Home

Tallest-Man-Theres-No-Leaving-Now-e1332860096806

Girare il mondo può fare male. Uno parte con l’idea di essere un menestrello col banjo a tracolla e finisce a passare mesi su un bus nero coi finestrini oscurati.

1. To Just Grow Away
2. Revelation Blues
3. Leading Me Now
4. 1904
5. Bright Lanterns
6. There’s No Leaving Now
7. Wind and Walls
8. Little Brother
9. Criminals
10. On Every Page

1. ALLONTANARSI E BASTA (To Just Grow Away)
Stiamo sciogliendo cuori di rubino,
È un baratto che confonde.
Bruciare un minerale,
Forgiare una spada.
E poi brandirla, bassa:
Il destino dell’esordiente.
Perdere una pelle,
Allontanarsi e basta.

Come una pioggia, per aiutare un fiume,
Ma un fiume così difficile da soddisfare…
Ma sono cresciuto per poter vedere i diamanti
Che hai messo in ballo solo per me.

Abbiamo passato così tante notti
A raccogliere pietre.
Le lacrime d’argento,
Vecchie ossa di zaffiro,
Tutte le foglie di rame
Che allora sognavamo e ora si sono avverate.
Guarda come trovano il loro sentiero,
Come tagliano la strada!

Come una pioggia, per aiutare un fiume,
Ma un fiume così difficile da soddisfare…
Ma sono cresciuto per poter vedere i diamanti
Che hai messo in ballo solo per me.

Guarda, quando il tuo figlio disperato capirà
Che ci sono momenti in cui la speranza è vana
Solo quando langue in fondo a una strada,
Ha frecce spezzate tra le braccia
E non può imbracciare l’arco perché ha le mani occupate,
Perderà una battaglia:
Ma il tuo vivere
Lo lascerà andare via.

Non voglio più annegare
E scappare senza una meta.
Quello che hai messo in ballo, quello che pensavi di perdere
È ancora qua con me.

2. BLUES DELLA RIVELAZIONE (Revelation Blues)
Ero qualcosa di più di un codardo,
Ero anche un bell’uomo.
Non ho sentito nulla quando è arrivata la tua inondazione.
Ho multe tra le mani e mi chiedo se le luci si stessero sbagliando,
Queste mie mani che non si sono mai staccate da terra.
Quando il tuo talento sta nel numero
Delle molte volte che te ne sei andato
Potresti mentire e dire che non te ne frega niente del perdono,
Ma a volte sono solo rose morte troppo giovani.

E intanto costruisco un recinto attorno alle ore passate
In mezzo al rosso dei campi
Mentre tu mi pensi senza amore da tempo,
Nelle lettere di donne da terre rovinate,
Tra spiegazioni scritte sempre troppo tardi.
Quando il tuo talento maledice la cornice
Del pianto che hai sentito cantare
Potresti mentire e dire che non te ne frega niente di ciò che manca,
Ma a volte sono solo rose morte troppo giovani.

Il treno dei tuoi pensieri passa sempre di qua
Con la sua vernice rovinata e i suoi ingranaggi rotti.
Senti un cazzo di blues della rivelazione quando vedi il sentiero
E ti rendi conto che non sarai l’ultimo, oh Dio.

Ero qualcosa di più di un terrore,
Stavo anche piangendo,
Ma mi hai fatto vedere che in mezzo alle raffiche
A volte un vento si spezza, e il suo sentiero volante
Non ha un senso, e non nasconde un fantasma.
Quando il tuo talento non vuole rendersi conto
Che i tuoi sentimenti sono sempre sbagliati
Vuoi sempre portarle qualcosa,
Ma a volte sono solo rose morte troppo giovani.

3. ADESSO MI STAI GUIDANDO (Leading Me Now)
Agli occhi dei piccoli
È un ottimo, improvviso attacco
Alla nostra debolezza. Io e il mio cavallo
Portiamo avanti e indietro rabbia
Ma, in qualche modo, ce la faremo.
Tutto ciò che ho è tuo
E adesso mi stai guidando.

Al galoppo verso il campo di mia madre
Perdevamo il fiato e lottavamo,
Mi guardavi con quello sguardo spinoso
Con cui scrutiamo ogni notte i bugiardi.
Ma in qualche modo ti capisco,
Lascia le redini a casa:
Adesso mi stai guidando.

E ogni volta che ci chiediamo
Che cosa abbiamo lasciato nei tuoi cuori,
Non riesci a capire che stiamo solo sognando
Anche se le nostre menti stanno diventando sempre più deboli?

Fino al luogo in cui scappai lontano da te,
Quando il tuo passo mi accecò di paura.
Torneremo come un tempo e rideremo di quei giorni
In cui ti vendetti agli scortesi.
In qualche modo i nostri pensieri
Troveranno pace,
E adesso mi stai guidando.

E ogni volta che ci chiediamo
Che cosa abbiamo lasciato nei tuoi cuori
Non riesci a capire che stiamo solo sognando
Anche se le nostre menti stanno diventando sempre più deboli?
Ma in qualche modo i nostri pensieri
Troveranno pace,
E adesso mi stai guidando.

4. 1904 (1904)
Ci sarà chi dirà che non è neanche divertente,
E tu resti lì, non ti va nemmeno di provarci.
Dicono che vada di pari passo con l’invecchiare,
E a volte il rumore viene solo dalla tua testa.
Ma la lezione è vaga e il fulmine
Illumina una cerva che pensa alla brughiera,
E c’è qualcosa di diverso nel sole
Da quando fecero tremare la terra nel 1904.

Mentre mi abbasso sento che è un messaggio,
È il 1902 che dice alla gente di andarsene.
Se solo potessi avvisarli in qualche modo…
È passato tanto tempo, ma hai ragione.
Il canto è lento, quasi sfocia nel silenzio,
Come il suono di una scopa sul pavimento,
E c’è qualcosa di diverso nella polvere
Da quando fecero tremare la terra nel 1904.

Quando la notte è giovane
Ma il ponte è alzato
Qualcosa passa sempre lungo la nostra costa.
L’unica a cui puoi dirlo
È l’unica che lo saprà.

Come il sasso è stato creato per spaccare la mia finestra,
Così siamo di fronte a qualcosa di strano, più rumoroso di prima.
Stai vivendo una vita al buio, perduta, ma dannatamente precisa.
E ora sai che è difficile credere, ma ora và
E accorgiti di quello che ti stai trascinando dietro.
C’è qualcosa di diverso in queste tracce che ci lasciamo dietro
Da quando fecero tremare la terra nel 1904.

Ci sarà chi dirà che non è neanche sano,
Ma il corpo è giovane e la mente è sicura
Che ci sia almeno qualcosa di giusto nei tuoi pensieri
Perché fecero tremare la terra nel 1904.

5. LANTERNE LUMINOSE (Bright Lanterns)
Abbiamo limpidi cieli azzurri appena svegliati,
Il mattino seguente
E ricordi dell’oro in fuga
Che ci svolazzano attorno.
Quella che è passata sopra quella persona vuota
Era forse una nuvola ubriaca?
“La visione di una montagna”, mi avevi detto:
E allora dov’era andata a finire?
Io ero la luce e la tenevo tra le braccia come un bambino da salvare
Dal fuoco, dai satelliti che cadono sulla Terra,
Ma continuo a pensarci.

Dannazione montagna, mi tratti sempre come un estraneo
Anche se hai visto l’ombra tra la città e ciò che è mio.
E i bambini caduti stanno insorgendo, come impazziti, tra i loro credenti perduti,
Hanno occhi più scuri e sorrisi spezzati:
Sono le uniche cose che si trascineranno dietro.

Si vendono molte terre in cambio di affamati piedi di risposte,
E di medicine per l’equilibrio, e di cose come vedere i propri fantasmi.
“Grazie a Dio splendiamo”, disse il fratello della lanterna,
“Perché non so niente né di barche né della terra che vedo…”
Era giorno ed ero lì ancora una volta, a scalare con il mio equipaggiamento,
Quando mi accorsi che eri tu a gettare stelle morenti sui nostri incontri.

Ma disse: “Dannazione straniero, mi tratti sempre come una montagna
Anche se non ho mai visto le tue ombre o le tue luci fioche.
Sono solo un sasso che raccoglierai attraverso tutti i tuoi anni,
Sempre convinto che ci sia un canyon per ogni cieco.
Sono le uniche cose che questi bambini si trascineranno dietro.”

6. NON PUOI ANDARTENE ADESSO (There’s No Leaving Now)
Quando qua, ai provini, non resta nessuno,
Chi sopravvivrà alla confusione del tuo primo giorno?
Quando il tuo storpio, debole sorriso
Ha dovuto andarsene.
Quando hai la faccia dipinta, come un guerriero,
Anche se sai che stai combattendo una guerra che è come pioggia che ti cade addosso.
Quando il primo ad aver parlato, anche se non era del tutto sicuro,
È stato il tuo cuore.

Continuerai ad avere paura di essere guidato da una luce,
Se avrai qualcuno con a te e il tuo cuore non smetterà di funzionare.
Guardi ciò che ti accade con occhio spavaldo
E sai che prima o poi il pericolo se ne va.
Continui a provarci,
Ma non puoi andartene adesso.

Ti perderai di nuovo
Con la tua quieta devozione, proprio come tuo figlio.
Sosterrai che l’eternità è un caro, onesto amico
Del tuo modo di vivere.
Ci sarà tempo per mietere fiumi
Che si sono rifiutati di crescere per così tanto tempo?
Tutte le piccole cose per cui devi costruire una casa,
Per il tuo amore.

Continuerai ad avere paura di essere guidato da una luce,
Se avrai qualcuno con a te e il tuo cuore non smetterà di funzionare.
Guardi ciò che ti accade con occhio spavaldo
E sai che prima o poi il pericolo se ne va.
Continui a provarci,
Ma non puoi andartene adesso.

7. VENTO E MURA (Wind and Walls)
Li avevi sentiti dire “è tutto in ordine”, ma ti sbagliavi:
Sei partito per capire che cosa non avevi dentro.
La luce si sta muovendo lentamente, riuscirà a stendersi sulle pianure?
Non passerai più notti come quelle di cui scrivevi,
Non sentirai più il sollievo della pioggia mai caduta.

Canti canzoni che parlano di fiumi e degli incidenti che nascondono,
Racconti alla gente bugie su leoni, tesori e re:
Non c’è nulla di più eloquente di un ballerino e del dubbio.
Saluti per dimenticare ciò che non se ne è mai andato,
C’è sempre stato e non è mai andato bene.

In tutte queste rivolte di suoni spezzati,
Simili all’ultima voce che hai sentito –
E anneghi.

Sono vento e mura, foglie rovinate dalle intemperie e vele strappate,
Pesciolini nelle tue tasche e un treno diretto alle calcagna.
Non è questo il tuo futuro, ma è proprio lassù, lo sento –
Ancora un’altra ora, un altro passo, un altro giorno, ovunque.

In queste rivolte di suoni spezzati,
Dormi sulle rotaie
Ogni notte.

Non sappiamo se il tuo tesoro è al sicuro –
Dove sarai quando ti troveranno, figliolo?
Sai che c’è sempre qualcuno sulle mie tracce –
Quando arriverò fidati di me, figliolo, e vattene.
Io ti raggiungerò.

È qua che devi appassionarti alle stagioni e alla loro forza,
È qua che devi respirare, camminare e sapere come ogni cosa finirà.
La luce si sta lentamente spostando sulla mano sul tuo petto:
Appoggiala sulle pianure dove c’è tempo, c’è amore, c’è riposo.

Da tutte queste rivolte di suoni spezzati,
In cui dormi sulle rotaie
Ogni notte.

Non sappiamo se il tuo tesoro è al sicuro –
Dove sarai quando ti troveranno, figliolo?
Sai che c’è sempre qualcuno sulle mie tracce –
Ti sarò vicino come non mai quando arriverà il silenzio.

8. FRATELLINO (Little Brother)
Ci stai pensando di nuovo, fratellino?
Sai che dietro a ogni torto c’è una storia.
Domattina non ci sarò più,
Posso solo pregare che non sia un male
Affrontare il mio processo e lasciarti nel dubbio.

C’è una legione di lupi nella foresta,
E lì dentro c’è quello che sarebbe potuto succedere, lo so.
Nomi terribili, padroni amorevoli,
Mi sento solo quando devo affrontare da solo
Tutti i tuoi processi e i miei dubbi.

Se solo potessi continuare a camminarmi accanto,
Se i segnali non facessero che svolazzarci vicino,
E se questa tempesta fosse causata solo
Da tuo figlio e dalle prove che fa.
Se solo potesse perdere queste miglia…

C’è una luce terribile sulla sfumatura
Che hai lasciato lanciando al muro la tua pazzia.
Capisco come il cane affronta l’estate –
Ti ho detto che ti crederò per sempre, tu mi hai detto di non farlo.
È una prova che tutto ciò che cresce deve affrontare.

Se solo potessi continuare a camminarmi accanto,
Se i segnali non facessero che svolazzarci vicino,
E se questa tempesta fosse causata solo
Da tuo figlio e dalle prove che fa.
Se solo potesse perdere queste miglia…

Perché hai ricominciato a bere, fratellino?
La tua incoerenza è la parte difficile del volerti bene.
Dici che il fiume e la nebbia vogliono annegarti,
Ma ci sono pozzi più profondi là dove stiamo andando.
In questi dubbi non esiste siccità.

I tuoi ricordi si sono persi sul fianco di una collina,
C’è un che vento ti soffia addosso e ti porta con sé.
Il tuo mondo è un aquilone in mezzo alle intemperie,
Dolcemente legato alla tua mano dall’indice proteso.
C’è un cielo dentro a questi dubbi.

9. CRIMINALI (Criminals)
Ci sono stati giorni in cui credevi che saresti affondato,
Fini di settimane che non hai mai capito
Quando spiccavi il volo dal bar, avevi solo diciassette anni,
Non sanguinavi e nessuno pensava che avresti mai iniziato.

E c’erano linee dritte, storte e qualsiasi tipo di opzione
Per poter stare lontano dagli specchi rotti nei tuoi amici,
Ma l’estate venne colpita da un filo ruvido
E nessun angolo nascondeva dietro alcuna legge.

Vieni a vedere nascondigli sotto la pioggia, vieni a vedere la quiete dentro tutti loro.
Vieni a vedere l’adorabile sforzo di un tuffatore che non sa dove atterrerà.
Vieni a vedere lo sforzo di una tribù vacillante,
Vieni a incontrare i criminali, questa corsa napoleonica.

E ci sono state notti in cui pensavamo ci saremmo arresi
Alle storie di miracoli e gabbiani,
In cui spiccavi il volo dalle tue lenzuola in cui passavi le ore,
Non dormivi e nessuno pensava che avresti mai iniziato.
Vieni a vedere nascondigli sotto la pioggia, vieni a vedere la quiete dentro tutti loro.
Vieni a vedere l’adorabile sforzo di un tuffatore che non sa dove atterrerà.
Vieni a vedere lo sforzo di una tribù vacillante,
Vieni a incontrare i criminali, questa corsa napoleonica.

Ci sono illusioni, e non vuoi nemmeno
Camminare per un lucente picco innevato.
Che immagine ci porteremo dentro!
Solo noi sapremo come potrà resistere.

C’è stato un momento nella mia vita in cui mi portavate sulle spalle.
Ora corro come un uomo, ma continuo a non sapere dove finiranno i miei tuffi.
Vieni a vedere lo sforzo di una tribù vacillante,
Vieni a incontrare i criminali, questa corsa napoleonica.

10. SU OGNI PAGINA (On Every Page)
Quando sei tu a dirgli quello che non riesco a dire.
Quando illumini i fantasmi sulla mia via.
La smetterò di tirare coltelli da solo,
Devo aver lasciato segni su ogni albero
Sul percorso che va dal nostro passato alla nostra casa.

Solo la libellula me lo diceva –
Ed ora ecco agosto, sentiti leggero, dimentica ogni cosa.
Il sole di mezzanotte si da il cambio con le luci del nord.
Capirò mai il senso di quelle lame?

In quel suono di sospiri, quell’ululato vuoto
E tutte le curve che l’amore ha lasciato nella linea dei tuoi tentativi.
Alcune fini sono andate dimenticate, e altri hanno creduto
Che qualsiasi cosa successa a quel ragazzo sia ormai un racconto da marinai.

Quando sai di essere già giovane,
Come l’erba, appassisci per rinascere ed essere libero.
È tutto ciò che saremo.

Non ricordo dove ho imparato a tuffarmi,
Ma quando ci provo le rocce mi rendono umile.
Ma in qualche modo vengo abbassato sulle onde,
Ora che sono assieme a te sento il sole e il sale sul mio viso.

In quel suono di sospiri, quell’ululato vuoto
E tutte le curve d’amore nella linea dei tuoi tentativi.
Alcune fini sono andate dimenticate, e altri hanno creduto
Che qualsiasi cosa successa a quel ragazzo sia ormai un racconto da marinai.

Quando sai di essere già giovane,
Come l’erba, appassisci per rinascere ed essere libero.
È tutto ciò che saremo.

Il movimento stanco della campana arrugginita,
Il suo ronzio – mi arrendo, andate all’inferno.
Sono salito sulla torre ma ora non faccio che camminare,
Ci devono essere segni su ogni pagina
Che va dal passato a queste canzoni.

One thought on “Traduzione: The Tallest Man On Earth – There’s No Leaving Now

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...