Home

Vampire-Weekend-Modern-Vampires-of-the-4.21.2013.jph_

Dio mio, gli atei non ti amano. Ma amano eccome. Un’ortodossa come una musulmana. Corrono mano nella mano. Com’è possibile?

1. Obvious Bicycle
2. Unbelievers
3. Step
4. Diane Young
5. Don’t Lie
6. Hannah Hunt
7. Everlasting Arms
8. Finger Back
9. Worship You
10. Ya Hey
11. Hudson
12. Young Lion

1. BICICLETTA EVIDENTE (Obvious Bicycle)
Ecco che è arrivato il mattino, hai visto il sole rosso sorgere.
Il LED continua a baluginarti negli occhi.
Dovresti risparmiare il rasoio al tuo viso,
Nessuno terrà da parte tempo al posto tuo.

Nessuno ti controllerà lungo il tragitto
Che hai iniziato da una casa che non hai costruito e che non puoi controllare.
Dovresti risparmiare il rasoio al tuo viso,
Nessuno terrà da parte tempo al posto tuo.

Dovresti risparmiare la tua fatica al mondo,
Sono passati vent’anni e nessuno ha detto la verità.

E allora ascolta bene:
Non aspettare.

Tieni in mente la tua lista di persone da ringraziare
E non dimenticare i benestanti che sono stati gentili con te.
Dovresti risparmiare il rasoio al tuo viso,
Nessuno terrà da parte tempo al posto tuo.

Perché non risparmi un traditore al loro mondo?
Riprenditi i soldi che hai puntato e vattene prima di perdere.

E allora ascolta bene:
Non aspettare.

E allora parlane, parlane
Mentre il sole sta orgendo.
E girati, girati
Se dovessi trovare un po’ d’amore per questi clown.

Sarò mezzo addormentato, sul pavimento della palestra di un liceo,
A pensare a te, a chiedermi se chiunque altro possa iniziare ad ascoltare.

2. MISCREDENTI (Unbelievers)
Ho un po’ d’anima
E il mondo è un posto davvero, davvero freddo in cui vivere.
Vorrei un po’ di calore,
Ma chi ne metterà un po’ da parte per me?

Sappiamo che il fuoco attende i miscredenti,
Tutti i peccatori sono uguali.
Ragazza, io e te moriremo miscredenti,
Legati alle rotaie del treno.

Se dovessi rinascere
Il mondo non sarebbe d’accordo, lo so.
Vorrei un po’ di grazia,
Ma chi ne metterà un po’ da parte per me?

Sappiamo che il fuoco attende i miscredenti,
Tutti i peccatori sono uguali.
Ragazza, io e te moriremo miscredenti,
Legati alle rotaie del treno.

Non sono emozionato,
Ma dovrei esserlo?
È questo il destino che mezzo mondo ha messo in conto per me?

So che ti amo
E che tu ami il mare,
Chissà se tra quell’acqua c’è almeno una piccola, piccola goccia per me.

Guarda, il sole sta tramontando,
Continua ad andare in giù e la notte è profonda.
Vorrei un po’ di luce,
Ma chi ne metterà un po’ da parte per me?

Sappiamo che il fuoco attende i miscredenti,
Tutti i peccatori sono uguali.
Ragazza, io e te moriremo miscredenti,
Legati alle rotaie del treno.

Non sono emozionato,
Ma dovrei esserlo?
È questo il destino che mezzo mondo ha messo in conto per me?

So che ti amo
E che tu ami il mare,
Chissà se tra quell’acqua c’è almeno una piccola, piccola goccia per me.

3. TI FAI AVANTI (Step)
Ogni volta che ti vedo in giro per il mondo, ti fai sempre avanti con la mia ragazza.1

Tanto, tanto, tanto tempo fa
Avevo una facciata come quella dell’Angkor Wat,
Era come stare a Mechanicsburg, ad Anchorage o a Dar es Salaam
Mentre a casa, a New York, c’erano champagne e discoteche,
Cassette da Los Angeles/San Francisco
(In realtà da Oakland e non da Alameda).
La tua ragazza era a Berkeley con la sua antologia comunista,
La mia era seppellita tra uno stereo portatile e un walkman.
Non riuscivo a buttare via nulla ma tranquilla, era tanto tempo fa.

E via i guanti, i denti del giudizio sono usciti,
Che cosa vuoi dire?
Lo sento nelle ossa, lo sento nelle ossa.

Adesso sono più forte, sono pronto a prender casa,
Un topo così modesto!
Non posso farcela da solo, non posso farcela da solo.

Ogni volta che ti vedo in giro per il mondo, ti fai sempre avanti con la mia ragazza.

I miei antenati mi hanno detto che la loro ragazza era meglio,
Era più ricca di Creso, più dura del cuoio.
Ignoravo tutti i racconti di quella vita passata,
Le conversazioni superate si meritano solo un coltello da pane.
E la gentaglia che rideva di noi quando ci vedeva assieme
Non era capace a vestirsi in base al tempo,
Li vedo ancora là, accalcati davanti ad Astor Place2,
La neve cadeva lentamente al suono di The Master.

E via i guanti, i denti del giudizio sono usciti,
Che cosa vuoi dire?
Lo sento nelle ossa, lo sento nelle ossa.

Adesso sono più forte, sono pronto a prender casa,
Un topo così modesto!
Non posso farcela da solo, non posso farcela da solo.

Ogni volta che ti vedo in giro per il mondo, ti fai sempre avanti con la mia ragazza.

La saggezza è un dono ma la scambieresti volentieri con la giovinezza,
L’età è un onore – non è ancora la verità.
Abbiamo visto le stelle quando si erano nascoste dal mondo,
Avevi maledetto il sole quando si era fatto avanti con la tua ragazza –
Che forse se n’è andata, e non posso farla risorgere,
La verità è che non ha bisogno della mia protezione.
Sappiamo qual è la vera morte – la vera fine della carne,
Stiamo tutti morendo, ma tranquilla – tu non sei ancora vecchia.

E via i guanti, i denti del giudizio sono usciti,
Che cosa vuoi dire?
Lo sento nelle ossa, lo sento nelle ossa.

Adesso sono più forte, sono pronto a prender casa,
Un topo così modesto!
Non posso farcela da solo, non posso farcela da solo.

Ogni volta che ti vedo in giro per il mondo, ti fai sempre avanti con la mia ragazza.

1 L’espressione “Ti fai avanti con la mia ragazza” (“Step to my girl”) – come pure parte del primo verso successivo – è ripresa dalla canzone dallo stesso nome dei Souls of Mischief, un gruppo hip-hop californiano dei primi anni ’90.
2 Astor Place è una vietta di New York City nota per essere frequentata principalmente da giovani, artisti, studenti, musicisti eccetera.

4. DIANE YOUNG (Diane Young)1
Desti fuoco a una Saab come se fosse un ammasso di foglie,
Io ero andato a cercare ruote migliori.
Avevo corso 4, 5 metri dopo la curva
Quando gli agenti governativi ti circondarono di nuovo.

Se Diane Young non riuscirà a farti cambiare idea,
Baby, baby, baby, baby, sei in perfetto orario.

Sei fuori controllo ma stai recitando una parte,
Pensi di poter arrivare fino alla diciottesima buca?
O farai inversione a u il giorno del campionato?
Prova ad andare avanti da sola per un po’.

Se Diane Young non riuscirà a farti cambiare idea,
Baby, baby, baby, baby, sei in perfetto orario.

Sei irlandese e orgogliosa di esserlo, baby, naturalmente –
Ma hai la fortuna di un Kennedy.
E allora afferra il volante e continua a tenerlo stretto
Mentre barcollerai via verso una buona notte.

Se Diane Young non riuscirà a farti cambiare idea,
Baby, baby, baby, baby, sei in perfetto orario.

Nessuno sa quello che nasconde il futuro
Ed invecchiare è già brutto abbastanza.
Vivo la mia vita in autodifesa,
Odio il passato – lo sai, è perché odio la suspense.

Se Diane Young non riuscirà a farti cambiare idea,
Baby, baby, baby, baby, sei in perfetto orario.

1 Gioco di parole, “Diane Young” si pronuncia come “Dying Young” (= “Morire giovani”).

5. NON MENTIRE (Don’t Lie)
Uno sguardo sa far toccare terra alle ginocchia,
Il sangue giovane non può accontentarsi,
I cuori giovani hanno bisogno di pressione per poter battere –
E allora stringimi forte, baby.

Non mentire, voglio che lo sappiano.
Ho amore, morirò giovane, lui è pronto a partire?
È l’ultima volta che corro nella neve,
Lì dove le casseforti sono piene e il fuoco è sfacciato.

Voglio sapere una cosa: ti dà fastidio?
Il bassissimo click di un orologio ticchettante.
C’è una vita di fronte a te
E di fronte a tutte le persone che conosco.

Giovani turchi, giovani sabati sera,
Giovani anche non dovrebbero rompersi sul ghiaccio.
Stasera potrai scaldarti con fiamme vecchie,
E allora stai tranquilla, piccola mia.

Non mentire, voglio che lo sappiano.
Ho amore, sentimenti, e l’oro del torneo.
È l’ultima volta che corro nella neve,
Lì dove le casseforti sono piene e il fuoco è sfacciato.

Voglio sapere una cosa: ti dà fastidio?
Il bassissimo click di un orologio ticchettante.
C’è una lapide di fronte a te
E di fronte a tutte le persone che conosco.

Non mentire, voglio che lo sappiano.
Ho amore, morirò giovane, lui è pronto a partire?
È l’ultima volta che corro nella neve
Perché il fuoco non durerà e l’inverno è freddo.

Voglio sapere una cosa: ti dà fastidio?
Il bassissimo click di un orologio ticchettante.
C’è una vita di fronte a te
E di fronte a tutte le persone che conosco.

6. HANNAH HUNT (Hannah Hunt)
Un giardiniere mi disse, “Ci sono piante che si muovono” – io non gli potevo credere.
Ma poi io ed Hannah Hunt vedemmo rampicanti striscianti e salici piangenti
Mentre ci facevamo strada da Providence a Phoenix.

Un uomo di fede mi disse, “Ci sono occhi nascosti che possono leggerti nel pensiero.”
Io semplicemente sorrisi e gli dissi che poteva essere vero solo per Hannah,
E continuammo a planare passando per Waverly e Lincoln.

I nostri giorni erano lunghi, come pure le nostre notti.
Contavamo i secondi, guardavamo le ore.
Anche se viviamo grazie al dollaro americano,
Io e te, abbiamo un nostro senso del tempo.

A Santa Barbara, Hannah pianse tra spiagge gelide.
Io andai in città a comprare un po’ di ramoscelli per il fuoco,
Hannah strappò in mille pezzetti il New York Times.

Se non posso fidarmi di te, Hannah, cazzo,
Non c’è nessun futuro, non ci sono risposte.
Anche se viviamo grazie al dollaro americano,
Io e te, abbiamo un nostro senso del tempo.

7. BRACCIA IMPERITURE (Everlasting Arms)
Ascoltai il tuo consiglio e venni alla rovina.
Lasciami da solo, lasciami da solo.
Ascoltai il tuo consiglio e venni alla rovina.
Lasciami da solo, lasciami da solo.

Oh, sono stato creato per vivere senza di te
Ma non capirò mai, non capirò mai.
Oh, sono stato creato per vivere senza di te
Ma non capirò mai, non capirò mai.

Stringimi tra le tue braccia imperiture.
Guardai in alto, pieno di paura,
Intrappolato sotto un lampadario in caduta libera.

Ci pensai sopra e tirai le tende.
Lasciami nella mia cella, lasciami nella mia cella.
Canticchiai il dies irae mentre tu suonavi l’alleluja.
Lasciami nella mia cella, lasciami nella mia cella.

Se anche tu fossi nata per servire un padrone
Avresti paura della mano aperta,
Paura della mano aperta.

Potrei anch’io essere nato per servire un padrone?
Bé, non lo capirò mai, non lo capirò mai.

8. IL DITO INDIETRO (Finger Back)
Tirami il dito indietro (Snap!),
Avvolgilo in uno scottex,
Spezza un ramoscello in due e poi raddrizzalo.

Colpiscimi con una mazza di legno,
Colpiscimi con una mitraglia che spara mentre
I soldati se ne vanno.

Tirami il dito indietro (Snap!),
Ancora ed ancora ed ancora, giorno dopo giorno.

Colpiscimi con una mazza di legno,
Colpiscimi come uno yankee,
Come un figlio della libertà e mai come uno schiavo.

Si chiama “etichetta”, idiota,
Passa un po’ di tempo dietro la linea.
Mostra simpatia per Los Angeles,
Lì dove il sole non splende mai.
Tutti ti vogliono ma baby, tu sei mia.
E baby, non sei il giocattolo di nessuno.

Benedicimi con un attacco di cuore,
Una vera crisi cardiaca
E fammi vedere dov’è il bisturi.

Sviscerami subito (Taglia!),
Portami alla mia punizione,
Quella punizione di cui ho avuto bisogno tutta la vita.

Tirami il dito indietro (Snap!),
Ancora ed ancora ed ancora, come se lottassi.
Ascolta la mia punizione ingiusta,
Ascolta le prove che mi esonerano dall’aver ragione.

Si chiama “etichetta”, idiota,
Passa un po’ di tempo dietro la linea.
Mostra simpatia per Los Angeles,
Lì dove il sole non splende mai.
Tutti ti vogliono ma baby, tu sei mia.
E baby, non sei il giocattolo di nessuno.

Lo so, sono stato cattivo e la strada che porta all’inferno è larga.
La mia maledizione è quella curiosità che ci ha fatto entrare.
Erano tutti affascinanti, poi ci hanno portato a fare un giro
Ma baby, non sei il giocattolo di tutti.

Tirami il dito indietro (Snap!),
Avvolgilo in uno scottex,
Spezza un ramoscello in due e poi raddrizzalo.

Colpiscimi con una mazza di legno,
Colpiscimi con una mitraglia che spara mentre
I soldati se ne vanno.

Tirami il dito indietro (Snap!),
Ancora ed ancora ed ancora, giorno dopo giorno.

Colpiscimi con una mazza di legno,
Colpiscimi come uno yankee,
Come un figlio della libertà e mai come uno schiavo.

Si chiama “etichetta”, idiota,
Passa un po’ di tempo dietro la linea.
Mostra simpatia per Los Angeles,
Lì dove il sole non splende mai.
Tutti ti vogliono ma baby, tu sei mia.
E baby, non sei il giocattolo di nessuno.

Il clavicembalo si è rotto e la televisione si è fritta,
La città si sta scaldando, come un paese in declino.
Tutti si sentono codardi quando li guardi dritti negli occhi
Ma baby, tu non sei il giocattolo di nessuno.

Ci vediamo l’anno prossimo, a Gerusalemme 1.
Hai presente – quel posto all’angolo tra la 103esima e la Broadway.
C’è questa tipa ortodossa che si è innamorata del tipo del negozio di falafel – e perché no?
Avrebbe forse dovuto voltare lo sguardo e fissare il poster laminato della Cupola della Roccia?

Ricordi di giorni santi a Tarrytown e a Rye.
Non voglio vivere così, ma non voglio morire.
Condoglianze a quei cuori gentili che non sono riusciti a provarci.
Non voglio vivere così, ma non voglio morire.
Ricordi di giorni santi a Tarrytown e a Rye.
Non voglio vivere così, ma non voglio morire.

1 A New York City c’è davvero un negozio di falafel che si chiama Jerusalem a quell’incrocio, che tralaltro è vicino alla Columbia University – dove i membri dei Vampire Weekend studiavano. E ha al suo interno un poster della Cupola della Roccia di Gerusalemme.

9. TI VENERIAMO (Worship You)
Solo come tu lo vuoi,
Solo il giorno che lo vuoi,
Solo con la tua comprensione e ogni singolo giorno che lo vuoi.
Solo come tu lo vuoi,
Solo il giorno che lo vuoi,
Solo con la tua comprensione e ogni singolo giorno che tu, tu
Lo vuoi.

Una città con un peso addosso,
Una città come la vuoi,
Una città con la sicurezza di un luogo infinito su di essa.
Una città con un peso addosso,
Una città come la vuoi,
Una città con la sicurezza di un luogo infinito su di essa.
Tu, tu.

Ti abbiamo venerato,
Tu e la tua rossa mano destra,
Non ricominceremo a vedere?
In suolo straniero, in terra straniera,
Chi ci guiderà fino alla fine?

Chiamalo quando lo vedi,
Chiamalo quando lo vedi.
Chiamalo per la tua miseria,
Chiamalo per la tua miseria.

Volevi una lode eterna.
Volevi una lode eterna.
Una piccola luce che ci aiutasse a vivere gli ultimi giorni.

10. YA HEY (Ya Hey)1
Oh, piccola,
Zion non ti ama
E Babilonia non ti ama,
Ma tu ami ogni cosa.
Oh, santa che non sei altro,
L’America non ti ama.
E allora io non sono mai riuscito ad amarti
Nonostante tutto.

Nel buio di questo posto
C’è lo splendore del tuo viso,
C’è la polvere sullo schermo
Di questo macchinario rotto.
E in un qualche modo non posso fare a meno
Di pensare di aver fatto un qualche errore
Ma lascio perdere, ya hey.

Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome.
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome,
Dici solo “Io sono quegli che sono.” 2
Ma chi potrebbe mai vivere così?
(Ya hey, ya hey.)

Oh, la tua terra, tua madre, non ti ama.
La tua terra, tuo padre, non ti ama.
E allora perché amare qualsiasi cosa?
Oh, buon Dio,
Gli atei non ti amano.
I cuori fanatici non ti amano,
E la cosa non cambierà.

Tutte le telecamere, tutti i file,
Tutti gli stili paranoici 3,
Tutta la tensione e la paura
Di una carriera segreta.
E penso che, nel tuo cuore,
Tu ti sia accorto dell’errore
Ma lasci perdere, ya hey.

Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome.
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome,
Dici solo “Io sono quegli che sono.”
Ma chi potrebbe mai vivere così?
(Ya hey, ya hey.)

Fuori dalle tende, in mezzo al festival,
Mentre l’aria iniziava a raffreddarsi e il sole tramontava,
La mia anima andò in estasi quando ti sentii flebilmente
Mixare “Israelites”4 con “19th Nervous Breakdown”.

Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome.
(Ya hey, ya hey, ya hey.)
Attraverso il fuoco e attraverso le fiamme
Non vuoi nemmeno dirmi il tuo nome,
Dici solo “Io sono quegli che sono.”
Ma chi potrebbe mai vivere così?
(Ya hey, ya hey.)

1 “Ya hey” si pronuncia come “Yahweh”, il nome del dio ebraico. Inoltre, ‘Io sono quegli che sono’ (vedi nota successiva) può essere traslitterato più o meno come “hayyah”. L’assonanza c’è tutta, contando poi che “ya hey” viene ripetuto più volte di seguito nel ritornello.
2 Passo tratto dalla Bibbia, Esodo 3:14: “Iddio disse a Mosè: ‘Io sono quegli che sono’. Poi disse: ‘Dirai così ai figliuoli d’Israele: L’Io sono m’ha mandato da voi’.”
3 Riferimento a “The Paranoid Style in American Politics“, saggio dello storico americano Richard J. Hofstadter.
4Israelites” è una canzone di Desmond Dekker & The Aces, il primo singolo reggae a raggiungere la prima posizione nella classifica del Regno Unito.

11. HUDSON (Hudson)
Hudson morì nella baia di Hudson,
L’acqua prese il nome della sua vittima.
Il livello del fiume disse al Riverside di cambiare ancora i loro nomi.

Un estraneo entrò dalla porta,
Disse che tutti gli appartamenti erano stati costruiti prima della guerra.
Noi ridemmo, gli chiedemmo il suo nome
E lui restò fino alla fine.

Guardammo i tedeschi recitare il ruolo dei greci,
Facemmo una croce sull’affitto per 99 anni
Firmato dai nostri padri
Che mi rifiutai di provare a capire.

Ancora ed ancora, tutte queste visioni senza fine.
Ancora ed ancora, come un premio che passa di mano in mano.
Il tempo è arrivato, l’orologio è una lagna.
Tutti voi che avete cambiato le vostre strisce potete avvolgermi nella bandiera.

La leggendaria porta di legno,
Il primo bene immobile mai dichiarato
Si perde nel tempo, come tutti i crimini che hanno permesso a questa piacevole terra di esistere.

Ancora ed ancora, tutte queste visioni senza fine.
Ancora ed ancora, come un premio che passa di mano in mano.
Il tempo è arrivato, l’orologio è una lagna.
Tutti voi che avete cambiato le vostre strisce potete avvolgermi nella bandiera.

Hudson morì nella baia di Hudson,
Ma io sono nato a Sutton Place.
La marea mi ha aiutato a decidere di cambiare di nuovo il mio nome.
Ci sono uomini che tendono a tirare avanti ed altri che si affrettano a lasciare Babilonia.
Alcuni vagheranno per la loro casa in rovina e gioiranno fino alla fine.

Ancora ed ancora, tutte queste visioni senza fine.
Ancora ed ancora, come un premio che passa di mano in mano.
Il tempo è arrivato, l’orologio è una lagna.
Tutti voi che avete cambiato le vostre strisce potete avvolgermi nella bandiera.

Le linee sono state tracciate,
La mappa è una lagna.
Tutti voi che avete cambiato le vostre strisce potete avvolgermi nella bandiera.

12. GIOVANE LEONE (Young Lion)
Prenditi il tuo tempo, giovane leone.

3 thoughts on “Traduzione: Vampire Weekend – Modern Vampires of the City

  1. Sono stato molto contento di aver trovato questo sito. Voglio dire grazie per il vostro tempo per questa lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho gi salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...