Home

carissa

Vivi con la paura di sbagliare, e finisce che sbagli davvero. La gente scompare nel nulla e nulla puoi fare per farla restare. Aspetti solo che qualcosa ti porti via.

1. You Should Be Hated Here
2. Silently Leaving the Room
3. So You Wanna Be a Superhero
4. September Come Take This Heart Away
5. Ignorant Piece of Shit
6. The Piano Song
7. They’ll Only Miss You When You Leave
8. A New Holiday (November 16th)
9. Farewell to All These Rotten Teeth
10. Sofisticated Fuck Princess Leave Me Alone
11. Low Budget Slow Motion Soundtrack Song for the Leaving Scene
12. (March 19th 1983) It Was Probably Green

1. QUA DOVREBBERO ODIARTI (You Should Be Hated Here)
Ci stanno tutti circondando,
E noi due speriamo.
Stiamo lentamente cedendo,
Tentando di fare una cosa:
Alzarci con dignità
Per andarcene.

Prendi il tempo che ti serve per dimostrare tutto
Nelle linee rovinate che circondano i miei occhi.
Saprai che le cicatrici sulla mia testa
Dovevano formare parole di scusa.
C’è un cervo che, qualcuno diceva,
Era impossibile trovare,
Ma poi lo ritrovi in mezzo all’autostrada,
Fermo, stupido, cieco.

(Non ho mai pensato che sarei riuscita a non sbagliare qualcosa, e non volevo dire che avevi sbagliato.)
(Questa notte si farà nera, assieme ai ricordi che tormentano il passato, è garantito.)

Sono qua solo per cadere a pezzi.
È dall’inizio che sei arrabbiata,
Ma io so che questi incidenti accadono sempre.

È tutto ma nessuno lo sa,
Ormai qua dovrebbero odiarti.
Ecco la bugia più bella che ho detto stasera.
È la bugia più bella che ho detto quest’anno.
Il letto disfatto nella stanza
In cui mi sento tutto tranne che al sicuro,
Dove le coperte mi fissano per ore
E io ricambio sprezzante il loro sguardo.

(Potrebbe essere adesso,
E non ne vado orgoglioso.
Mi dispiace così tanto.
Mi dispiace.)

E tutto torna alla calma che abbiamo perso.
Quando tutto torna alla calma che abbiamo perso.

2. TE NE VAI IN SILENZIO DALLA STANZA (Silently Leaving the Room)
Te ne vai in silenzio dalla stanza,
Raccogli i pensieri dal pavimento.
Se tutto va bene nessuno ti sentirà
Chiudere la porta in silenzio.
Scendi la lunga scalinata che porta all’ingresso,
Esci nella strada in cui troverai
Racconti basati su voci e dicerie.
Sono io che mi sono comportato così?
Sei tu che dovresti restare?
Non mi ricordo di essermi mai comportato così.
Eri tu che saresti dovuta restare?

La verità si fece ingannevole
Quando i padroni di casa
Scoprirono il fantasma sanguinante,
Gocce di sangue cadevano dal soffitto.
Tutti ridevano, tutti gli chiedemmo un favore,
Di intrattenerci con qualche canzone e qualche nota.
Ma le macchie del suo sangue coprivano tutto il legno del pavimento,
Aprì ogni finestra e ogni porta,
Ruppe ogni bottiglia per le strade là sotto.
Parte del sangue era congelato,
Benedetto da un amore ferito.
Quando i pattini da ghiaccio vennero indossati le ragazze finalmente cantarono canzoni
Al suono delle risate
Andandosene in silenzio dalla stanza.

3. COSÌ VUOI ESSERE UN SUPEREROE (So You Wanna Be a Superhero)
Qualcuno batte sul muro.
Sono le 5 del mattino e non ho il minimo sonno.
Continuo a pensare a come riuscirò
A far passare domani.
C’è troppo tempo in un giorno,
Troppo tempo da occupare
Con pensieri noiosi,
Stati d’animo noiosi,
Sonni noiosi.
Non dirò a nessuno
Che la mia anima se n’è andata.
È difficile scrivere questa canzone,
È tutto uno scherzo.
È già stato tutto scritto da
Qualcuno che è probabilmente morto.

Presto potrei andarmene.
Presto potrei andarmene.

Da sotto provengono risate.
È l’una del mattino, come avresti potuto sapere dei
Pensieri di silenzio
Che mi impediscono di
Riaddormentarmi la notte?
Vorrei poter chiamare una persona che amo
Per smettere di pensare a me stesso.
Do un lungo sguardo allo specchio
E sembro così vuoto…

Avevi ragione.
Non posso farcela.
Sto impazzendo.
A me va bene.
Ora capisci
Quanto sono diventato vuoto.

Presto potrei andarmene.
Presto potrei andarmene.
Presto potrei andarmene.

I miei sogni sono pieni di cose non vere.
Volerò via e salverò il mondo,
Un giorno sarete orgogliosi di me.
Non ci sarò più e non potrò vedere le espressioni sui vostri visi.
La mia vita è piena di ciò che non c’è-
Me ne andrò e mi salverò da solo.
Oggi vi renderò orgogliosi,
Solamente non ci sarò più e non potrò vedere le espressioni sui vostri visi.

4. SETTEMBRE VIENI A PORTAR VIA QUESTO CUORE (September Come Take This Heart Away)
Questa stanza ha così tante finestre, troppe finestre.
Sono rimasto seduto a guardare gli alberi incorniciati svanire, là fuori.
Spero che le stagioni ti trattino bene,
Spero che le stagioni siano gentili con te.
Gentili come non sono mai stato,
Rassicuranti come non sono mai riuscito ad essere.

Ho visto due rose finte a gambo lungo sul parabrezza di una macchina.
Settembre, ti prego, vieni a portar via questo cuore.

Tutte queste finestre fanno entrare l’aria fredda,
Spero tu abbia una macchina che ti tenga al caldo.
Più caldo di quelle ultime volte che abbiamo parlato,
Più caldo delle ultime parole che ci siamo detti.
Sono sicuro che ora il vento soffia dolcemente su di te.
Spero che nulla ti ricordi mai di me.

Incolla quella foto sfocata su una pagina di diario rovinata,
Dice: “Settembre, vieni a portar via questo cuore.”

5. IGNORANTE PEZZO DI MERDA (Ignorant Piece of Shit)
Sto guardando cos’hai attorno.
E come saprò
Quando deciderai di saltare?
Salterai fuori da una finestra,
Cadrai sempre più veloce.
Posso immaginare
Il modo in cui gireresti indietro gli occhi
Prima di toccare terra.

Lo sto dicendo a tutti quelli che conosci.
Forse ti farò male,
Forse sei troppo buono per me.
Tutti lo stanno prendendo in culo.
Bé, se la scarpa entra allora mettila.
Indossala come una corona.
Non riesco a credere che tu abbia chiamato
Solo per dire che saresti venuta.
Mi piace come giri indietro gli occhi
Appena prima di cadere.
Mi piace come giri indietro gli occhi
Appena prima di cadere.

In ginocchio,
Mi vuoi sposare?
E il 16 novembre
Tutto venne sepolto.

6. CANZONE DA PIANOFORTE (The Piano Song)
Troverai sollievo da qualche parte
Tra l’albero e la sua ombra.
Quando te ne vai
Il paradiso è la distanza, non un luogo.

7. GLI MANCHERAI SOLO QUANDO TE NE SARAI ANDATO (They’ll Only Miss You When You Leave)
Non un’altra alba,
Un altro sapore secco e stantio nella tua bocca.
Ti sei svegliato in quella casa,
Ti sei alzato e te ne sei andato
In base alla calma
Che stavi aspettando.
I pensieri sprigionano una canzone
Che adoravi tanto tempo fa.
E ora riesci a sentirla,
Gli mancherai solo quando te ne sarai andato.
E allora provi a restare sveglio,
Potresti essere tu l’amore nei loro occhi
Una volta che hanno sottratto tutte le volte che sei rimasto lì seduto
A provare a non dire addio, addio.

Telefoni e cartoline con cuori malformati accanto a nomi.
È la centesima volta che leggo questa lettera, oggi.
Ho risistemato e analizzato le parole,
Ho provato a trovare tra le righe qualcosa che non c’era.
Almeno adesso riesco a vedere attraverso queste righe rovinate e queste pagine strappate.
Non so come riuscirò ad addormentarmi stanotte.
Stanotte, stanotte, stanotte.

Fuori dalla finestra, un tempo terribile,
La tempesta mi si avvicinerà lentamente
Quando sarà ora di andarmene.
Quando sarà ora di andarmene.
Quando sarà ora di andarmene.

Righe rovinate e pagine strappate.
Non so come riuscirò ad addormentarmi stanotte.

Fuori dalla finestra, un tempo terribile,
La tempesta mi si avvicinerà lentamente
Quando sarà ora di andarmene.
Quando sarà ora di andarmene.

8. UNA NUOVA VACANZA (16 NOVEMBRE) (A New Holiday (November 16th))
Ti senti di nuovo felice.
Ovviamente è un riflesso,
Lo vedo nel mio collo
Prendere lezioni di ballo lento.
Risate nervose hanno riempito i vuoti
Che lasciai quando decisi che tu stessa eri la tua vacanza.

Le vostre voci hanno un suono diverso che ho già sentito da qualche parte.
Ricordi gli inverni che abbiamo passato a dormire in macchina?
Dicevi che con le tue gambe storte non riuscivi a camminare poi così bene.
Io dissi che i miei occhi erano chiusi e decisi che tu stessa eri la tua vacanza.

Ci sarai.

9. ADDIO A TUTTI QUESTI DENTI MARCI (Farewell to All These Rotten Teeth)
Addio, addio, addio.
Addio a tutti questi denti marci.
Addio, lascia la pelle e le ossa a seccare.

10. SOFISTICATA PRINCIPESSA DEL CAZZO, TI PREGO, LASCIAMI SOLO (Sofisticated Fuck Princess Please Leave Me Alone)
Ricordo ancora quando mi resi conto che mi piacevi,
E quindi sì, mi hanno raccontato di te.
E sì, ora capisco che cosa è vero e cosa no.

Pensavi di poter ottenere qualsiasi cosa volevi
Solo pensando a te stessa.
Ma la tua bella faccia non serve a nulla,
Penso ti serva un po’ di aiuto.

E allora, ti prego cazzo, lasciami solo.
Perché adesso so che stiamo facendo una cazzata.
Quante volte ancora dovrò dirtelo?
Provi a piangere ma lo fai solo per farti vedere,
Sai che lo so, lo sai.

Dire cose tristi non ha senso,
Ti fa solo sembrare bugiarda.
Non convincermi che hai ragione
Basandoti sulla paura che ho della nostra fine.
Ti faccio solo questa promessa:
Non lo rimpiangerò mai.

Guarda bene dentro di te,
Perché ora ti sto lasciando.
Guarda bene dentro di te,
Perché ora me ne sto andando.
Guarda bene dentro di te,
Perché ora ti sto lasciando.

11. CANZONE AL RALLENTATORE DA COLONNA SONORA A BASSO COSTO PER LA SCENA DELL’ADDIO (Low Budget Slow Motion Soundtrack Song for the Leaving Scene)
Per quanto te ne andrai?
Tra quanto tornerai a casa?
Dov’è il tuo amore
Che adesso la tiene al riparo dal freddo?

L’assenza ha solo
Raffreddato i nostri cuori.
Io aspetterò,
Non farò che continuare ad aspettarti.

Ricorderai
Le sensazioni e i colori,
Gli incubi e le calde braccia
Che ti calmavano tenendoti vicina?

Ti pentirai
Di ogni cosa che hai detto
O terrai tutto
Vicino al cuore?

Perché io aspetterò,
Non farò che continuare ad aspettarti.
Terrò duro,
Mancherà poco, terrò duro.

L’assenza ha solo
Raffreddato i nostri cuori.
Io aspetterò,
Non farò che continuare ad aspettarti.

12. (19 MARZO 1983) PROBABILMENTE ERA IL VERDE ((March 19th 1983) It Was Probably Green)
Il verde si porta via le foglie, la neve il mare.
Mi ricorda quanto possono essere terribili le cose.
Provo a ricordare la tua voce minuscola,
E finché la febbre non scoppia è tutto ciò che riesco a sentire.

Conto i numeri dei giorni passare,
Sono tanti quante le rose sulla tua tomba?
Finalmente sono riuscito a cantare queste parole,
Dopo la neve finalmente riesci a capire.

Se tu potessi essere gli alberi, io sarei le tue foglie.
Dopo la sua morte, decidemmo di credere
Che il suo colore preferito probabilmente era il verde.
Il giorno della sua morte, nei nostri cuori credemmo
Che il suo colore preferito probabilmente era il verde.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...