Home

ole-311

Che ci resta da fare se non prendere un paio di pillole ogni mattino e gettarci nell’esaltante vita alternativa? Poco. Magari scopare un po’ di più e con meno paranoie.

1. It Could Have Been a Brilliant Career
2. Sleep the Clock Around
3. Is It Wicked Not to Care
4. Ease Your Feet Into the Sea
5. A Summer Wasting
6. Seymour Stein
7. A Space Boy Dream
8. Dirty Dream Number Two
9. The Boy With the Arab Strap
10. Chickfactor
11. Simple Things
12. The Rollercoaster Ride

1. SAREBBE POTUTA ESSERE UNA SPLENDENTE CARRIERA (It Could Have Been a Brilliant Career)
Gli venne un ictus a 24 anni,
Sarebbe potuta essere una splendente carriera!
Dipingere linee in una scuola troppo ben conosciuta,
Dipingere linee con un amico che l’aveva già fatto.

Lei sfidò chiunque ma tutti rifiutarono
E la fecero scappare dalla città
Perché beveva, bestemmiava e parlava.
Era il suo turno, era la scema del villaggio.

Le venne un ictus a 24 anni,
Sarebbe potuta essere una splendente carriera!
Far sì che i clienti finanziassero le sue strategie,
Fare gli straordinari da Safeway* di sabato.

Si veste come un’imperatrice ma i suoi dipinti sono una fregatura
E vengono venduti a migliaia di sterline.
Quando i commercianti vengono a dare un’occhiata
Vedono mai la vera te?

Gli venne un ictus a 24 anni,
Sarebbe potuta essere una splendente carriera!
Vendere bugie ai ragazzi con i vecchi Dansette**,
Spogliarsi della lana, far finta di non sapere, non c’è da stupirsi se

Stasera si sbava addosso, e la ragazza che ha cacciato
È stata l’unica a restare
Con in mano un cucchiaio e un libro decente.
Da come si presenta, capisci
Che è dispiaciuta e rassegnata
Mentre lui si piscia addosso per l’ultima volta.

* Catena di supermercati inglese scomparsa nel 2005.
** Marca di grammofoni prodotta tra gli anni ’50 e ’60.

2. DORMIRE TUTTO IL GIORNO (Sleep the Clock Around)
Arriverà il momento in cui ti ridarai un contegno,
Assocerai un viso al mondo, darai le spalle al muro
E camminerai per venti yard con gli occhi al cielo
Scendendo da Liberty Hill, dove la brigata della moda

Guarderà con occhi curiosi la tua andatura incostante
E, per una volta nella tua vita, non avrai nulla da dire.
E se fosse questa la volta buona? Se stavolta arrivasse davvero qualcuno
A dirmi “Guardati, in fondo non servi a nessuno”?

Fa una passeggiata nel parco, ingoia un valium,
Leggi la lettera che hai ricevuto dalla ragazza dei ricordi.
Ma ci vuole qualcosa di più per dare un senso alla giornata,
Sì, il latte non basta per ripulirti la bocca.

E ti sei fidato di questo, e ti sei fidato di quello,
E quando hai capito che stava succedendo era come
Se stessero sventolando la bandiera degli Stati Uniti della Calamità.
Ragazzo, lo so, dopo tutto ciò che hai fatto la pagherai.

Di mattino arrivi al salone di bellezza per donne
Per prepararti tutto al trono di brossura,
Ma vivono tutti lontano dal luogo
In cui volevi dare una mano, sei un po’ uno spreco.

E il puzzle andrà avanti finché qualcuno non dirà
“C’è molto da fare finché hai una testa giovane”.
Se metterai giù la tua penna e ti lascerai dietro i tuoi problemi
Allora il momento arriverà, il ricordo splenderà.

Ora che va tutto bene, che tutti sono stati pagati,
Tutti stanno bene, sono felici di essere venuti.
E allora vai nel luogo in cui hai finalmente capito
Che puoi guardarti allo specchio, dormire tutto il giorno.

3. È MALE FREGARSENE? (Is It Wicked Not to Care)
È male fregarsene quando ti dicono che ti stai sbagliando
A pensare a speranze e molti sogni che non ci sono?
È male fregarsene di aver sprecato tante ore
A continuare a parlare a chiunque incontrassi?

So che la verità mi aspetta,
Ma continuo ad esitare a causa della paura.

Entrare gratis, scrivere rime – è tutto questo quello in cui credi?
Indossi stracci per risultare carina di design,
Un’armatura arrugginita per fare effetto, ma non è divertente guardare la ruggine formarsi.
Tanto sarà tutto finito quando sarai morta.

Conti azioni e stringi pensieri lungo il fiume dove il muschio cresce
Sulle rocce, dove l’acqua scorre sempre.
È male sorridere anche se ti viene da piangere?
Anche se potresti stare male in ogni momento.

Ma se ci fosse un sequel,
Mi ameresti come tua uguale?
Mi ameresti fino alla mia morte?

Ma se ci fosse un sequel,
Mi ameresti come tua uguale?
Mi ameresti fino alla mia morte?

Ma se ci fosse un sequel,
Mi ameresti come tua uguale?
Mi ameresti fino alla mia morte?
O invece c’è qualcun altro?

4. ABBANDONA I PIEDI NEL MARE (Ease Your Feet Into the Sea)
Abbandona i tuoi piedi nel mare,
Mia cara, è il posto giusto dove andare.
Togliti le scarpe, arriccia le dita
E incornicerò questo momento come se fosse una fotografia.
I problemi vanno e vengono,
I problemi che un tempo avevamo
Ci seguiranno fino alla vecchiaia,
Ci seguiranno finché qualcuno non deciderà di andarsene.

Sobriamente, senza rimpianti, preparo un altro panino
E mi ingozzo, so che certe cose hanno iniziato a darti fastidio,
Ma che cosa posso fare?
Improvvisamente, senza preavviso,
Una pallida mattina azzurra,
Decidi che il tuo tempo sta per finire.
Scegli consapevolmente di lasciarti ciondolare.
Gironzoli.
È un’emergenza,
Non ci sono più “aspetta e vedrai”.

Forse, se chiudessi gli occhi,
I nostri problemi si dividerebbero equamente tra di noi.
La gente va e viene,
E tu rovisti la faccia di tutti
In cerca di un piccolo tremolio di verità
Che ti faccia capire quello che stai attraversando.
Ragazzo mio, ti ho lasciato all’asciutto,
Era chiaro che non stavi andando da nessuna parte.
Da nessuna parte
Se non a terra, se non a terra.
Da nessuna parte
Se non a terra, tutto sta andando male.

Più avanti, mentre tornavo a casa,
Si vedevano il Grande Carro e Orione.
Riuscivo a vedere la casa dove vivevi,
Riuscivo a vedere la casa in cui dedicavi
Tutto il tuo tempo e il tuo benessere
Agli altri, lì dove rimanesti ad aspettare
Che ti venisse riconosciuto.
Parlavano a turno ma i loro occhi ti passavano sopra come se nulla fosse.
Come se nulla fosse.
C’è qualcuno che ti vede davvero?
C’è qualcuno che ti vede davvero?

5. UN’ESTATE A SPRECARE (A Summer Wasting)
Estate d’inverno,
Inverno di primavera.
Hai sentito gli uccelli cantare,
Andrà tutto bene.

Ho passato l’estate a sprecarla,
Il tempo è passato più facilmente che mai.
Ma se l’ho davvero sprecata,
Come mai mi sentivo così libero?

Ho passato l’estate a sprecarla,
Il cielo era azzurro come nessun altra cosa.
Tutto quello che mi resta
È una mia fotografia.

Sette anni di sentieri lungo il fiume,
Sette settimane di notti senza dormire.

Ho passato l’estate a sprecarla,
Il tempo è passato più piacevolmente che mai.
Dì arrivederci ai libri,
Le uniche cose che leggerò sono le facce.

Ho passato l’estate a sprecarla
Sotto una tettoia di

Sette anni di sentieri lungo il fiume,
Sette settimane di giornali letti,
Sette settimane a sentirmi in colpa,
Sette settimane di notti senza dormire.

Estate d’inverno,
Inverno di primavera.
Hai sentito gli uccelli cantare,
Andrà tutto bene.

6. SEYMOUR STEIN (Seymour Stein)
Seymour Stein,
Mi sono sentito così solo.
Sono riuscito a scorgere la faccia di qualcun altro
Ed era come se fosse mia, ed era come se avessi pianto.

Mezzo mondo in mezzo a noi,
Un biglietto aereo.
Discografico,
Non verrò a cena.

I miei pensieri sono lontani,
Sto lavorando per quel giorno.
Ragazza del nord –
Penso non abbia intenzione di andarsene.

Promesse di fama,
Promesse di fortuna.
Da Los Angeles a New York,
Da San Francisco fino a Boston.

Ha mai visto Dundee?
Non ha noleggiato una limousine?
Seymour, rimandala da me.

Ho sentito che la cena è andata bene.
Ti è piaciuta la giacca di Chris.
Ti ricordava Johnny
Prima che si mettesse a fare elettronica.

Seymour Stein,
Mi dispiace che tu mi sia mancato.
Fai un buon volo di ritorno,
È un bel giorno per volare.

7. UN SOGNO DA RAGAZZO NELLO SPAZIO (A Space Boy Dream)
Ho sognato che dovevo andare su Marte. Scherzo sempre sul fatto che potrei andare su Marte in giornata ma, dovendo affrontarlo realmente, in un sogno, ero terrificato. E non sarebbe stato come andare sulla luna. Dovevamo andare in tre, ma non potevamo stare tutti sulla stessa navicella. Dovevamo andare su uno per volta, a un giorno di distanza. Io dovevo andare per primo. E quello che mi faceva star male era il pensiero di dover attraversare tutto quello spazio nero, tutta quell’oscurità che non conteneva nulla, e poi dover essere il primo ad atterrare là, tutto solo. Sapevo che attorno a me ci sarebbe stato solo buio, solo una superficie rossa. Ma se fossi atterrato e avessi trovato una luce, se ci fosse stata una civiltà, se fosse stato tutto popolato, roba così?
Allora preparavo un piano. Gli altri astronauti erano mio papà e mia sorella, e mio papà sarebbe stato il primo ad arrivare dopo di me. Allora decidevo che, quando sarei atterrato, sarei semplicemente rimasto seduto ad aspettare il suo arrivo. Poi saremmo potuti uscire assieme a dare un’occhiata, e avremmo visto che cosa c’era là fuori.
Poi, quando mi sono svegliato e mi sono trovato steso al buio, ho pensato di essere atterrato. E sono rimasto lì per un po’, fermo immobile, ad aspettare che arrivasse anche mio papà.

8. SOGNO SPORCO NUMERO DUE (Dirty Dream Number Two)
Sono fortunato, posso aprire la porta e camminare per strada.
Sfortunatamente non ho nessun posto dove andare, e allora seguo i miei piedi.

Una scelta ti aspetta, una sana dose di dolore.
Una scelta ti aspetta mentre resti fermo a prendere la pioggia.
Una scelta ti aspetta, ma per oggi scelgo di astenermi.
Tanto domani saremo di nuovo nei guai.

Nel sogno numero uno ti sei divertito un casino con una comica.
Ti sei fermato un attimo prima di andare fino in fondo, ma un giorno dovrai farcela.

Perché sta succedendo a te? Non sei un bambino.
Perché sta succedendo? Hai troppi pensieri in testa.
Le cose ti strisciano addosso mentre dormi.
Sogni, ti senti assonnata, sei appiccicata alle lenzuola.

In una città così piccola non ci sono vie di fuga,
In una città così piccola non c’è modo di fuggire dagli sguardi della gente,
In una città così piccola non resta niente da fare.

Nel sogno numero due non riuscivi a vedere la sua faccia, ma vedevi tutto il resto.
Il sogno numero due è stato abbastanza speciale, sconfigge facilmente fare l’amore da solo.

Puoi dare un nome al sospiro di qualcun altro?
Puoi dare un viso agli occhi di qualcun altro?
È una persona che potresti forse riconoscere?
Ma tutto svanisce nel mattino quando apri gli occhi.

9. IL RAGAZZO CON L’ARAB STRAP (The Boy With the Arab Strap)*
Ci vuole un bel po’ di tempo per fare un miglio e mezzo sul bus,
L’odore di cibo da prigione stantio ci mette tanto a passarti accanto.
Ogni giorno che passi a vagare ti butta sempre più giù,
Nessuno ti dà né un’opportunità né un dollaro in questa vecchia città.

Il fatto che tu resti in silenzio è una rivelazione,
Lo squallore e il fumo non sono nel tuo stile – non mi piace questo posto, faremmo meglio ad andarcene.
Poi, confronto gli appunti con tua sorella maggiore.
Io sono un pigro miserabile, lei è pura e casta come neve appena caduta.

Che cos’hai imparato dal tempo che hai passato nella cella solitaria della tua mente?
C’era un rumore che poteva distrarti da qualsiasi cosa buona e dal cibo di prigione stantio.
Colora la mia vita con il caos dei problemi, qualsiasi cosa è meglio di isolarsi nell’eleganza.
Io ho perso il bus e tu eri stesa sulla schiena assieme al ragazzo con l’arab strap.

Con il ragazzo dell’arab strap.

È già qualcosa parlare di come ti senti
A folle lì radunate, ma ti senti mai di esserti spinto troppo oltre?
Tutti portano il loro fardello in silenzio, dall’uomo che guida taxi ad Old Compton
All’uomo asiatico con il suo amore-odio per la sua clientela razzista.

Per te una posizione centrale è un must,
Proprio adesso che stavi per sfogare le tue arie volgari e lascive e vacilli.
Sappiamo tutti che sei morbido, ti abbiamo visto tutti ballare,
Sappiamo tutti che sei duro, ti abbiamo visto tutti bere da mezzogiorno al mezzogiorno successivo.

Sei il ragazzo dalla risata sporca,
Sei il ragazzo con l’arab strap.

Legato al tavolo con giacche date in beneficienza,
Un comico celebre si siede sul retro mentre la sua sigaretta si accende
E fa scattare l’allarme antifumo.

Che cosa dire della bella gente di Londra?
Continua ad aggiornare la tua classifica delle dieci più grandi teste di cazzo.
Lei fa la cameriera, e ha stile.

* L’arab strap è un giocattolo sessuale per uomo, una sorta di cinturone di cuoio con un anello di metallo che va applicato al pene e allo scroto. Lo scopo sarebbe quello di mantenere l’erezione e di stimolare allo stesso tempo il clitoride della donna, ma viene usato anche in pratiche sadomaso. Volete un paio di immagini? Cliccate qua. (NSFW)

10. CHICKFACTOR (Chickfactor)*
Che cos’ho visto a New York?
Non sono più lo stesso.
Come farò a tenere nascosto quello che provo?
Chiamo la mia ragazza.

I neon splendono forte,
I taxi mi planano accanto,
Gli aeroplani volano
In alto nel cielo.

Una bella ragazza dice “ciao”.
Qual è il lavoro peggiore che hai fatto?
Che cosa leggi?
Che cosa ti sta facendo impazzire?

Ho incontrato la ragazza della sigaretta,
Ho preso appunti sul suo fascino ma non sul sigaro.
Ho incontrato la regina dei fighetti indie,
Mi ha portato fuori dal bar e mi ha fatto vedere la scena.

E non riesco a trovare la mia ragazza,
È rimasta cinque ore indietro.
È il cantante, non la canzone.
Il ragno ha detto alla mosca, “Qualcosa è andato storto”.

Mi piace davvero questa ragazza?
Il mondo è così grande.
Mi piace il tono della sua voce.
Mi è piaciuto tantissimo il suono della sua voce.

Quando tornerò a Londra dallo spazio
Sarà tutto a posto?
Continuerò a sorridere, dopo un po’ troverò la mia ragazza
E mi guarderò in faccia.

Non so che cosa vedi.
Sto recitando nel tuo film?
Sei nella mia rivista.
Stai parlando con me?

Chickfactor.

* Rivista fondata nel 1992 da Gail O’Hara, pubblicata regolarmente dal 1992 al 2002. Sopravvive oggi come un blog. Il magazine è nato principalmente per parlare di indie pop britannico ignorato dalla stampa mainstream americana.

11. COSE SEMPLICI (Simple Things)
Se mi vorrai, ci sarò – un ragazzo pronto a risolvere ogni tuo problema.
Ma la tua parte del patto è che tu provi qualcosa.
Se mi vorrai, cercami – non esisto nei soliti posti.
Sono acuto come il vento è grigio.

Se mi vorrai, sai dove sono – ho visto le tue braccia in un sogno
E c’erano vene azzurre. Vene azzurre, azzurre.
Se mi vorrai, tutto quello che devi fare è fare mille domande,
Triplicarle e archiviarle alla voce “Cose semplici da chiedere a un ragazzo per farlo sospirare.”

A un ragazzo per farlo sospirare.
A un ragazzo per farlo sospirare.
A un ragazzo per farlo sospirare.

12. LE MONTAGNE RUSSE (The Rollercoaster Ride)
Hey, voi che guardate fuori dalla finestra e vedete la città là sotto.
Hey, voi che guardate fuori dalla finestra, tristi e divertiti.
Hey, voi che guardate fuori dalla finestra e vedete la città là sotto.
Hey, voi che guardate fuori dalla finestra, domani non ci sarete più.

Le montagne russe,
Le montagne russe
Di tutti i problemi che l’hanno fatta restare al chiuso.
Di tutti i problemi che l’hanno fatta restare al chiuso.

Prendete Judy, con il suo arco e frecce, è un genio.
È troppo sciatta per la popolazione di teenager come lei.
Cappotto corto, ha un giubbotto imbottito con il cappuccio – se dovesse piovere.
Tasche grandi per le medicine che le servono per mettersi a posto il cervello.

Le montagne russe,
Le montagne russe
Di tutti i problemi che l’hanno fatta restare al chiuso.
Di tutti i problemi che l’hanno fatta restare al chiuso.

Un puzzle – per adesso mettiti giù a risolverlo assieme a lui.
Sei felice perché ti senti a tuo agio e la pioggia inizia a battere forte.
Ti solletica, ed è una cosa che fa molto bene alla pelle.
Stai aspettando un bambino, baby – guarda quell’idiota, sta scappando.

Le montagne russe,
Le montagne russe
Di tutti i problemi che ti hanno fatta restare al chiuso.
Di tutti i problemi che ti hanno fatta restare al chiuso.

Ti sporgi dal ballatoio sul vetro della barca sul fiume.
Resti a guardare con la bocca spalancata per la prima classe.
Lei è arrivata assieme ai ragazzi mentre tu eri bloccata in diverse pose.
Se ti togliessi i vestiti, pensi che il cantante se ne accorgerebbe?

Le montagne russe,
Le montagne russe
Di tutti i problemi che ti hanno fatta restare al chiuso.
Di tutti i problemi che ti hanno fatta restare al chiuso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...