Home

MGMT-congratulations-review-1-530-85

Mi sa che è uscito un casino. Io ero venuto solo con la chitarra, quattro accordi al massimo otto e due tastierine. Qualche coro, se proprio. Poi forse abbiamo esagerato.

1. It’s Working
2. Song for Dan Treacy
3. Someone’s Missing
4. Flash Delirium
5. I Found a Whistle
6. Siberian Breaks
7. Brian Eno
8. Lady Dada’s Nightmare
9. Congratulations

1. STA FUNZIONANDO (It’s Working)
Ecco, mettete a fuoco
Per farmi vedere le vostre facce.
Gli occhi si sbagliano,
Come posso sapere se stanno funzionando bene?

La luce confonde
Le minuscole isole-livido.
Le rughe storpiate,
Vedo i segni dell’invecchiamento.

Ma se provo a provare un’emozione mi tradisco,
La mia mente ne risente.
È vuota, mi distendo,
Mi sento bene, mi batte il cuore.

Accendo il rumore,
Mi piacerebbe dar da mangiare catene di montaggio
Al mio veleno.

Porto un avvertimento di velluto
Fino in cortile.
È come accendere fiammiferi,
Il lucido mente.

Ma funziona nel tuo sangue,
E sai che amare è un’altra cosa.
L’amore è solo nella tua mente
E non nel tuo cuore.

No, sta funzionando.

Ma funziona nel tuo sangue,
E sai che amare è un’altra cosa.
L’amore è solo nella tua mente
E non nel tuo cuore.

2. CANZONE PER DAN TREACY (Song for Dan Treacy)*
Passa il suo tempo, o forse metà del suo tempo, o parte del suo tempo a vagare
Tra ruscelli e ciottoli di sentieri a noleggio con una lacrima nell’occhio.
Passa di fronte ai bambini e pensa a una canzone
Per poi fermarsi a dipingere il ritratto di un viso accigliato, camminando lì attorno.

Il sorriso di Dan Treacy ti lascia dubbioso, ti chiedi: chi è la vittima, qual è il crimine?
Non puoi riposare la mente se ha già visto tutto.
Non so dove vive ma è un mito
E Texas Bob, il cameraman, è andato a mettere a posto la sua poltrona prima dello show.
Sì, ma dov’è andato?

Per sapere quando è finito il tempo a tua disposizione
Giri la clessidra e guardi le ore prendere velocità.
Dietro alla stazione
Luci fluorescenti quasi smettono di scintillare.
Bé, dice quello che pensa.
Dice: “cos’è il crimine?”
Gli occhi di Dan Treacy.

In un parco, quando la metropolitana è buia, è un poeta, un’allodola.
Inizia a pensare ad un posto che nessuno conosce.
E quando i ruscelli si svuotano lui si congela, strane luci nel cielo
Iniziano a lampeggiare, vedo la macchina lì fuori ma lui sta ascoltando,
Sta ascoltando, sta ascoltando e sta prendendo una decisione.

Ha preso una decisione,
Ha deciso di finirla e di vincere.
Ha preso una decisione,
Sì, lascerà passare.
Ha preso una decisione,
Nel parco e alla stazione.
Ha preso una decisione,
Sì, la finirà.
Ha preso una decisione,
Sì, la finirà.
Ha preso una decisione.

Sì, lascerà passare,
Non importa quanto ci vorrà.
Prende una decisione
Mentre i maniaci gli passano accanto.

Sì, la finirà.
Oh sì, quando i ruscelli si svuoteranno.
Sì, ascolterà la sua anima,
Sì, quando i maniaci gli passeranno accanto, e dirà:
“Vieni qua, ragazzo, guardami negli occhi.
Inginocchiati di fronte al cuore, al ritmo di Dan Treacy.”

*Dan Treacy è il frontman dei Television Personalities, una band inglese formata nel 1978.

3. MANCA QUALCUNO (Someone’s Missing)
Qualcuno mi sta raccontando il rintocco,
Mi sono tagliato, sto piangendo come un albero della gomma.
Non mi importa chi mi sono lasciato dietro,
Sono rivelazioni perdute che non troverò mai.

Nel lungo corridoio, cornamuse sussurrano
Un blues anticristiano.

Da qualche parte c’è un’anima onesta
Che rispecchia denti dove esche al neon sono in agguato.
E ciò che è estinto potrebbe tornare in vita,
Un fumo viola in una sorta di santuario interno.

Fa entrare il sibilo con un lungo sospiro,
Pietre deformate da baci,
Tutti gli occhi chiusi iniziano a luccicare
Ma sembra che manchi qualcuno.
Sì, sembra che manchi qualcuno.

4. DELIRIO FLASH (Flash Delirium)
Umile apprensione, vuoti sogni del divertimento che verrà
Distorcono le probabilità di un dietrofront,
L’intestino urla, accanto nessuno.
Quindi accendilo, sintonizzati e resta inerte.

Dici: “ho la spina dorsale”,
La strada alternativa per fuggire dall’arma.
Ti arrampichi su un albero senza un arto
Senza salvare nessuno.
E adesso restare a casa fa male,
A vedere dei flash, la palla di vetro tira muffa.
Non puoi capirlo se non hai niente a cui aggrapparti.
Vedi il flash prendere un giglio bianco, ridere e appassire,
Ma se devi rompere un bicchiere prima riempilo fino all’orlo.

Le piante, per quanto io sappia, restano ferme,
Si piegano verso una fonte di luce.
E se balleremo fino a far esplodere il cuore
Questo posto prenderà fuoco.
E anche se questa stanza dovesse collassare
Potrei restare aggrappato al mio pilastro di speranza,
È solo un caso di delirio flash.

Ecco una cultura
Che cresce in un cadavere.
Ere incollate
Riportano alla fonte.
Una disperazione senza tempo,
Immagini su uno schermo urlano:
“Hey gente, che cosa significa?”

Il comfort ci mantiene cortesi,
Siamo così veloci a donare qualsiasi cosa (e nulla arriva a destinazione).
Le nuvole si allontanano, sorrisi accecanti descrivono cerchi (circondano).
Ma le spine solleticanti del tempo
Attaccano mani al pavimento,
Il flash tinto di rosa.

L’hot dog si sta raffreddando
E non sarete mai bravi come i Rolling Stones.
Guarda gli uccelli prendere polvere all’aereoporto,
Va a vedere la ragazza da rivista pulita alzare la gonna.

(Perché chiudere un occhio e provare a dichiarare fedeltà al sole
Quando fantasmi di plastica iniziano a terrorizzare tutti?
Truppe geometriche si allineano, vengono portate ai tumuli,
Il mio cuore terreno è pesante e il battito del tuo rende le cose più leggere
Nonostante la violenza che minaccia, eterna, la notte.
E anche se questa stanza dovesse collassare
Potrei restare aggrappato al mio pilastro di speranza.)

Vedo linee quando chiudo gli occhi e fisso ciecamente il sole,
Sento amore quando i fantasmi iniziano a cantare e a terrorizzare tutti.
Truppe geometriche si allineano, vengono portate ai tumuli assieme all’oro,
È un carico pesante ma il tuo ritmo lo rende più leggero, lo fa esplodere
Come una stella violenta che continua a minacciare la notte.
E anche se questa stanza dovesse collassare
Potrei restare aggrappato al mio pilastro di speranza
Che le nostre teste non scoppieranno.

66, 55 corazzate,
40 pianeti terrestri,
3 buchi, 2 tette.
Una forchetta nel suo fianco,
Nessuna lacrima nei loro occhi.

Fa causa ai ragni,
Affonda i gallesi,
Accoltella il tuo facebook,
Vendi, vendi, vendi.
Poco cotto,
Stracotto,
L’adulazione di massa non è poi così divertente.
Miele avvelenato,
Pseudo scienza,
Stupido denaro,
Sei il mio tesoro.

5. HO TROVATO UN FISCHIETTO (I Found a Whistle)
Hey, ho trovato un fischietto da tenere appeso al collo,
E quando il mio laccetto è legato posso soffiarci dentro
E cadere tra le tue braccia,
Quindici secoli di dissolutezza e dolore
Per riconsegnare un truffatore giallo ed un ladro.

Sì, ho trovato un fischietto che funziona sempre.
Come quando il sentiero fugge nel nulla
E la marea cancella il crimine.
Una tale convinzione
Per dipingere tutti i muri col sangue
Dei giovani, dei fedeli e dei buoni.

Sì, ho trovato un fischietto sottile come un lenzuolo
Capace di dividere in due la stupidità di una visione
Tra l’essere addormentati e il dormire.
Minuscole asce
Alzano ripetutamente la bandiera
Tutte ignorate, le vere emozioni sono così noiose.

Hey, ho una pistola puntata al tuo cuore
E nelle notti buie, quando la luna è quella giusta,
Posso farti vedere
La testa attaccata con una sciarpa.
Strega-aerofono, a casa ad obbedire ai destini,
Una volta che se n’è andato, è andato fino in fondo?

Stavolta
Ho trovato un fischietto
Che funziona sempre.
Sì, ho trovato un fischietto
Che funziona
Da tenere appeso al collo.
Sì, ho trovato un fischietto
Che funziona sempre.
Sì, ho trovato un fischietto
Che funziona,
Mi chiude la mente ogni volta.
Un fischietto,
Ce l’ho,
Ce l’ho,
Stavolta.

6. SPACCATURE SIBERIANE (Siberian Breaks)
Dormi come l’energico,
Il ponte che guarda la luce accelerare
E piange mentre lo spirito inciampa,
Un missile nascosto per proteggerti.

Forse è silenziosa,
La voce non può sforzarsi di più
Ma parla senza nemmeno sapere
E sgorga fuori, diretta verso la verità.

Non c’è motivo, non c’è alcun segreto da decifrare.
Se non puoi salvarlo, lascialo a morire per la strada.
Due braccia aperte possono essere così fredde,
Così fredde, essere così fredde.

Tieni i libri in equilibrio, gli scaffali, i pazzi,
Lo sguardo deluso sulle facce che strizzano gli occhi alla luna.
Guardiamo le ombre migliorarlo
E poi votiamo per decidere chi andrà avanti.
Un jet color argento curva,
Eccita il cervello che si aspetta di vederlo schiantarsi e bruciare.
Non è la lezione di vita che mi sarei aspettato,
Se ne sei al cosciente devi sentirti depresso,
O almeno cinico.
Ma qualcuno potrebbe ancora mangiare le bistecche
Anche se sono indurite.
Passare giornate a masticare grasso,
Fluttuare via non è difficile ma non è abbastanza.
Oh, Marianne, passami la canna,
L’abbronzatura da carta vetrata, gli intraprendenti stanno navigando sul punto.
E Londra è solo un graffio sull’obbiettivo,
È finita ancor prima di iniziare.
La seta attorno al suo collo cade sulle sue spalle
E più vecchio divento, più sospetto che ci sia una fregatura.
Ma in realtà non c’è alcun viaggio
Che non finisca in una caduta o un declino.
Ma qualcosa potrebbe sputare fuori l’esca,
Anche se è vera.
Rotolare via, mancare un raggio,
Vicino al terreno come una ruota ma non è uno scherzo.
Restare in linea, stringere il telefono
Sprecando nobilmente la notte, ma non è giusto.
Non è giusto.
Annusare in cerca di sangue, pregare perché piova,
Scappare non è difficile ma non è abbastanza.

La bassa marea mi dice, una volta finita,
Di inspirare qualsiasi cosa abbia esposto
E torna per coprirmi con una coperta.
Essere qua significa cambiare continuamente melodia.

Il cielo vuoto mi circonda ma non ci vedo niente.
Due braccia aperte possono essere così fredde,
E puoi sedermi accanto e dirmi perché ne vale la pena.
Ma spero di morire prima di essere venduto.
Spero di morire prima di essere venduto.
Preferirei morire piuttosto che essere venduto.

Se dovessi trovare l’anima che hai perduto
Congelata in un vuoto stellato,
Portala dentro di te e spera che la vista del sangue
Possa spingere i segni di vita a tornare
Com’erano prima,
Molto prima che ci fosse rumore,
Per continuare a ricordarti discretamente
Quello che mai è creato o distrutto.

Risvegliati al massimo del gonfiore,
I saldi annegano gli uccelli con i loro ruggiti
E i gufi spaventano la nuova scortesia
Che spilucca e deride la carcassa.

Le forze che vedi respirare possono sempre nascondersi
Ed aspettare che sia tutto passato,
O possono restare lontane per tutta l’eternità.

7. BRIAN ENO (Brian Eno)
Stanco, in cerca della mia anima, seguii i suoni verso una cattedrale.
Immaginate la mia sorpresa quando scoprii che stavano venendo prodotti da Brian Eno.

Al di là delle porte, alquanto forte,
Le rose potate e le finestre oscure.
Vedo le mura tramite un buco nel calcare,
Non rosso, non blu, non giallo ma nero.
E ti era stato lasciato tutto lo spazio,
Se il cielo fosse sintetizzato probabilmente te ne accorgeresti.

Mi insegnò molte cose,
La saggezza di obliqui stratagemmi.
Il profeta di un’anima di zaffiro
Presentata attraverso libertà creative.
E tutto ciò che dico è vero,
Perché se stessi raccontando bugie probabilmente sarebbe evidente.

Mi sembra che stia accennando un sorriso, ma che cosa sa?
Siamo sempre un passo dietro di lui, è Brian Eno, Brian Eno.
Brian Eno, Brian Eno.

Quando mi bloccavo mi faceva memorizzare elaborate maledizioni,
Tinture e formule per sbarazzarmi dei cori e invertire i versi.
Le mie intere fondamenta si staccarono l’una dall’altra
Quando provai ad usare una luce ambient per umanizzare.

Puccia spade dentro metafore, sì, ma che cosa sa?
Siamo sempre un passo dietro di lui, è Brian Eno, Brian Eno.
Brian Eno, Brian Eno.

Mi promise mondi splendidi e tutto il silenzio che avessi mai potuto sognare.
Brian, Peter, George, San Giuseppe, Le Baptiste de la Salle, Eno.

Tutto solo accanto alla pietra più vecchia dove crescono gli alberi ombrosi,
La creatura sulla riva emette una luce spettrale.
Fa sì che il tempo venga conservato, bé, mietiamo quello che seminiamo.
Siamo sempre un passo dietro di lui, è Brian Eno, Brian Eno.

8. L’INCUBO DI LADY DADA (Lady Dada’s Nightmare)

-Strumentale-

9. CONGRATULAZIONI (Congratulations)
Restare bloccati
Non è una vacanza pagata.
I figli e le figlie dei pubblici ufficiali
Attendono dimostrazioni.
Non è questione di vita o di morte
Quando tutto va bene, se i biglietti vengono venduti.

Andarsene con un gemito
Non è un lampo di gloria.
Guardi dall’alto del tuo tempio
La gente che si sforza per renderla una storia
E scalpella una parola di marmo,
Ma tutto è perduto se questa non viene mai sentita.

Ma ho qualcuno a cui fare rapporto
Che mi dice come i miei soldi vengono spesi,
Mi dice di prenotare i miei soggiorni e chiudere le persiane
Così da non poter vedere che cosa c’è davvero là,
E tutto quello che mi serve è un gran bel “congratulazioni”.

Mi terrò i tuoi sogni,
Tu fa attenzione per me.
Per quanto possa sembrare strano,
Preferirei dissolvermi piuttosto che essere ignorato da te.
Il terreno può mettersi a tremare veloce,
Ma ho legato i miei scarponi ad un albero di nave spezzato.

La differenza è evidente:
Lo getti nel tuo calderone,
Ruggine e piallaccio, tramonto e alba,
Steinway e Baldwin.
Inizi con una semplice fornitura di tutti gli scarti
E un po’ di sale da assaggiare.

Ma siano dannati la mia fortuna e questi amici
Che continuano a pettinarsi i sorrisi.
Risparmio la mia grazia sentendomi stupidamente in colpa
E stendo il piumino sul prato della mia casa,
Apro le braccia e assorbo le congratulazioni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...