Home

ttmoe.lpjacket4

Le canzoni non le scrive il cielo freddo come dici tu, Kristian, le scrivono le tue dita e i tuoi pensieri, e finora gli è venuto proprio un bel lavoro.

1. The Wild Hunt
2. Burden of Tomorrow
3. Troubles Will Be Gone
4. You’re Going Back
5. The Drying of the Lawns
6. King of Spain
7. Love Is All
8. Thousand Ways
9. A Lion’s Heart
10. Kids on the Run

1. LA CACCIA SELVAGGIA (The Wild Hunt)
Sta sorgendo una luna del corvo, bé, tu continua a guardare il cielo:
Il vuoto mese di marzo sta arrivando, spazzato dal vento.
Guardiamo fenomeni emergere dall’oscurità,
Sotto la luce lei è la mia tempestosa eroina.
E restano vecchi macchinari abbandonati dalle razze di un tempo,
Li sento ronzare là sotto, nelle cavità del terreno.
Dannazione, so che anch’io tra un po’ me ne andrò là,
Ma per adesso lascerò tornare la primavera e la tempesta.

Ho dato il mio cuore alla caccia selvaggia,
Vivo aspettando il richiamo
E, quando me ne andrò, voglio essere dimenticato.
Sì, me ne andrò d’autunno.

E dormirò all’aria aperta, nella radura, accanto all’albero gigante,
Solo per sentirmi vicino a qualcosa quando lo spirito mi verrà strappato via.
Oggi ho abbandonato un nervoso ragazzino sul sentiero,
Per l’urlante cavalcata è solamente un mortale.

Ho dato il mio cuore alla caccia selvaggia,
Vivo aspettando il richiamo
E, quando me ne andrò, voglio essere dimenticato.
Sì, me ne andrò d’autunno.

E allora apriamo le finestre e che Satana se ne vada,
Saremo pari quando la tristezza pioverà come grandine.
Non me ne frega più nulla nemmeno del cadejo*,
Sia bianco o nero quello che ci sta inseguendo.

Ho dato il mio cuore alla caccia selvaggia,
Vivo aspettando il richiamo
E, quando me ne andrò, voglio essere dimenticato.
Sì, me ne andrò d’autunno.

Sì, me ne andrò d’autunno.

*Il cadejo è una figura del folklore sudamericano. C’è un cadejo buono, bianco, ed uno cattivo, nero. Entrambi sono spiriti che appaiono di notte ai viandanti: il bianco per proteggerli dal male lungo il loro cammino, il nero (considerato, a volte, un’incarnazione del diavolo) per ucciderli.

2. IL FARDELLO DI DOMANI (Burden of Tomorrow)
Oh, mi hanno detto di trovare il luogo sperduto
Dove mi sono perso, dove sono rimasto a seguire tracce
Incidendo indovinelli sulla vite solitaria.

Oh, ma si dice che io non sia mai nato,
Che io sia semplicemente arrivato a piedi, un freddo mattino,
Nella visione di una qualche mente assente.

Oh, una volta tenni un pony per la sua criniera volante,
Una volta chiamai l’ombra nel gioco delle rotazioni,
Ma combatterò questo estraneo di cui dovresti aver paura
Per non essere un fardello di domani, cara.

Xavier è ai confini del sole,
Si dondola sulle camere delle tue armi
E prova a sparare l’accordo giusto per illuminare il sentiero.

Ma, dannazione, sono solo un cieco che vaga per pianure,
Bevo solo acqua piovana
E vivo come capita, tra i fulmini che colpiscono il terreno.

Oh, una volta tenni un ghiacciaio vicino ad una fiamma viva,
Una volta mi sentii un gatto selvatico nel gioco delle cadute,
Ma combatterò questo estraneo di cui dovresti aver paura
Per non essere un fardello di domani, cara.

Oh, i cantanti di confine pronti a nutrire la bocca del canyon
Andranno avanti per sempre finché non riusciranno a mandarti fuori tempo con il loro canto.
Ma combatterò questo estraneo di cui dovresti aver paura
Per non essere un fardello di domani, cara.

3. I PROBLEMI SE NE ANDRANNO (Troubles Will Be Gone)
Quando mi inchino su autostrade ghiacciate e vedo Dio nei fari delle macchine,
E la salvezza è in nocche bianche su una ruota.
E il cervo è nel pubblico, ai confini dell’oscurità,
Dove il perdono cresce e, lentamente, vola via.

Da qualche parte è stata fatta una domanda che contiene già tutte le risposte,
Ma non troverò quella ragazzina finché non se ne sarà andata.
Il giorno non finisce mai, ma quando vai a dormire una luce resta accesa
E allora spero che, da qualche parte, i problemi se ne andranno.

Ma adesso il fantasma è entrato sotto il mio cappotto e le mie stelle sono fatte di rabbia,
Si stagliano con forza ma finiscono sempre dove sono io.
Non ci sono né rocce, né sale né chiodi, abbasso i miei cannoni ma non per ucciderti,
Semplicemente non trovo le parole per dirti che ho paura.

E c’è un cartello che indica come arrivare alla collina per vedere fino a dove si spinge la terra,
Quel cartello ti dirà “cambia strada se incontri la persona giusta”.
E il giorno non finisce mai, ma quando vai a dormire una luce resta accesa
E allora spero che, da qualche parte, i problemi se ne andranno.

Oh, cara, quando guido lungo l’autostrada dorata e ti vedo nei fari delle macchine,
E la salvezza è nella bellezza di qualche apparecchio,
Il cervo se ne va senza di me verso la valle della resa
E c’è ancora un altro mondo lungo il suo cammino.

Ma c’è quel cartello che indica come arrivare alla collina per vedere fino a dove si spinge la terra,
Quel cartello dirà: “Ce n’è sempre una più alta”.
E il giorno sta lentamente finendo, e quando vai a dormire una luce resta accesa
E allora spero che, da qualche parte, i problemi se ne andranno.

4. STAI TORNANDO INDIETRO (You’re Going Back)
Potrei farti rotolare fino all’inferno,
Potrei tuffarmi dai tuoi cieli.
Potrei condurti, tenerti al sicuro,
Potrei accompagnarti fin qua.
Ma galleggiamo nelle lacrime,
Piangiamo per le risate
Quando non c’è un vero motivo
E la città e lontana.

E adesso stai tornando indietro,
Stai tornando indietro, stai tornando indietro.

Ma spero che tu sia riuscita a sentire
Tutte le urla dalla foresta,
Tutti i fantasmi dagli alberi
E l’amore di un cane.
Galleggiamo nelle lacrime,
Piangiamo per le risate
Quando non c’è un vero motivo
E la città e lontana.

E adesso stai tornando indietro,
Stai tornando indietro, stai tornando indietro.

Dicesti: “Guidatore, la prego, non vada da quella cazzo di parte.”
Dicesti: “Lascia stare e basta”.
Dicesti: “Lascia stare”.

Potrei farti rotolare fino all’inferno,
Potrei tuffarmi dai tuoi cieli.
Potrei condurti, tenerti al sicuro,
Potrei accompagnarti fin qua.
Ma mi prosciughi fino a farmi piangere
Come quando piango per le tue risate,
Quando non c’è un vero motivo
E la città e lontana.

E adesso stai tornando indietro,
Stai tornando indietro, stai tornando indietro.

5. L’ASCIUGATURA DEI PRATI (The Drying of the Lawns)
Disse: “Non posso dirti perché”, disse: “Sono di fretta
Amore, adesso puoi pensare a sogni più leggeri,
Alle cose che hai visto scorrere stanotte con la corrente del fiume,
Potresti servirmi se ti senti una fiamma, io sto invecchiando”.

“E no, questo non è un sogno d’estate”, disse,
“È solo l’asciugatura dei prati, e io voglio andarmene là fuori”.

Bé, ho detto di aver navigato per gli angoli ghiacciati dell’oscuro mare Atlantico
E sono andato alla deriva sulle onde e sul miraggio che nascondevano,
Non avevo mai sentito una vera ricerca così ovattata e insensata
Finché non fissai lo sguardo e diedi fuoco ai piani su di te.

“E no, questo non è un sogno d’estate”, disse,
“È solo l’asciugatura dei prati, e io voglio andarmene là fuori”.

Disse: “Mi segui come una pecora che pensa che questo re possa fare del male
Ma ti dirò, ragazzo, io ho sempre paura nel mio cuore di sorella.
Fisso lo sguardo sulla costa ogni volta che ti svegli,
E adesso me ne andrò perché non provi davvero quello che sogni.”

“E no, questo non è un sogno d’estate”, disse,
“È solo l’asciugatura dei prati, e io voglio andarmene là fuori”.

Ma io resterò nel corridoio senza nemmeno pensare di andarmene dal set
Di un film che, ne sono sicuro, non è ancora giunto alla fine.
Se il dolore e l’amore sofferente vanno assieme allora questa mattina è solo per noi,
Non scapperà mai e il nostro sogno se ne andrà da questa casa.

“E no, questo non è un sogno d’estate”, disse,
“È solo l’asciugatura dei prati, e io voglio restare qua con te”.

6. RE DI SPAGNA (King of Spain)
Non ho mai saputo di essere un amante
Solo perché rubo quello che nascondi,
Solo perché mi concentro mentre balliamo,
Solo perché ti ho offerto un passaggio.

Ma non sono di Barcellona,
Non sono nemmeno di Madrid.
Sono un nativo del Polo Nord,
E questo potrebbe confondere chiunque.

Se tu potessi reinventare il mio nome,
Se potessi deviare il mio giorno,
Vorrei essere il re di Spagna.

E mi stabilirò a Pamplona,
E provocherò i tori con le mie parole.
Poi manderò un uomo ad incontrarli tutti,
Anche se ho sentito dire che è un falso.

E tutte le señoritas sospiranti
Saranno la fontana delle mie bugie.
Ma mentre fluttueremo nella siesta
Tu cercherai bottiglie e coltelli.

Se tu potessi reinventare il mio nome,
Se potessi deviare il mio giorno,
Vorrei essere il re di Spagna.

E indosso i miei stivali di cuoio spagnolo
Mentre stringo la mia corona.
Scomparirò in una sorta di flamenco,
Forse raggiungerò l’aldilà.

Perché stai pugnalando la mia illusione?
Solo perché ho rubato le ali di una sorta di aquila?
Solo perché mi hai chiamato il tuo amore
Pensavo di poter diventare qualsiasi cosa.

Se tu potessi reinventare il mio nome,
Se potessi deviare il mio giorno,
Vorrei essere il re di Spagna.

7. L’AMORE È TUTTO (Love Is All)
Cammino sul fiume come se stessi passeggiando sulla terra,
Ho il male nelle tasche e i tuoi desideri in mano,
Oh, i tuoi desideri in mano.

E li getterò nella corrente su cui resto in piedi,
Ho sentito dire che l’amore è tutto ma il mio cuore ha imparato a uccidere,
Oh, il mio cuore ha imparato a uccidere.

Oh, ho detto che sarei riuscito
A sciogliere le briglie dei nostri obbiettivi.
Ecco, arrivano le lacrime
E, come sempre, le lascio scorrere.
Le lascio scorrere e basta.

E adesso dai cieli continueranno a piovere spine sul pavimento,
Il futuro era la nostra pelle e adesso non siamo più capaci di sognare,
No, non siamo più capaci di sognare.

Come una casa fatta di tele di ragno e di nuvole sempre più vicine,
Scommetto che questo immenso fiume è sia il mio salvatore sia il mio peccato,
Oh, il mio salvatore e il mio peccato.

Oh, ho detto che sarei riuscito
A sciogliere le briglie dei nostri obbiettivi.
Ecco, arrivano le lacrime,
E come sempre, le lascio scorrere.
Le lascio scorrere e basta.

Cammino sul fiume come se stessi passeggiando sulla terra,
Ho il male nelle tasche e i tuoi desideri in mano,
Oh, i tuoi desideri in mano.

E ti getterò nella corrente su cui resto in piedi,
Ho sentito dire che l’amore è tutto ma il mio cuore ha imparato a uccidere,
Oh, il mio cuore ha imparato a uccidere.

Oh, ho detto che sarei riuscito
A sciogliere le briglie dei nostri obbiettivi.
Ecco, arrivano le lacrime
E, come sempre, le lascio scorrere.
Le lascio scorrere e basta.

8. MILLE MODI (Thousand Ways)
Oh, ho vissuto epoche, sono mille pronostici rovesciati,
Sono mille risvegli primaverili e mille pianti di bambini,
Oh, mille pianti di bambini.

Ho sedicimila tigri legate a corde d’argento,
Quando areranno i pascoli, oh, il cuore coraggioso canterà,
Il cuore coraggioso canterà.

Ma mi verrà sempre data la colpa per il tramonto nostro e del sole,
Ma sono la luce al centro della caduta di ogni uomo.

Piego le mie frecce a forma di cerchio e le scaglio attorno alla collina,
Se di mattina non sarai ancora mia di sicuro lo sarai di sera,
Di sicuro lo sarai di sera.

Perché sono il fuoco sulla montagna che hai acceso in sogno,
Ma sono anche l’acqua sulla fontana, potresti mandarmi a cercare me stesso,
Potresti mandarmi a cercare me stesso.

Ma mi verrà sempre data la colpa per il tramonto nostro e del sole,
Ma sono la luce al centro della caduta di ogni uomo.

E no, non ho mai inteso queste cose ma penso che tu debba saperlo:
L’oscurità che mi ha sempre circondato non se ne andrà mai,
No, non se ne andrà mai.

E allora ho vissuto mille anni, mille pronostici rovesciati,
Solo mille foglie d’autunno e mille modi di provare,
Oh, mille, sono solo mille modi di provare,
Di provare.

9. UN CUOR DI LEONE (A Lion’s Heart)
C’è un palazzo che sta crollando,
C’è del fumo nel cielo.
Stasera c’è un ragazzo che corre giù dalle colline verso le pianure,
Prenderà il treno che porta al luogo dove si dice tu sia,
È solo uno stupido tra noi altri, è un sognatore nel cuore
E sogna di te.

E quel giorno le strade erano coperte di neve, illuminate di giallo,
Pagarono la bolletta e pulirono le rotaie con quegli scuri occhi luccicanti.
In quella terra è inverno
E in quell’inverno c’è un giorno,
E in quel giorno c’è un momento quando tutto va per il verso giusto,
E allora sai che il tuo è un cuor di leone
Che inciamperà e si spezzerà
Correndo giù dalle colline per te.

Ma ricordi ancora chi si è nascosto lassù?
Con tutto il suo ululare al tramonto, le sue canzoni disperate?
Bé, vive di ricordi e continua a cadere dai suoi pensieri,
E allora sai che il tuo è un cuor di leone
Che inciamperà e si spezzerà
Correndo giù dalle colline per te.

Camminerà per sempre per le strade della città,
Oh, camminerà per poi andarsene in tempo.
Se vuoi davvero dire addio non ci riuscirai mai,
E allora penso resterò per sempre solo.

Adesso è un estraneo in mezzo a noi, morirà in mezzo al parco
Dove si nasconde dalle statue e dalle osservazioni del tempo.
In quella terra è inverno
E in quell’inverno c’è un giorno,
E in quel giorno c’è un momento quando tutto va per il verso giusto,
E allora sai che il tuo è un cuor di leone
Che inciamperà e si spezzerà
Correndo giù dalle colline per te.

10. RAGAZZI IN FUGA (Kids on the Run)
Oh, vediamoci quando il mattino inizierà a svanire sui campi di desiderio.
Oh, vediamoci quando perderò la mia parte nel coro del crepuscolo.
Lì, dove è stata fatta la promessa di fare la cosa giusta.
Ed entrambi sappiamo che quei campi si faranno bianchi,
Che non parlerò mai di giorni perché so che tu non li conterai.

No, non siamo mai cresciuti neanche di un giorno per il veleno che abbiamo condiviso,
E adesso stiamo percorrendo il sentiero contorto che ci porterà a casa.
Ma confesseremo mai quello che abbiamo fatto?
Probabilmente siamo ancora ragazzi in fuga.

E no, non faremo mai parte delle fotografie scattate in passato,
Ora che alimentiamo il fuoco con altre fiamme finché nessun ricordo riesce ad andarsene.
E il freddo cielo scriverà una canzone per noi,
Ma confesseremo mai quello che abbiamo fatto?
Probabilmente siamo ancora ragazzi in fuga.

E i riflessi nei loro occhi
Potrebbero dipingerci come assassini.
Oh, io ci sarò.

Finché la paura del nostro tempo
Non ci perdonerà come amanti
Oh, spezziamo qualche cuore.

E no, non parlerò mai di modi perché so che non li proverai mai,
Ma tutte le armi che piovono dal cielo saranno nostre, le imbracceremo.
E il freddo cielo scriverà una canzone per noi,
Ma confesseremo mai quello che abbiamo fatto?
Probabilmente siamo ancora ragazzi in fuga.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...