Home

1556500268-1

A che serve iscriversi in palestra? I muscoli te li fai tenendo sulle spalle il mondo, e il peso lo perdi per le cose orribili che ti mangiano da dentro.

1. The Only One Who Could Ever Reach You
2. Everything Familiar Has Disappeared! The World Looks Brand-new!
3. When You Are Done Living on Borrowed Time
4. I Would Have Stolen You a Whole Orchestra

1. L’UNICA PERSONA CHE È MAI RIUSCITA A RAGGIUNGERTI (The Only One Who Could Ever Reach You)
L’odore di sale aleggia nell’aria
Pesante e incinto di lacrime.

Come ho mai potuto pensare che avrei potuto chiamare ‘casa’ questo posto?
(Qua, dove un mare di cemento ingoia ogni cosa.)

E così, mentre camminavi avanti e indietro sul pavimento del nostro appartamento,
(Una prigione per ancora due mesi)
Io mi costringevo a conversare e facevo fatica a integrarmi.

Cara, non c’è da vergognarsi nel tagliare tutte le nostre perdite!
Lascia cadere l’intera dannata costa.

2. TUTTO CIÒ CHE C’È DI FAMILIARE È SCOMPARSO! IL MONDO SEMBRA NUOVO! (Everything Familiar Has Disappeared! The World Looks Brand-new!)
Mi sbagliavo, non eri più grande di così.
E molto prima che fossi diretto a Baltimore
Tu eri cambiata – non ci credevi davvero,
E meno parole ti legavano le mani meglio era.

Taglia ogni legame, e ritirati in casa di tuo padre!
Ma penso sarà la stessa cosa, ovunque tu sia.

Quindi anche se avessi voluto che restassi
Non avrebbe cambiato nulla.

Ad ogni modo, se nemmeno il tempo è riuscito a farti ritrovare il senso delle proporzioni,
Allora mi dispiace per te.

3. QUANDO AVRAI FINITO DI VIVERE IL TEMPO CHE TI VIENE PRESTATO (When You Are Done Living On Borrowed Time)
Dormivamo accanto al divano,
L’autunno si affrettava verso le nostre orecchie
(Una sinfonia di foglie a baciare foglie che baciavano foglie).

In questo periodo, l’anno scorso, eri un fantasma.
Intrappolata nella tua stanza, andavi dalla lunghezza del tuo letto alla tua porta
Come se dovessi attraversare l’Atlantico.

Che differenza fa anche solo un anno!
Un passo più sicuro e una nuova casa
In cui appoggiare la testa per riposare.

4. PER TE AVREI RUBATO UN’INTERA ORECHESTRA (I Would Have Stolen You a Whole Orchestra)
Porti tutto il tuo peso
Stirato stretto sul tuo viso,
A prova del fatto che ogni cosa ti ha fatto invecchiare.

Misuravo respiri costanti
(Terrificato dalla verità, o di essere sgridato),
“Quali cose orribili non vogliono lasciarti andare?”

Non mi aspettavo la minima risposta,
O che tu abbassassi la guardia.

Ma qualcosa, o un fantasma o un sospiro, scappò da te.
Il tuo colore svanì, anche se la tua resistenza non si sarebbe indebolita.

Mi dicesti, “Quando hai dato tutto quello che ho dato io, ti resta davvero poco.
È come una ferita che non guarirà mai. Tutto quello che mi è rimasto è aspettare.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...