Home

3507

Sam raccontaci una storia. Ok bambini, ve ne racconterò una che parla di santi e peccatori, di bambini e dei loro giochi, di poliziotti e criminali e di uccelli senz’ali.

1. Pagan Angel and a Borrowed Car
2. White Tooth Man
3. Lovesong of the Buzzard
4. Carousel
5. House by the Sea
6. Innocent Bones
7. Wolves (Song of the Shepherd’s Dog)
8. Resurrection Fern
9. Boy with a Coin
10. The Devil Never Sleeps
11. Peace Beneath the City
12. Flightless Bird, American Mouth

1. UN ANGELO PAGANO E UNA MACCHINA PRESA IN PRESTITO (Pagan Angel and a Borrowed Car)
L’amore era una promessa fatta di fumo
Nel congelato cadavere degli alberi,
Un osso più freddo e vecchio dei nostri corpi
Che galleggia, lento, sul mare.
Ogni mattina c’erano aerei,
Le luccicanti lame di angeli pagani nel cielo di nostro Padre.
Ogni sera la guardavo abbracciare il cuscino
E premerlo stretto contro le sue cavità, il suo empio bambino.
Ero ancora un mendicante e scuotevo il mio cappotto rubato
Tra le infuriate foglie del cimitero
Quando scoprirono il re sotto la macchina presa in prestito,
Virtuoso, ubriaco e in cerca delle chiavi regali.

L’amore era la bandiera di nostro Padre, ed era cucita come uno stinco
Diventato macchia incrostata sui nostri stivali di cuoio.
Una splendida piuma fluttuava verso il punto
In cui gli uccelli avevano cagato sulle nostre vuote panche di chiesa.
Ogni mattina trovavamo una macchina in più
Per deridere la nostra calante pazienza al pozzo.
Ogni sera lei scendeva dal monte rubando calzini,
Cantando qualcosa di bello nel punto in cui caddero tutti i loro cavalli.
Come un serpente al di là di un muro coperto di rampicanti,
Le suggerivo ogni possibilità
Mentre, con la sua pistola, l’angelo pagano si innalzò in cielo per dire:
“Il mio amore è stato fatto per spezzare ogni ginocchio piegato.”

2. L’UOMO DAL DENTE BIANCO (White Tooth Man)
Il poliziotto in borghese disse alla reginetta di bellezza:
“Non ho visto altro che un piano rovinato”,
Lei cedette la sua corona ad un ragazzo con le stampelle
Ed entrambi si sentirono fregati una volta fatto l’affare
Quando l’uomo dal dente bianco con cui allora giravo
Si graffiò tutto pisciando in mezzo agli arbusti,
Un litigio a nord con una lama spezzata
E una moglie il cui dito non aveva mai voluto un anello.

Il poliziotto in borghese disse al capo indiano:
“Non ho fatto altro che un onesto errore”,
E il postino pianse leggendo la tua posta,
E venimmo tutti calpestati dalla parata di Natale
Quando l’uomo dal dente bianco che mi vendette la pistola,
Una mappa di Cana ed un titolo di stato
Disse: “Amo questa città ma non è più quella di una volta”
E strappò la sua maschera da sci provando ad indossarla.

Il poliziotto in borghese disse allo spirito santo:
“Finora non ho sentito altro che il vento”,
E stemmo tutti male per quel pranzo da strip club
Mentre la State House stava perdonando di nuovo tutte le streghe.
E allora l’uomo dal dente bianco, con i suoi figli in macchina
Ed una mazzetta di dollari che era già stata spesa,
Disse: “Amo il mio cane ma è scappata via,
E continuerà a scappare come se il mondo non dovesse mai finire.”

3. LA CANZONE D’AMORE DELLA POIANA (Lovesong of the Buzzard)
Nell’evanescente luce del pomeriggio,
Lucy fiorisce all’ombra del corniolo.
Ieri, il conforto di un pesce velenoso.
Domani la bacerò sulle sue labbra rosso sangue.

E nessuno è il salvatore che vorrebbe essere,
La canzone d’amore della poiana nell’albero di corniolo
Con una carovana di cavalli che ride passando il semaforo
E il piatto senso del tempo della culla.

La primavera e la promessa di un pugno aperto,
Il tatuaggio di un fiore su un polso rotto.
Lucy mi dice scherzando di asciugarle le lacrime
“Con una mappa tascabile per il paradiso”, e il sole tramonta.

4. GIOSTRA (Carousel)
Ero quasi tornato a casa
Quando mancai l’ultimo gradino.
Stavi intrecciando i tuoi capelli grigi,
Sono cresciuti così tanto
Da quando me ne sono andato.

E le ragazze perfette
Sul bordo della piscina, protestavano
Per le croci attorno ai loro colli
Ma i nostri figli erano oltremare
E sapevamo tutti dell’alveare e delle api.

Ero quasi tornato a casa
Con un ramo d’olivo e una colomba
E ti vidi battere un tappeto persiano
Con la tua bibbia e la tua fede nuziale,
Entrambi nascosti sul mobile della TV.

Quando un vento crudele iniziò a soffiare
E ogni padre di città cadde
Dalla giostra della contea,
E mentre i cani mangiavano neve
Tutti i nostri figli affondavano in una cassa
Piena dei vestiti di Noè.

Ero quasi tornato a casa
E mi persi nella nostra nuova via
Mentre tutte le tue ragazze in lutto morirono nel sonno
E ai cani non venne quindi più dato da mangiare,
Un grande sogno di ossa ammucchiate sul letto.

E ai poliziotti non poteva fregare di meno
Quando quel drogato si costruì una barca
E disse: “Vi prego, prima che io me ne vada
Siate come parenti per i ragazzi della squadra antisommossa.”

5. CASA SUL MARE (House by the Sea)
C’è una casa sul mare,
E lì due sorelle gelose ad aspettarmi.
Una è stesa sul pavimento
E l’altra sta cambiando la serratura della sua porta,
Ma ultimamente ho guadagnato tempo inginocchiandomi,
Ho venduto quelle coperte per continuare a sanguinare.

Attorno alla casa sul mare,
Il profumo di rose e foglie di lampone.
E i miei vestiti sanno di fumo,
Ho passato troppo tempo col fumo nel naso
Ma ultimamente ho capito il significato che gli manca,
Ho bruciato quel libro a cui tornano sempre.

C’è una casa sul mare
E un oceano tra lei e me
E, come la forma di un’onda,
Le sorelle gelose canteranno sulla mia tomba.
Ho vissuto per scappare nel luogo dove loro conducono,
Sono morto dalla voglia di alzarmi dal loro letto.

Ma ho risparmiato la loro catena al mio collo,
E hanno cambiato il suono del mio nome,
E ho nuotato fino a loro nel sonno
Ma ho sognato il nostro amore e la nostra libertà.

6. OSSA INNOCENTI (Innocent Bones)
Caino si aggiudicò all’asta un mulo dagli occhi color latte,
Abele si aggiudicò un telefono
E persino l’ultimo dei loro bambini dagli occhi azzurri sa
Che l’uomo in fiamme ha il colore della fine del giorno
E che ogni lingua che viene morsa ha sempre un’altra parola da dire.

Caino comprò un coltello da una sorta di strega alla finestra,
Abele comprò un sacchetto d’erba
E persino l’ultimo dei loro bambini dagli occhi castani sa
Che il re a cartoni animati ha un cuore sanguinante tatuato sulla pelle,
Che non c’è un cristiano da attico che voglia il dolore della crosta ma che tutti vogliono la cicatrice,
Che ogni bocca canta di ciò che non ha e allora tutti cantiamo d’amore,
Che non esiste un cane che sia capace di scopare e negare di stare pensando a qualcuno.

Caino sentì un gatto zoppicante rotolare giù dal tetto,
Abele sentì suo padre pregare
Perché persino l’ultimo dei loro bambini dagli occhi neri dicesse
Che ogni santo ha una sedia da prestare e una chiesa da vendere,
Che il vento soffia freddo sulla schiena del padrone e dello sguattero.
C’è un grande mucchio di ossa innocenti che tiene in piedi il muro coperto da rampicanti
E, dopotutto, abbiamo imparato ad appoggiarci sempre sulla mano rotta.
E Dio sa che se Cristo tornasse sulla Terra ci troverebbe impegnati in una partita di poker
Nel momento in cui ci siamo resi conto che le bevande erano gratis ma le porte del locale sono state chiuse.

7. LUPI (CANZONE DEL CANE DA PASTORE) (Wolves (Song of the Shepherd’s Dog)
Lupi lungo la strada
E una ruota di bicicletta che gira sul muro di un banco dei pegni.
Lei strizzerà i suoi capelli tinti
Come una farfalla colpita da un temporale estivo
E poi rotolerà sul pavimento della cucina
Di qualche stronzo con delle monete straniere in tasca.
La canzone del cane da pastore,
Un fossato oscuro nell’orecchio dell’agnello,
Chi proverà a scappare,
Chi è diventato così coraggioso?

Lupi in centro città
E la campana della cappella risuona tra gli alberi mossi dal vento.
Lei saluterà il garzone del macellaio
Al suono della musica da parcheggio in cui tutti credono
E poi si tufferà in picchiata come un uccello morente
Su qualsiasi tizio con un dollaro da spendere in sala giochi.
La canzone del cane da pastore,
Il cameriere e il conto o il gallo
Su un tetto ad aspettare l’alba,
E sai già che cosa dirà.

Lupi ai piedi del letto
E una cartolina nascosta nei suoi vestiti invernali.
Lei piangerà nel retro di un furgone
Di fronte ai traditori in cerca del suo foro di proiettile
E poi correrà lungo una strada coperta da alberi
Verso una sorta di madre e un bambino con una croce da portare.
La canzone del cane da pastore,
Una piccola pulce marrone nella bottiglia d’olio
Per la tua lana, il tuo pelo selvatico,
Non lo farai mai uscire di lì.

8. FELCE DI RISURREZIONE (Resurrection Fern)
Vivremo i nostri giorni
Come vivranno i nostri fantasmi,
Gettando schegge di vetro ai corvi del campo di grano
E piegando vestiti.

Come ragazzini testardi per la strada
Ci terremo ogni cosa,
La pistola della nonna e l’artiglio dell’orso nero
Che uccise il suo cane.

E quando sorella Lowery dirà “amen”
Noi non ascolteremo,
La carovana di dieci macchine si prenderà quella parola,
Quell’uccellino che ha appena lasciato il nido.

E la casa crollata lungo la via
Si terrà ogni cosa,
Il respiro del bambino,
Il nostro coraggio sprecato e la nostra vergogna.

E ci spoglieremo accanto alle ceneri del falò,
Le nostre pance tenere avvolte da filo di balle di fieno,
Tanto più un paio di perle subacquee
Che la quercia e la sua felce di risurrezione.

Nei nostri giorni diremo
Quello che i nostri fantasmi diranno:
“Abbiamo dato al mondo quello che gli sembrava adatto,
E che cosa abbiamo ottenuto?”

Come ragazzini testardi dai grandi occhi verdi,
Vedremo tutto
Alla timida ombra delle foglie d’autunno
E dell’ala della poiana.

E ci spoglieremo accanto alle ceneri del falò,
Le nostre pance tenere avvolte da filo di balle di fieno,
Tanto più un paio di perle subacquee
Che la quercia e la sua felce di risurrezione.

9. UN RAGAZZO CON UNA MONETA (Boy with a Coin)
Un ragazzo con una moneta trovata tra le erbacce
Assieme a proiettili e pagine di riviste di settore
Vicino a una macchina ribaltatasi in una curva
Quando Dio si alzò da terra per far girare il mondo.

Una ragazza con un uccello trovato nella neve
Che volò sotto al suo abito e così capì
Che Dio creò i suoi occhi perché piangessero nascendo
Per poi alzarsi da terra per far girare il mondo.

Un ragazzo con una moneta infilata nei jeans
Espresse un desiderio e la gettò nel mare,
Camminò verso una città che tutti noi abbiamo bruciato
Quando Dio si alzò da terra per far girare il mondo.

10. IL DIAVOLO NON DORME MAI (The Devil Never Sleeps)
Sto sognando di nuovo una rotaia che finisce ai confini del mare.
(Una grande nuvola nera ,bassa nel cielo, si stava avvicinando.)
Il cane al recinto di filo spinato stava abbaiando a me e ai miei amici dai capelli rasati.
(Il suono di un coltello a serramanico lucente nella pioggia d’estate.)
All’angolo nessuno aveva una moneta per il telefono,
Tutti si lamentavano: “Non c’è niente alla radio.”

Sto sognando di nuovo una città piena di padri vestiti da militari.
(Chiacchiere di ragazzi e un pollo al ceppo per la decapitazione.)
Tutti ci perdemmo sulle strisce pedonali aspettando che l’altro passasse.
(Non trovai un amico ma, perdio, me ne comprai davvero tanti.)
Qualcuno scommise un dollaro che mio padre non sarebbe tornato a casa,
Tutti si lamentavano: “Non c’è niente alla radio.”

Sto sognando di nuovo che fa freddo e mia madre è nella sua aiuola.
(Lunghe morte fila di narcisi e calendule.)
Lei cambiava faccia come un’ombra sulla ghiaia, ed ecco cosa disse:
(Il sangue sul mio mento masticava ancora una rosa rossa.)
“Nessuno vive per sempre, e il diavolo dorme da solo”.
Tutti si lamentavano: “Non c’è niente alla radio.”

11. PACE SOTTO LA CITTÀ (Peace Beneath the City)
Ecco una preghiera per il corpo seppellito lungo l’interstatale,
La madre di un soldato, un albero in una foresta in fiamme.
Una valle nera, pace sotto la città,
Dove le donne sentono il ritmo dell’asse da lavare nel petto quando dicono:
“Datemi un paio di gambe buone, una macchina giapponese e qualcuno da liberare.”

Canto una canzone per i corpi seppelliti lungo il fiume,
Un ragazzo vestito bene ed un maiale con un proiettile nel cervello.
Una valle nera, pace sotto la città,
Dove le ragazze bianche vagano per centri commerciali a cantare tutto il giorno:
“Datemi una bestia di cuore, una macchina giapponese e qualcuno da liberare.”

Dico qualcosa per il corpo seppellito per ricordo,
La madre di un milione di bocche dallo stesso identico nome.
Una valle nera, pace sotto la città,
Dove le donne indovinano che tempo farà ma non rivelano mai le loro preghiere,
Pregano: “Datemi una strada di mattoni gialli, una macchina giapponese e un cambiamento benevolo.”

12. UCCELLO CHE NON SA VOLARE, BOCCA AMERICANA (Flightless Bird, American Mouth)
Ero un veloce ragazzo bagnato
Che si tuffava troppo in fondo in cerca di monete,
Tutti i vostri occhi-lampione
Spalancati sui miei giocattoli di plastica.
Poi, quando i poliziotti chiusero la fiera,
Tagliai i miei lunghi capelli da bambino,
Mi rubai una mappa con le orecchie
E chiamai ovunque il tuo nome.

Ti ho trovato,
Uccello che non sa volare?
Geloso, piangente.
O ti ho persa,
Bocca americana?
Grande pillola incombente.

Adesso sono un grasso gatto domestico
Che si prende cura della sua smussata lingua irritata,
Che guarda i caldi topi avvelenati
Arricciarsi per passare nelle fessure dello steccato.
Bacio fotografie su pagine di riviste,
Quelle esche gettate
Nel ruscello di montagna
Freddo e pulito
Come il sangue di Cristo.

Ti ho trovato,
Uccello che non sa volare?
A terra, sanguinante.
O ti ho persa,
Bocca americana?
Grande pillola ferma in gola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...