Home

Yankee-Hotel-Foxtrot-Vinyl-Rip-cover

Capelli biondi tinti, pantacollant e decappottabili con i Twisted Sister a palla. Era figo. Poi però arriva la vita vera.

1. I Am Trying to Break Your Heart
2. Kamera
3. Radio Cure
4. War on War
5. Jesus, Etc.
6. Ashes of American Flags
7. Heavy Metal Drummer
8. I’m the Man Who Loves You
9. Pot Kettle Black
10. Poor Places
11. Reservations

1. STO PROVANDO A SPEZZARTI IL CUORE (I Am Trying to Break Your Heart)
Sono un bevitore di acquari americano,
Assassino lungo il viale.
Mi sono nascosto nella grande città a sbattere le palpebre.
A che cosa stavo pensando quando ti ho lasciata andare?

Dimentichiamoci del fulmine ammutolito.
Togliamoci i vestiti come se fossimo estranei strabici.
Non sto scherzando, per favore, smettila di sorridere.
A che cosa stavo pensando quando ho detto che non faceva male?

Voglio planare in quegli occhi castani in un sogno,
Prenderti da dentro, baby, tieniti forte.
Avevi ragionissima quando mi avevi detto che avevo bevuto.
A che cosa stavo pensando mentre ci davamo la buonanotte?

Voglio abbracciarti nel nero biblico che c’è prima dell’alba.
Sei un domino piuttosto silenzioso, seppelliscimi ora.
Togliti il tuo cerotto, non credo nei touchdown.
A che cosa stavo pensando quando ci siamo salutati la prima volta?

Ho sempre pensato che, se ti avessi stretto forte,
Mi avresti sempre amato come facevi tanto tempo fa,
Ma mi sono addormentato nella città mentre continuavo a sbattere le palpebre.
A che cosa stavo pensando quando ti ho lasciata rientrare?

Sto provando a spezzarti il cuore.
Sto provando a spezzarti il cuore.
Ma starei comunque mentendo se dicessi che non è facile.
Sto provando a spezzarti il cuore.

Bevitore di bicchieri dixie e monouso,
Assassino lungo il viale.
Mi sono nascosto nella grande città a sbattere le palpebre.
A che cosa stavo pensando quando ti ho lasciata rientrare?

Che ti ama.
Sono l’uomo che ti ama.

2. FOTOKAMERA (Kamera)
Mi serve una fotocamera puntata sui miei occhi,
Sui miei occhi, per farmi ricordare
Le bugie che nascondo,
Quali echi sono quelli giusti.

Mi sono messo a contare
I giorni per vedere quanta distanza
Ho percorso guidando al buio,
Echi nel mio cuore.
Chiamo la mia famiglia, gli dico che mi sono perso sul marciapiede.
No, non va tutto bene.

Ho spaccato una fotocamera.
Voglio sapere perché.
Puntata al mio occhio.
Decido
Quali bugie
Ho nascosto.
Quali echi sono quelli giusti.
Sto contando su
Un cuore che conosco a memoria
Che mi faccia sopravvivere a questa guerra.
I ricordi si distorcono.
Chiamo la mia famiglia, gli dico che mi sono perso sul marciapiede.
No, non va tutto bene.

L’arbitro mi conta fuori,
E nessuno sa quanta distanza (Ditegli che mi sono perduto)
Ho percorso guidando al buio (Ditegli che mi sono perduto),
Echi nel mio cuore (Ditegli che mi sono perduto).
Chiamo la mia famiglia, gli dico che mi sono perso sul marciapiede.
E no, non va tutto bene.
No, non va tutto bene.

3. CURA RADIO (Radio Cure)
Tirati su,
Tesoro, spero tu ci riesca.
C’è qualcosa che non va in me,
La mia mente è piena di roba d’argento,
Baci di miele, nuvole di banalità.
Minimizzazioni.

Tirati su,
Tesoro, spero tu ci riesca.
C’è qualcosa che non va in me,
La mia mente è piena di cure radio.
Elettroniche parole chirurgiche.

Colgo mele per i re e le regine delle cose che non ho mai visto.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.

Tirati su,
Tesoro, spero tu ci riesca.
C’è qualcosa che non va in me,
La mia mente è piena di roba d’argento,
Baci di miele, nuvole di banalità.

Colgo mele per i re e le regine delle cose che non ho mai visto.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.
Oh, la distanza non può in alcun modo rendere l’amore comprensibile.

Tirati su,
Tesoro, spero tu ci riesca.

4. GUERRA ALLA GUERRA (War on War)
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
È una guerra alla guerra.
Sta accadendo una guerra.

Perderai.
Devi perdere.
Devi imparare come morire.

Resta a guardare le miglia sfrecciarti di fronte.
Resta a guardare le miglia sfrecciarti di fronte.
Non sei la mia macchina da scrivere
Ma potresti essere il mio demone,
Tu che avanzi tra le porte in fiamme.

Devi perdere.
Devi imparare come morire
Se vuoi sentirti vivo.

5. GESÙ, ECC. (Jesus, Etc.)
Gesù, non piangere.
Puoi contare su di me, tesoro.
Puoi combinare qualsiasi cosa tu voglia,
Io ci sarò.
Avevi ragione quando dicevi
Che ogni stella è un sole che tramonta.

Tremano gli edifici più alti,
Fuggono voci, intonano canzoni tristi
Su accordi plettrati lungo le tue guance.
Melodie amare che invertono la tua orbita.

Non piangere,
Puoi contare su di me, tesoro.
Puoi venire ogni volta che vuoi,
Io ci sarò.
Avevi ragione quando dicevi
Che ogni stella è un sole che tramonta.

Tremano gli edifici più alti,
Fuggono voci, intonano canzoni tristi
Su accordi plettrati lungo le tue guance.
Melodie amare che invertono la tua orbita.

Voci si lamentano,
Grattacieli si grattano l’uno contro l’altro.
La tua voce sta fumando,
E tutto quello che avrai sono ultime sigarette
Che invertono la tua orbita.

Il nostro amore,
Il nostro amore,
Il nostro amore è tutto ciò che abbiamo.
Il nostro amore,
Il nostro amore è tutto il denaro di Dio.
Ognuno di noi è un sole bruciante.

Tremano gli edifici più alti,
Fuggono voci, intonano canzoni tristi
Su accordi plettrati lungo le tue guance.
Melodie amare che invertono la tua orbita.

Voci si lamentano,
Grattacieli si grattano l’uno contro l’altro.
La tua voce sta fumando,
E tutto quello che avrai sono ultime sigarette
Che invertono la tua orbita.

E tutto quello che avrai sono ultime sigarette
Che invertono la tua orbita.

E tutto quello che avrai sono ultime sigarette
Che invertono la tua orbita.

6. CENERI DI BANDIERE AMERICANE (Ashes of American Flags)
Il bancomat
Diventa blu, verde
Per un centone in pezzi da venti
E una piccola commissione.
Potrei spendere tre dollari
E sessantatre centesimi
Per prendermi una Diet Coke
E delle sigarette spente.

Mi chiedo perché
Ascoltiamo poeti
Quando a nessuno gliene frega un cazzo.
Quant’è caldo, quant’è triste.
Questa macchina avrebbe bisogno di un po’ di fortuna.
Tutte le mie bugie sono sempre desideri.

So che, se potessi ritornare come una persona nuova,
Sceglierei di morire.

Voglio una bella vita,
Riuscire ad annusare le cose.
Un vento fresco e un cielo splendente
Per potermi godere la mia sofferenza.
Una serratura senza una chiave.
Se mi dovessi rompere la lingua
Parlando del domani
Come farà mai ad arrivare?
Tutte le mie bugie sono sempre i miei desideri.

So che, se potessi ritornare come una persona nuova,
Sceglierei di morire.

Ogni volta che suona il campanello
Sono in ginocchio, le mani a terra.
Tremo come fossi un mal di denti
Quando mi sento cantare.
Tutte le mie bugie sono solo desideri.

So che, se potessi ritornare come una persona nuova,
Sceglierei di morire.

Vorrei salutare
Le ceneri di bandiere americane
E le foglie cadenti
Che riempiono borse della spesa.

7. BATTERISTA HEAVY METAL (Heavy Metal Drummer)
Bé, mi mancano davvero quelle band heavy metal
Che andavo a vedere sul pianerottolo d’estate.
Lei si era innamorata del batterista.
Lei si era innamorata del batterista.
Lei si era innamorata.

Collant luccicanti e capelli biondi tinti.
Una cassa con il doppio pedale lungo il fiume, d’estate.
Lei si era innamorata del batterista.
Un altro, poi un altro.
Lei si era innamorata.

Mi manca l’innocenza che ho provato
Facendo cover dei KISS, splendido e fumato.

Sblocco il mio corpo e mi spingo a ballare
In un liquido caldo che scorre, come a soffiare vetro.
Musica classica a palla maschera i fischi nelle mie orecchie.

Oh, mi mancano davvero quelle band heavy metal
Che andavo a vedere sul pianerottolo d’estate.
Lei si era innamorata del batterista.
Lei si era innamorata del batterista.
Lei si era innamorata.

Mi manca l’innocenza che ho provato
Facendo cover dei KISS, splendido e fumato.
Mi manca l’innocenza che ho provato
Facendo cover dei KISS, splendido e fumato.

8. SONO L’UOMO CHE TI AMA (I’m the Man Who Loves You)
Vedo solo bianco e nero,
E bianco e rosa, e lame azzurre
Distese tra le parole a cui penso,
Su una pagina che volevo spedirle.
Con te non sono riuscito a capire se avesse portato con sé il mio cuore
Come volevo quando avevo iniziato
A scriverti questa lettera.

E se potessi lo farei, lo sai.
Ti darei la mano e tu capiresti
Che sono l’uomo che ti ama.

Posso essere solo un mare occupato di ruote rotanti,
Di mani che cercano ciecamente sassi da tirare,
Di piedi che corrono solo per poi tornare a casa.
Non fa alcuna differenza, non è mai stato saputo.
Non fa alcuna differenza, non l’ho mai saputo.

E se potessi lo farei, lo sai.
Ti darei la mano e tu capiresti
Che sono l’uomo che ti ama.

9. UNA PENTOLA NERA COME UN BOLLITORE (Pot Kettle Black)1
Un pazzo cavalca missili
Con una bacchetta magica in mano.
Svuota le tasche.
Parole senza una canzone.

Io stesso ho trovato
Un vero rivale in me stesso.
Spero che
La mia salute ritorni.

Orbite addormentate.
Baby, succhiati il pollice.
Ti terrò dentro al mio medaglione.
Una corda che non suono mai.

È diventato così ovvio.
Non riesci proprio a capirlo.

Sono annodato
Ma non riusciranno a prendermi
Mentre io, pentola nera, do del nero ad un bollitore.
Ogni canzone è una risposta tagliente,
Ogni momento arriva un attimo più tardi.

Locomotive pigre,
Ovunque possiate viaggiare:
Penso non abbiate alcun motivo per farlo,
So che non avete una casa.

È diventato così ovvio.
Non riesci proprio a capirlo.

Sono annodato
Ma non riusciranno a prendermi
Mentre io, pentola nera, do del nero ad un bollitore.
Ogni canzone è una risposta tagliente,
Ogni momento arriva un attimo più tardi.

1 È un proverbio inglese, “The pot calling the kettle black“. La metafora sarebbe: che senso ha che una pentola faccia notare ad una teiera il suo colore nero quando è lei la prima ad essere nera e consumata dall’usura? Questo per indicare l’inutilità di accusare qualcuno di una colpa quando in realtà siamo anche noi peccatori.

10. LUOGHI POVERI (Poor Places)
È la voce di mio padre che si affievolisce.
Marinai che salpano di prima mattina
Verso le stanze con aria condizionata
In cima alla scalinata.

Gli hanno rotto il mento,
Gli hanno stretto addosso delle garze troppo strette.
Gli hanno strappato le fauci
E stasera ho davvero voglia di vederti.

Il cantante che ami così tanto
Ha un alito che sa di bourbon.
Prende tutto ciò che dice dai libri
Che tu, comunque, non leggi.

Gli hanno rotto il mento,
Gli hanno stretto addosso delle garze troppo strette.
Gli hanno strappato le fauci
E stasera ho davvero voglia di vederti.

Qualcuno fa un nodo alla cravatta
Nel mio giardino sul retro per dimostrarmi il suo amore.
La mia voce scavalca muri,
Fuma, e voglio l’amore.

Mi hanno rotto il mento,
Il mio cuore è avvolto dal ghiaccio.
Mi hanno strappato le fauci
E stasera ho davvero voglia di vederti.

Il fatto che oltreoceano abbiano tutti urlato
Non cambia assolutamente nulla per me.
Non uscirò
Stasera, che fa caldo nei posti poveri.

(Yankee Hotel Foxtrot.)

11. RISERVE (Reservations)
Come posso convincerti che sono io che non mi piaccio,
E non essere così indifferente al tuo sguardo,
Dato che sono sempre stato distante
E ho sempre raccontato bugie per amore?

Sono obbligato a farlo da queste scelte, così difficili da fare.
Sono obbligato a farlo da questa sensazione, così facile da fingere.
Niente di tutto questo è abbastanza vero perché mi possa portare via da te.

Oh, ho riserve
Su tante, tante cose
Ma non su di te.

So che non era questo quello che volevi sentirmi dire.
Come faccio ad avvicinarmi e, allo stesso tempo, sentirmi sempre più lontano
Da quella verità, prova di come sia bello mentire?

Oh, ho riserve
Su tante, tante cose
Ma non su di te.

Oh, ho riserve
Su tante, tante cose
Ma non su di te.
Non sei tu.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...