Home

iron

Un giorno lei arriverà, e sarà giusta e benevola, e i campi cresceranno verdi di libellule e mosche e grilli.

1. Woman King
2. Jezebel
3. Gray Stables
4. Freedom Hangs Like Heaven
5. My Lady’s House
6. Evening on the Ground (Lilith’s Song)

1. DONNA RE (Woman King)
Artiglio di merlo, ala di corvo
Sotto la rossa luce del sole.
Un lungo filo stendibiancheria, due maniche di camicia
Ci salutano, mosse dal vento, mentre passiamo.

Cent’anni, forse più
E un giorno potremmo vedere
Una donna re, e il tempo dell’orologio da polso
Rallentare mentre lei va a dormire.

Una mosca su un cavallo nero, limonata,
Un vasetto sul nido delle formiche rosse.
Un verme da giardino, una sigaretta,
Cenere sul davanzale.

Cent’anni, forse più
E un giorno potremmo vedere
Una donna re, con una spada in mano
Agitarla contro un qualche male e sanguinare.

Una cavalla dallo zoccolo nero, una gamba rotta,
Un occhio sulla cartuccia usata di fucile.
Un cane vecchio ere, un nido di calabroni
Costruito nella grande campana della chiesa.

Cent’anni, forse più
E un giorno potremmo vedere
Una donna re, dall’occhio rosso,
Abbassare il pollice e scoppiare in un pianto.

2. GEZABELE (Jezebel)
Chi ha visto Gezabele?
È nata per essere la donna che avrei conosciuto
E abbracciato come la brezza,
Ma mettendoci metà della forza, mentre mi si sarebbero chiusi gli occhi.

Chi ha visto Gezabele?
È andata a fare una passeggiata là, dove i cedri crescono lungo la strada.
La sua camicia è caduta a terra,
Lì dove i cani vagavano affamati

E dicevano, “Aspetta,
Ti giuriamo che ti ameremo di più e con tutti noi stessi.
Gezabele, siamo noi, noi che siamo stati fatti solo per te”.

Chi ha visto Gezabele?
È nata per essere la donna che avremmo potuto incolpare.
Rendimi una bestia coraggiosa la metà
E sarei la stessa cosa.

Chi ha visto Gezabele?
Se n’è andata prima che sia riuscito a dirle,
“Stenditi qua, amore mio,
Sei l’unica forma che mai pregherò, Gezabele”.

Chi ha visto Gezabele?
La montagna durerà tanto quanto riuscirò ad aspettare,
Ad aspettare come l’alba
Aspetta con dolore di incontrare il giorno?

Chi ha visto Gezabele?
Era certamente la scintilla che ha acceso tutto ciò che ho fatto.
La finestra era larga,
È riuscita a vedere i cani che le correvano incontro

Per dirle, “Aspetta
Ti giuriamo che ti ameremo di più e con tutti noi stessi.
Gezabele, siamo noi, noi che siamo stati fatti solo per te”.

3. STALLE GRIGIE (Grey Stables)
Donna coraggiosa, riuscivo a vederti attraverso i muschi
Stesa, senza vergogna, al sole.
Tu, mia donna dal viso di porcellana e senza peso,
A soddisfare chiunque.

Stalle grigie e i cavalli dei giusti
Pregano ogni giorno per i coraggiosi.

Donna, eri splendida nella tua debolezza,
Fiori bagnati sul terreno.
Tu, mia donna, non mi hai mai detto della tua tristezza,
Ossa che galleggiano nel suono.

Donna coraggiosa, riuscivi a vedermi nell’oscurità?
Aspetta, senza nome come una pietra.
Tu, mia donna, tieni l’orologio accanto al materasso
Ed è un po’ che fai il bagno tutto sola.

Stalle grigie e i cavalli dei giusti
Pregano ogni giorno per i coraggiosi.

Donna, mi ameresti se la mollassi?
Stesa, senza respiro, al sole.
Tu, mia donna, sei come una tazza di té sulla credenza:
Fragile, soddisfi chiunque.

4. LA LIBERTÀ È IN CIELO COME IL PARADISO (Freedom Hangs Like Heaven)
Maria, porta in grembo tuo figlio
Legato stretto come labbra attorno ad un piagnucolio.
Le tue dita sul mio viso,
Un Sansone cieco portato al tempio.

E gli uccelli notturni scavano fino all’alba,
La libertà è in cielo, sopra tutti noi, come il paradiso
Nessuno sa che cosa porterà il neonato
Ma sua mamma dice che camminerà sull’acqua per poi tornerà a casa.

Tornerà, vagando, fino a casa.

Maria, porta con te la tua vergogna
Ignorando tutti quegli occhi lungo la via.
Le teste di pesce fuggono la pioggia.
Sai che farei qualsiasi cosa mi chiedessi di fare.

Chi ama le lampade ad olio potrebbe dire,
“La libertà è in cielo, sopra tutti noi, come il paradiso
Nessuno sa che cosa porterà il neonato
Ma suo padre si nasconderà, le sue cartilagini a vibrare e tremante come ossa”.

Tremante come ossa.

Maria, porta il mio nome.
Tutto ciò che potevo offrirti erano impronte di zoccoli fatte a pezzi.
Ho cercato tutto attorno
E recentemente ho perso il tuo ritratto, quando l’inverno ha iniziato a soffiare.

Come Erode, e come loro,
La libertà è in cielo, sopra tutti noi, come il paradiso
Nessuno sa che cosa porterà il neonato
Ma un dollaro dice che leccherà il diavolo e lo farà da solo.

Lo farà da solo.

5. NELLA CASA DELLA MIA SIGNORA (In My Lady’s House)
C’è luce nella casa della mia signora,
Poi non ce n’è più e resta solo un po’ di pioggia che cade.
Assomiglia poco a una parola pronunciata,
È qualcosa di più dei suoi mille nomi.

Non esistono mani che riescono ad essere delicate
O ferme la metà di quello che vorrebbero essere.
Grazie a Dio mi vedi come mi vedi,
Per quanto tu sia strana per me.

Va tutto bene nella casa della mia signora,
Ogni forma che il suo corpo prende.
“Amore” è una parola fragile
Nell’aria, e su di essa restiamo stesi.

Non esistono mani che riescono ad essere delicate
O ferme la metà di quello che vorrebbero essere.
Grazie a Dio mi vedi come mi vedi,
Per quanto tu sia strana per me.

6. LA SERA È VICINA (LA CANZONE DI LILITH) (Evening on the Ground (Lilith’s Song))
Hey tu,
La sera è vicina e non c’è nessun altro attorno,
Quindi mi darai la colpa,
Mi darai la colpa per i sassi e le ossa di neonati e il lucchetto spezzato del nostro
Giardino,
Giardino del muro dell’Eden, pieno di morsi di ragno e di tutti i tuoi amori,
Siamo,
Siamo tutti nati per fotterci l’un l’altro in un modo o in un altro.

Ma non farò altro che stendermi
La notte, in riva al mare.

Hey tu,
Minuscole lacrime di neonato, collezionerò un milione di anni
E potrai darmi la colpa,
Darmi la colpa, la indosserò nella parte vuota del mio
Giardino,
Giardino del muro dell’Eden nel clamore mentre apriranno il sipario
Non mi lascerai mai,
Non mi lascerai mai imparare a infilarmi sotto la montagna.

Ma non farò altro che stendermi
La notte, in riva al mare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...