Home

promise ring

Non so nulla non conosco Dio le mie mani non sanno dove restare e Billy Ocean è sul fondo dell’oceano.

01. Is This Thing On?
02. Perfect Lines
03. Red & Blue Jeans
04. Why Did We Ever Meet
05. Make Me a Chevy
06. How Nothing Feels
07. A Broken Tenor
08. Raspberry Rush
09. Nothing Feels Good
10. Pink Chimneys
11. B Is for Bethlehem
12. Forget Me

01 È ACCESA QUESTA ROBA? (Is This Thing On?)
Delaware, sai da dove arriva quest’aria, la televisione? Delaware, sei ancora lì? È accesa questa roba? Sto cadendo? Delaware, dove sei, dove sei, di Philadelphia? Lo sei? Dove sei stasera, lo sei? (Ti ricordi gli anni ’70, o i 17?)

02 LINEE PERFETTE (Perfect Lines)
Parliamo del suono del telefono fuori dalla Texaco, dalla BellSouth a una bella del sud. Ho ricalcato tutte le lettere di ogni tua lettera. Non hai mai scritto righe perfettamente dritte e io non ti ho mai scritto frasi perfette. Perché le strade non sono tutte linee perfette?

03 JEANS ROSSI E BLU (Red & Blue Jeans)
Niente mi fa stare bene come tu, con addosso i tuoi jeans rossi e blu, e le tue cose bianche da notte.

04 PERCHÉ MAI CI SIAMO INCONTRATI (Why Did We Ever Meet)
E tra i 19 e i 40, perché il tè mi avrà cambiato. Volto lo sguardo alla luce invadente che riempie la mia stanza nuda, la mia stanza nuda. Le nostre macchie di caffé, i colpi di tosse impolverati. Sei sempre vestita e abbottonata. E i tuoi capelli tirati su, a formare cerchi, portati come una vedova per assecondare il movimento di una seconda natura. Come due zattere legate e immobili dove il suono si trova e si perde. Ma ho paura che mi stia tornando tutto in mente. Restiamo stesi assieme, minacciati dal cielo. Perché preoccuparsi di che tempo fa? Tanto finisce solo nel buio.

05 RENDIMI UNA CHEVROLET (Make Me a Chevy)
Rendimi una Chevrolet perché è stata una vecchia Chevrolet a rendermi quello che sono. Dove andrei e come spiegerei il tuo corpo al resto della mia giornata. Non sono tanto bravo quanto le autostrade, non posso portarti così lontano. Forse Dick Clark e Davey sanno spostare una macchina ma non tanto bene quanto sanno fare le autostrade. Non posso portarti così lontano. E allora resta.

06 COME TI FA STARE IL NULLA (How Nothing Feels)

-Strumentale-

07 UN TENORE SPEZZATO (A Broken Tenor)
Rosso. Blu. Dove sei stasera? Dici che va tutto bene, va tutto davvero bene. Vivo in una strada chiusa in cui uomini e donne si incontrano. La nazione è davvero lontana da me. Dove le stagioni si fanno universali. Sì, le stagioni si fanno universali. Perché ti lasci ancora sorprendere da un quart di gin e uno di scotch, un aereo silenzioso e una mezz’ora in meno sull’orologio. Dove sei? I tuoi capelli lo sanno. I tuoi capelli conoscono la parte superiore della tua T-shirt e questo ha fatto arrabbiare la tua schiena. Ma non sono tanto bravo quanto gli stati interni; non posso portarti così lontano. In una città polacca in cui si parla tedesco e, con un po’ di tempo e un po’ di giri di birra irlandese, penserà che ogni ragazza russa sia tu. Ha sentito? No, qua non ha sentito.

08 RASPBERRY RUSH (Raspberry Rush)
Lungo la nave, i nostri occhi in attesa di indiani, lungo la nave con birre forti non sai mai dove sei. E non riconosci mai i nostri occhi, in attesa di indiani. Lungo la nave con occhi rossi, persino ultimamente. Là dove stai indossando uno sporco cappotto di suono.

09 NIENTE MI FA STARE BENE (Nothing Feels Good)
Non riesco a distinguere il Texas dell’est dalla Louisiana. E non conosco l’Alabama, e non so dove sia Atlanta stasera. E Indianapolis. Estati al parco, in piscina, e vacanze da mal di macchina con un quarantasei con scarpe da “Sto andando in paradiso”. Non conosco Dio; non conosco nessuno e non so se qualcosa andrà bene. Non riesco a distinguere Billy Ocean dal fondo dell’oceano. Non possiedo nessun disco, non so nulla. Non vado più al college. Ho le mani da un certo punto di vista, ma non so dove metterle. Ma dall’altro, non so se stasera riuscirò a convincermi a non farlo.

10 CAMINI ROSA (Pink Chimneys)
Dov’è il New England nella mia vita? Fa freddo solo quando dormi da solo e i camini rosa del Maine non sono riusciti a tenermi lontano.

11 LA B STA PER BETLEMME (B Is for Bethlehem)
Il tuo collo è una gru, un pigro quarto della distanza che copro sulla tua schiena creando un motivo perché il sangue la percorra. Sapere ora che le mie uniche vene sono le tue mani sulla mia schiena, nel punto in cui le stai riposando. Il punto in cui riposi si è staccato dai peccati delle nostre spalle per lottare e poi finire. Accende i suoi motori, entra nell’acqua e tutto segue. Ho pianto al funerale perché puoi andare ovunque per essere benedetta dal tuo nome e dal mio nome, il nostro. Sto morendo a provare a fermare il vento, a lasciare le foglie lasciate e andarmene per venire svuotato dal tuo nome e dal mio nome, il nostro. Mancano ore per raggiungere quel luogo dove la b sta per Betlemme, dove Gesù era un pescatore. So che è lui a dare una fine e un inizio agli uomini ma non so perché. Gesù era un pescatore, pescava uomini dalle mani del diavolo, così il diavolo venne creato rosso per vivere una vita dannata. E posso toccare il rosso del tuo viso fino a farlo diventare blu, e i muscoli in un ricordo. Quel punto in cui ho perso la voce e so di nuovo di impasto, lì dove riposeremo, quando riposiamo. La mia malattia da decompressione piega la mia ancora per trascinare persone lontano dalla Bibbia, per restare in piedi sotto la pioggia e restare lì dove la b sta per Betlemme.

12 DIMENTICAMI (Forget Me)
Tutti gli alberi sono querce tutti gli uccelli sono azzurri nelle montagne di un magnete (sono le tue montagne). Sono orgoglioso del mio genio, proprio come un pittore, e stupido come un poeta. Penso di poterlo dire dalla gola dei nostri polsi, con intere dentature, denti color vaniglia, mandorla. Té al sapore di mandorla, pomeriggi passati a misurare il tempo a cucchiaiate. Una corsa verso sud per un improvviso desiderio di bere. Che cosa sono 80 miglia in Canada, o 18 anni tra le montagne in cui tutti gli alberi sono querce e tutti gli uccelli sono azzurri, ach du1. Pensavo che tu potessi essere chiunque. Là dove i non-ti-scordar-di-me e le calendule e altre cose che non invecchiano non invecchiano tra il primo giugno e settembre, sei tutto ciò che ricordo ma io sono una lanterna, la mia testa una luna. Ho sposato una stanza in cui, almeno, terrò le mani a posto. E che dire dell’aria, a letto ma sveglia?

1 In tedesco, significa “Oh, tu!” L’espressione viene usata dalla poetessa Sylvia Plath nella sua Daddy. Il padre della Plath era, infatti, tedesco.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...