in basso e ti renderai conto della tua posizione.
Sai dove andare?
Stai per metterti in equilibrio su un filo.
Stai per E-S-T-I-N-G-U-E-R-T-I.

Oh, frutto di falegnameria,
Petti esplodono come John Hurt.
Escono dal bosco.

1 John Hurt è un personaggio di Alien, il celebre film di fantascienza del 1979 diretto da Ridley Scott. La canzone parla della celebre scena in cui un alieno esce dal petto di Hurt. Potete guardarla qua.
2 L’AK-47 è un fucile d’assalto di produzione sovietica.

11. SPINGI (Pusher)
Se sei disposto ad aspettare l’amore della tua vita,
Per favore, mettiti in coda.
E sai che i prismi creano arcobaleni,
Ma la luce non spezza l’ottimismo con cui sono nato.

L’idea di una vita solitaria mi venne all’improvviso:
Sfondò il soffitto e cadde su di me
E mi attaccò, mettendomi con le spalle al desiderio.
Strato dopo strato di dubbio e speranza
Renderà ossa petrolio col passare del tempo.

Tu spingi o tiri?
Io tiro il peso verso me.
E mi manca la scorza di un limone1, guardo avanti
A meno che ci sia una donna che mi spinga.

Una volta di quelea beccorosso2
Passò attraverso l’azzurro.
Uno stormo di cinque ore, non uno si tuffa verso terra
Per dirti la verità.

Scende la notte, e un quelea striscia
E sussurra, sulle sue ultime ali:
“Siamo così abbondanti, io resterò solo
Ma un telefono di cui si aspetta il suono non suona mai”.

Tu spingi o tiri?
Io tiro il peso verso me.
E mi manca la scorza di un limone, guardo avanti
A meno che ci sia una donna che mi spinga.

Tu spingi o tiri?
Potremmo tenerci per mano per un quarto d’ora in sauna.
Potremmo tenerci per mano attraversando una piscina sott’acqua.
Riesco a spingerla e a tirarla.

Se sei disposto ad aspettare l’amore della tua vita,
Per favore, mettiti in coda.

1 Gioco di parole basato sul celebre detto inglese “When life gives you lemons, make lemonade” – “Quando la vita ti dà limoni, fai una limonata”. Inoltre “zest”, “scorza”, può significare anche “entusiasmo”, il che è coerente con il tono della canzone.
2 I quelea beccorosso sono una delle specie di uccello più numerose al mondo, qua presi come esempio di difficoltà a trovare un partner per la vita.

12. ALLUVIONE DI SANGUE PT. II (Bloodflood Pt. II)
Il calore scintilla.
Fianchi tremano.
Aperto soffochio.
Labbra d’amante.

Nel profondo del C-O-M-M-O-N1,
Come avrei potuto sapere che i Mandela Boys2
Sarebbero presto diventati i Mandela Men?
Lamette di rasoio su uno spazzolino sciolto.
Taglia, taglia/Assassino della polizia.

Il calore scintilla.
Vellutato brillo.
Aperto soffochio.
Labbra d’amante.

Nel profondo del C-O-M-M-O-N,
Come avrei potuto sapere che i Mandela Boys
Sarebbero presto diventati i Mandela Men?
Coltello silenzioso, coltello sacrilego,
Mi sono abituato al nero che sta fuori dalla mia finestra
Nel C-O-M-M-O-N.

Un’alluvione di sangue al cuore.
Quelea, quelea3.

1 Riferimento al Southampton Common, parco dell’omonima città noto per il numero piuttosto alto di crimini che vi avvengono.
2 I “Mandela Boys”, racconta Joe Newman in un’intervista a NME, sono una gang di Southampton che impauriva pesantemente i membri del gruppo quando erano ragazzi. La loro trasformazione in “Mandela Men”, cioè in uomini adulti, probabilmente peggiora le cose.
3 Lo stesso uccello citato nel pezzo precedente, Bloodflood Pt. II. Se prima erano usati come metafora della difficoltà nel trovare un amante, qua potrebbero rappresentare il “flusso di sangue” a causa del loro colore e del loro muoversi in stormo.

13. ABBANDONANDO NARA (Leaving Nara)
Bovay, Alabama.
Bovay, Alabama.
Affonderò le mie mani nel profondo
Della criniera del mio amante.
Bovay, Alabama.
Bovay, Alabama.
Tra le braccia del colore più caldo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...